Justice League

2017, Azione

Justice League: un problema "coi baffi" per Henry Cavill e 25 milioni per le nuove riprese

Il magazine Variety riporta la notizia che la Warner Bros ha dovuto compiere un importante investimento per completare la produzione del cinecomic.

La Warner Bros sembra abbia investito venticinque milioni di dollari per le riprese aggiuntive di Justice League che impegneranno il cast e la troupe, a Londra e Los Angeles, per un totale di due mesi.
Lo studio sta investendo quindi una cifra di molto superiore al previsto, abitualmente intorno ai 6-10 milioni di dollari per un impegno sul set di un paio di settimane.

Alcuni dei protagonisti, come Ezra Miller e Henry Cavill, hanno inoltre avuto qualche problema a causa dei loro impegni sul set di Fantastic Beasts and Where to Find Them 2 e Mission: Impossible 6. Oltre a dover recitare in entrambi i progetti in contemporanea, la Paramount sembra si sia rifiutata di concedere all'interprete di Superman la possibilità di radersi i baffi che ha dovuto farsi crescere per il sesto capitolo della saga action, costringendo la produzione del film della DC a rimuoverli digitalmente in post-produzione.

Leggi anche:

Baffi da star: da Johnny Depp a Tom Selleck, photogallery

Justice League, il nostro commento al secondo trailer: lavoro di squadra, risate e mitologia DC

Una fonte di Variety ha inoltre rivelato che Joss Whedon non otterrà il ruolo di co-regista, avendo invece nei credits probabilmente un ruolo di produttore o sceneggiatore.
Le riprese aggiuntive sembra siano state usate per migliorare i dialoghi e sequenze che legheranno alcuni dei momenti già girati da Zack Snyder.

Justice League: un problema "coi baffi" per Henry...
Aquaman e Justice League: il cast incendia il panel dei film DC Comics al Comic-Con!
Justice League: il nuovo poster realizzato per il Comic-Con
Privacy Policy