Il venditore di medicine

2013, Drammatico

Festival di Roma 2013, giorno 4 con Romeo e Giulietta

In Concorso 'Acrid' di Kiarash Asadizadeh e 'Sorg og glæde' di Nils Malmros. Spike Jonze, incontra il pubblico. CinemaXXI ospita Fear of Falling, l'ultimo film di Jonathan Demme.

All'ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma arriva una nuova versione della storia d'amore più famosa di tutti i tempi: domani, lunedì 11 novembre, la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica ospiterà alle ore 19.30 Romeo and Juliet, rilettura del celebre classico di William Shakespeare firmata dal regista e sceneggiatore Carlo Carlei. Sul red carpet delle ore 19 ci saranno alcuni dei più noti interpreti delle maggiori serie televisive angloamericane: l'attore e modello Douglas Booth, star della serie BBC Grandi Speranze, l'attore e produttore Damian Lewis, protagonista di Homeland e Christian Cooke, interprete dell'acclamata miniserie televisiva di Channel 4 The Promise; accanto a loro l'attrice colombiana Nathalie Rapti Gomez, che ha recitato anche in numerose serie televisive italiane e ha vinto un Globo d'Oro nel 2008 come migliore attrice per il film Ultimi della classe di Luca Biglione.

Il programma dei Fuori Concorso continua con la proiezione di due titoli italiani. Alle ore 19 (Sala Sinopoli), Il venditore di medicine di Antonio Morabito, storia di un informatore medico totalmente privo di scrupoli, un film interpretato da Claudio Santamaria e Isabella Ferrari. Sul red carpet delle ore 18.30, oltre ai due protagonisti, ci saranno anche Marco Travaglio ed Evita Ciri. Alle ore 22.30 in Sala Santa Cecilia, il pubblico potrà assistere a La Santa di Cosimo Alemà, regista fondatore di The Mob, società leader nella realizzazione di videoclip musicali. Il film, che unisce immaginario western "sudista", scene drammatiche e sequenze di azione pura, racconta la storia di quattro forestieri all'inseguimento di un sogno: rubare la statua della Santa del paese. I quattro si accorgeranno solo troppo tardi di aver commesso il più grande errore della loro vita. Per farvi un'idea sul film, oggi vi presentiamo una clip in esclusiva.

Acrid: Mohammad Reza Ghaffari in una scena del film
Il Concorso del Festival ospita la proiezione di due titoli in prima mondiale, entrambi in Sala Sinopoli. Si inizierà alle ore 17 con Acrid dell'iraniano Kiarash Asadizadeh: il primo lungometraggio di Asadizadeh affronta un argomento tabù, la crisi della famiglia nella società iraniana. Alle ore 22, sarà la volta di Sorrow and Joy, l'ultimo film del pluripremiato cineasta danese Nils Malmros, considerato uno dei registi e sceneggiatori scandinavi più importanti. Autore di pietre miliari come Lars Ole 5.C e Kundskabens Træ, le pellicole di Malmros sono state presentate in concorso nei maggiori festival internazionali, da Cannes a Berlino. Dopo aver portato sul grande schermo storie di giovani amori non corrisposti e infelici, con il suo nuovo lungometraggio Malmros ribalta la prospettiva raccontando la drammatica storia del regista Johannes e di sua moglie Signe, una donna fragile che ha ucciso Maria, la figlia di nove mesi.

Her al Festival di Roma 2013 - Spike Jonze presenta il suo film in concorso
Alle ore 18 presso la sala Petrassi, il pubblico del Festival avrà la possibilità di confrontarsi con Spike Jonze, per una Cinechat in collaborazione con Studio Universal. Il geniale e provocatorio artista, regista di Essere John Malkovich, Il ladro di orchidee e Nel paese delle creature selvagge, ideatore della discussa serie televisiva Jackass, autore di innovativi videoclip per i Beastie Boys, Arcade Fire, Björk, Chemical Brothers, R.E.M., Daft Punk, produttore del pluripremiato documentario Heavy Metal in Baghdad, è al Festival con Her. Il film è stato a lungo applaudito dopo la proiezione per la stampa.

Il programma di CinemaXXI ospiterà la prima mondiale di Fear of Falling, il nuovo lungometraggio del premio Oscar Jonathan Demme (ore 22.30, Sala Petrassi). L'idea del film nasce da una produzione teatrale, mai andata in scena, dell'attore, regista e sceneggiatore Andre Gregory, basata sul dramma Il costruttore Solness di Henrik Ibsen, tradotto e adattato dall'attore e commediografo Wallace Shawn. Gregory e Shawn, legati da un sodalizio artistico che dura da circa quarant'anni, tornano a recitare sul grande schermo come protagonisti di Fear of Falling dopo la collaborazione con Louis Malle, che li aveva diretti ne La mia cena con Andre e Vanya sulla 42ª strada.

Alle ore 22 presso il Teatro Studio, si terrà la proiezione di Makara del regista indiano Prantik Basu (vincitore nel 2012 del Festival di Mumbai e di Kalpanirjhar con il film Ek, Do), a cui seguirà il documentario Quando i tedeschi non sapevano nuotare di Elisabetta Sgarbi, uno tra i più originali nuovi talenti del cinema italiano. Il film racconta la storia della Resistenza nel Basso Ferrarese e nel Polesine, raccogliendo episodi e testimonianze di chi ne ha fatto parte. Al MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo (ore 17), i due cortometraggi Gli immacolati di Ronny Trocker e That Has Been Bothering Me the Whole Time di Arash T. Riahi precederanno la proiezione di Atlas del regista e fotografo francese Antoine d'Agata, allievo di Larry Clark e Nan Goldin. Sempre al MAXXI (ore 19.30), verrà proiettato il film di Marco Martins e Michelangelo Pistoletto Twenty-One-Twelve the Day the World didn't End: la pellicola, ibridando finzione e narrazione documentaria, porta sul grande schermo la crisi attuale e il ruolo dell'arte come catalizzatore delle trasformazioni all'interno della società. Twenty-One-Twelve the Day the World didn't End è un film in collaborazione con il MAXXI.

Nella linea di concorso Prospettive Doc Italia, alle ore 17 il Teatro Studio ospiterà Ritratti abusivi di Romano Montesarchio, autore, regista e direttore della fotografia di documentari premiati nei maggiori festival internazionali e trasmessi dai principali canali televisivi italiani e europei. Il film, montato dal grande Roberto Perpignani, narra la vita, sospesa fra miseria e illegalità, degli abitanti abusivi del Parco Saraceno.

Festival del Film di Roma 2008: Cristiana Capotondi
Alle ore 11 presso il MAXXI, BNL - Gruppo BNP Paribas organizzerà un incontro dal titolo Cinema, Lavoro e Responsabilità, un'occasione per approfondire i temi legati al futuro del cinema, con il coinvolgimento di registi, attori e aziende che ogni giorno coniugano la passione per il cinema con il lavoro e il business. Interverranno Fabio Gallia, Nicola Maccanico, Maria Sole Tognazzi, Pierfrancesco Favino, Cristiana Capotondi e Luigi Abete. L'incontro sarà moderato da Laura Delli Colli.

Nel programma delle retrospettive Ursus di Carlo Campogalliani (ore 14.30, Teatro Studio) e Febbre di vivere di Claudio Gora (ore 17.30, Studio 3).
Il programma di Alice nella città ospiterà tre film: in Sala Santa Cecilia alle 11 ci sarà My Mommy is in America di Marc Boréal e Thibaut Chatel e alle 14.30 Sitting Next to Zoe di Ivana Lalović, mentre in Sala Sinopoli, ore 11, Se chiudo gli occhi non sono più qui di Vittorio Morini.

Festival di Roma 2013, giorno 4 con Romeo e...
Privacy Policy