Fantastic 4 - I Fantastici Quattro

2015, Azione

Fantastic 4: intervista imbarazzante per Kate Mara e Michael B. Jordan

Domande scomode per gli attori che si sono trovati a dover giustificare le scelte di sceneggiatura e il taglio di capelli della povera Kate Mara.

I giornalisti che conducono gli show del mattino americani devono soffrire i postumi delle levatacce a cui il lavoro li costringe. Dopo l'affaire Cara Delevingne, che ha visto lo scontro in diretta tra la star di Suicide Squad e i tre anchormen di Good Day Sacramento, stavolta è toccato agli interpreti di Fantastic 4 - I Fantastici Quattro confrontarsi con domande scomode.

Lo scorso giovedì gli interpreti Michael B. Jordan e Kate Mara si sono irrigiditi a seguito di alcune fastidiose questioni sollevate nel corso dello show del mattino radiofonico in onda su Atlanta's Rock 100.5.

Il presentatore Jason Bailey ha inaugurato l'intervista con una domanda piuttosto ovvia, chiedendo a Jordan e Mara come è possibile che abbiamo potuto interpretare Sue e Johnny Storm, fratello e sorella nei fumetti, pur essendo di razze diverse. "Da quanto vedo siete fratello e sorella. Mi sono perso qualcosa?" ha chiesto il deejay, sentendosi rispondere da Jordan "No". Bailey ha insistito: "Ma voi siete una bianca e uno nero. Come è possibile?" Al che Michael B. Jordan ha risposto: "Ci sono un sacco di dinamiche familiari che potrebbero intervenire anche senza l'ovvia adozione."

L'attenzione si è poi spostata su Kate Mara quando il co-conduttore Steven J. Rickman (noto come Southside Steve) ha chiesto all'attrice come mai aveva tagliato i capelli. "Prima eri molto più hot. Perché hai tagliato i capelli? erano bellissimi." Mara ha risposto scherzosamente: "Questa è una grande intervista! Ho tagliato i capelli per un film che ho appena finito di girare. Sono un'attrice, devo essere un camaleonte".

Fantastic 4: intervista imbarazzante per Kate...
Fantastic 4 - Stan Lee contro gli haters di Michael B. Jordan
'Cara Delevingne, fatti un pisolino!' programma tv maltratta l'attrice
Privacy Policy