Dallas Buyers Club

2013, Drammatico

Festival di Roma 2013 - giorno 2 con Dallas Buyers Club

I primi film in Concorso dell'ottava edizione: Dallas Buyers Club, Manto Acuífero e Ben o Değilim. Il red carpet ospita Jared Leto e i Thirty Seconds to Mars. Nel pomeriggio il Festival ricorda Fellini e Giuliano Gemma.

Il Festival Internazionale del Film di Roma entra nel vivo: domani, sabato 9 novembre, inizia il Concorso dell'ottava edizione. Alle ore 19.30, la Sala Santa Cecilia ospiterà la proiezione in Concorso di Dallas Buyers Club, l'ultimo lavoro del regista e sceneggiatore canadese Jean-Marc Vallée, l'autore di C.R.A.Z.Y ,. Prima del film, il Festival e Vanity Fair assegneranno alla pellicola il premio Vanity Fair International Award for Cinematic Excellence: il direttore di Vanity Fair Luca Dini consegnerà il riconoscimento - che premia l'eccellenza di un progetto - all'attore Jared Leto, protagonista del film accanto a Matthew McConaughey e Jennifer Garner. Jared Leto sarà sul red carpet dell'Auditorium alle ore 19 con i Thirty Seconds to Mars, la band che ha venduto oltre dieci milioni di album in tutto il mondo e che sta facendo registrare il tutto esaurito nella sua tournée europea.

Il Concorso si aprirà alle ore 17, presso la Sala Sinopoli, con Manto Acuífero di Michael Rowe, uno dei registi all'avanguardia del cinema messicano contemporaneo, autore di Año bisiesto, vincitore della Camera D'Or a Cannes nel 2010. Manto Acuífero è il secondo film della Trilogia della Solitudine (cominciata proprio con Año bisiesto) e racconta le difficoltà di Caro, una bambina di otto anni alle prese con il divorzio dei genitori. Alle ore 22 presso la sala Sinopoli, terzo film in Concorso della giornata, Ben o Değilim (I Am Not Him) di Tayfun Pirselimoğlu, regista, pittore, scrittore e sceneggiatore che affronta il tema dell'identità portando sul grande schermo una morbosa relazione fra l'introverso Nihat, impiegato nella mensa di un ospedale, e Ayşe, una misteriosa donna assunta come lavapiatti.

Manto Acuifero: la piccola Zaili Sofia Macias in una scena tratta dal film
Nella mattinata, a partire dalle 9.30 al Teatro Studio, il Ministro dei beni, delle attività culturali e del turismo, Massimo Bray, sarà alla Conferenza Nazionale del Cinema, indetta dallo stesso Ministro con l'obiettivo di promuovere una riflessione sulle prospettive del settore cinematografico e audiovisivo e di individuare una serie di indirizzi strategici che favoriscano il rafforzamento quantitativo e qualitativo del settore.

Alle ore 16 in Sala Petrassi, il Festival torna a proporre uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di cinema, gli incontri fra attori e registi e il pubblico: primo protagonista della serie sarà l'attore inglese John Hurt, straordinario interprete inglese la cui carriera abbraccia quattro decenni di cinema al servizio di registi come Alan Parker, Ridley Scott, David Lynch, Michael Cimino, Sam Peckinpah, Gus Van Sant, Robert Zemeckis.

Sempre alle ore 16, il Festival dedica un momento speciale per i più piccoli e le famiglie. In occasione della proiezione di Belle & Sébastien di Nicolas Vanier (film Fuori Concorso in collaborazione con Alice nella città, ore 16.30 Sala Santa Cecilia), il red carpet si tingerà di bianco: fiocchi di neve accoglieranno l'arrivo di Belle, un pastore dei Pirenei che percorrerà il tappeto rosso al fianco del regista.

Giuliano Gemma
Per ricordare uno degli attori italiani più apprezzati degli ultimi decenni, Giuliano Gemma, il Festival proietterà alle ore 14.30, presso il Teatro Studio, Arrivano i Titani di Duccio Tessari e alle ore 17 il documentario Giuliano Gemma. Un italiano nel mondo, realizzato dalla figlia Vera Gemma. Lo stesso giorno, ore 20 Sala Petrassi, verrà ricordato Federico Fellini nel ventennale della sua scomparsa: il Csc-Cineteca Nazionale propone il restauro digitale de Le tentazioni del dottor Antonio, celebre episodio del film collettivo Boccaccio '70, preceduto dal cortometraggio di Antonello Sarno Federico degli spiriti.

Fuori Concorso, alle ore 19 presso la Sala Sinopoli, verrà proiettato La luna di Torino di Davide Ferrario che fotografa, attraverso gli occhi di tre coinquilini, l'attuale situazione di crisi, mentre alle 22.30 in Santa Cecilia vanno in scena le streghe di Las Brujas de Zugarramurdi, il nuovo film di Álex de la Iglesia, uno dei protagonisti del cinema di genere contemporaneo. Il regista spagnolo incontrerà il pubblico domenica 10 novembre alle ore 17.30 presso il Teatro Studio.

Il programma di CinemaXXI propone alle ore 22.30 presso la Sala Petrassi, le proiezioni di Little Feet di Alexandre Rockwell, uno dei cineasti più interessanti del panorama indipendente americano, e il cortometraggio del celebre regista cinese Yonfan. Alle ore 17 al MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo, proiezioni per il pubblico di Glaucocamaleo di Luca Trevisani e del corto Thing di Anouk De Clercq, mentre alle 20 due corti, Riverbero del collettivo MyBossWas e Chi ha lottato con l'angelo resta fosforescente di Riccardo Giacconi, precederanno la proiezione del documentario Ho fatto una barca di soldi di Dario Acocella, un viaggio lungo un giorno con lʼartista settantenne Fausto Delle Chiaie, pioniere della Street Art e fondatore del Manifesto Infrazionista (concorso Prospettive Doc Italia). Nella stessa linea di programma, alle ore 17.30 in Sala Petrassi, il pubblico potrà assistere a Lettera al Presidente di Marco Santarelli, un percorso intimo nelle storie di uomini e donne che, dal dopoguerra al 1969, si sono rivolti all'Autorità massima dello Stato, il Presidente della Repubblica, nella speranza di risolvere un problema o realizzare un sogno.

Per la retrospettiva Ercole alla conquista degli schermi, dedicata all'universo cinematografico del peplum, verranno mostrati Le fatiche di Ercole di Pietro Francisci (ore 11.30, Studio 3) e Ercole al centro della Terra di Mario Bava (ore 22.30, MAXXI); per la retrospettiva Claudio Gora, regista e attore, La contessa azzurra (ore 14.30, MAXXI).

Nel programma della sezione parallela Alice nella città, sono previste due proiezioni in Sala Santa Cecilia: En Solitaire di Christophe Offenstein (ore 11.30, Sala Santa Cecilia) e Marina di Stijn Coninx (ore 14).

Infine, ecco a voi il nostro videodiario della giornata di ieri del festival:

Roma 2013: Video diario giorno 1

Festival di Roma 2013 - giorno 2 con Dallas...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy