Venere nera

2010, Drammatico

Venere nera inaugura il MIFF Award 2011

Il film di Kechiche aprirà la manifestazione che vedrà premiato il produttore Maurizio Totti della Colorado Film.

Il conto alla rovescia è iniziato: il 4 maggio comincia l'undicesima edizione dei MIFF Awards, che fino al 14 maggio proporrà corti, documentari e lungometraggi per gli appassionati di cinema. La manifestazione, soprannominata "Sundance italiano", in collaborazione con il Comune di Milano, esordisce mercoledì 4 maggio alle 20.45 al Cinema Gnomo con il film Venera Nera di Abdellatif Kechiche. Il celebre regista tunisino, scoperto proprio a Venezia dove ha sfiorato il Leone d'oro nel 2007 con Cous cous, presenta la sua nuova opera, accolta a Venezia 2010 con sette minuti di applausi. Protagonista è Saartjie "Sarah" Baartman, donna di colore dell‟Africa sudoccidentale. In virtù dei suoi connotati fisici prominenti, caratteristici del suo gruppo etnico, viene esibita nei teatri e nelle corti ottocentesche europee come un'attrazione da circo. Alla proiezione, in lingua originale con i sottotitoli, seguirà un dibattito inerente i temi del doppiaggio e della traduzione, che vedrà protagonisti Adelaide Sciuto, amministratore delegato del centro doppiaggio Studio ASCI, Federico Danti, direttore del doppiaggio del film, e Cristiana Rossi, doppiatrice della protagonista.

Nelle serate dal 5 al 9 maggio verranno proiettati al pubblico i cortometraggi in concorso, tra cui si distinguono Steve, interpretato da Keira Knightley e Colin Firth, e Journey of no return, un corto molto attuale sull'immigrazione. In evidenza sono anche le candidature degli autori italiani, otto in tutto, fra cui Achille con Lando Buzzanca e Shot con Enrico Beruschi. L‟evento clou della kermesse cinematografica avrà luogo il 10 maggio in una serata di beneficenza dove saranno premiati i film vincitori del Cavallo di Leonardo, gli Oscar del MIFF. Il premio alla carriera quest‟anno è stato assegnato a Maurizio Totti, produttore italiano che ha fondato nel 1986 con Diego Abatantuomo e Gabriele Salvatores la Colorado Film, produttrice di lungometraggi, videoclip, colonne sonore e spot pubblicitari. Totti, produttore storico dei film di Salvatores, ha prodotto Nirvana, Puerto Escondido e nel 2003 Io non ho paura, che Salvatores ha tratto dal best seller di Ammaniti. A seguire Quo vadis, baby? (2005), Come dio Comanda e Happy family. Maurizio Totti riceverà il premio nella serata del 10 insieme agli altri vincitori dei MIFF Awards 2011. Per informazioni www.miff.it.

Venere nera inaugura il MIFF Award 2011

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy