Grand Budapest Hotel

2014, Commedia

Dal 5 febbraio al 5 aprile torna Cinema al MAXXI

La manifestazione a cura di Mario Sesti ospiterà anteprime, documentari, classici, conversazioni con autori e registi, film per famiglie in collaborazione con Alice nella città e un corso di critica cinematografica.

Dopo il successo dello scorso autunno, dal 5 febbraio al 5 aprile torna Cinema al MAXXI, la manifestazione organizzata da Fondazione Cinema per Roma e MAXXI, curata da Mario Sesti che propone al pubblico un'inconsueta e innovativa commistione fra cinema e spazi museali. Ogni mercoledì, sabato e domenica, l'Auditorium del MAXXI ospiterà un'inedita programmazione di anteprime, documentari, classici, conversazioni con autori e registi realizzata grazie al Main Partner BNL GRUPPO BNP Paribas in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà e 100autori. Inoltre, Cinema al MAXXI si arricchirà di due nuovi appuntamenti: uno spazio settimanale dedicato ai film per famiglie, in collaborazione con Alice nella città, e un corso di formazione e "allenamento" di critica cinematografica. "Con il successo della rassegna sperimentato lo scorso anno" ha detto Mario Sesti "la Fondazione Cinema per Roma e il MAXXI ci hanno ricordato che questa città è una punta avanzata della passione per il cinema: il Festival del Film di Roma, grazie anche al MAXXI, coinvolge il pubblico per tutto l'anno, lavorando alle attività permanenti e non soltanto nel periodo della manifestazione".

"Cinema al MAXXI" sarà diviso in tre sezioni: "EXTRA", "CLASSIC" e "FAMILY". La sezione "EXTRA" ospiterà "tutto il cinema che non è ancora al cinema": ogni mercoledì infatti verranno proposti al pubblico grandi film, documentari e pellicole d'autore in anteprima. Primo appuntamento il 5 febbraio con A proposito di Davis, di Joel Coen e Ethan Coen, premiato a Cannes. La programmazione di "Extra" proseguirà con 12 anni schiavo, il film diretto da Steve McQueen nominato a nove premi Oscar, vincitore del Golden Globe come miglior film drammatico; Lei, l'ultimo lavoro di Spike Jonze, presentato in Concorso all'ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, premiato con il Golden Globe per la miglior sceneggiatura e nominato a cinque Oscar; Felice chi è diverso di Gianni Amelio, selezionato dal Festival di Berlino, un viaggio nel mondo dell'omosessualità attraverso memorie e testimonianze di chi ha vissuto gli anni repressivi del fascismo e del dopoguerra; il film di apertura del prossimo Festival di Berlino, The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, con un cast di star formato fra gli altri da Ralph Fiennes, Bill Murray, Edward Norton, Jude Law e Tilda Swinton; Supercondriaco - Ridere fa bene alla salute, esilarante commedia di Dany Boon, il regista del film campione d'incassi Giù al nord; Tirannosauro di Paddy Considine premiato al Sundance e presentato al Festival di Roma; Wolf di Claudio Giovannesi, vincitore ex-aequo del premio speciale della Giuria Italiana Doc all'ultimo Torino Film Festival; Non dico altro di Nicole Holofcener, commedia maliziosa che ospita l'ultima interpretazione di James Gandolfini, scomparso lo scorso giugno; Bruno e Gina di Beppe Attene e Alessandro Sciamagna, sulle vicende che hanno legato il terzogenito di Benito Mussolini, Bruno, e Gina Ruberti.

La sezione "CLASSIC" accoglierà i capolavori che hanno fatto grande il cinema, dalle origini ai giorni nostri, ma anche una serie di omaggi e riscoperte di grandi autori italiani e internazionali. Ogni sabato, alle ore 18 e alle ore 21, verranno proiettati due film, legati da un tema, una traccia, un'affinità comune, con l'idea che i grandi film sappiano "parlarsi" tra di loro: ad esempio, nel primo appuntamento dell'8 febbraio verranno esplorati i territori dell'amore e dello scandalo con Monica e il desiderio di Ingmar Bergman a cui seguirà Il diavolo in corpo di Marco Bellocchio. Nelle settimane successive, la sala Auditorium del MAXXI ospiterà La caduta degli dei di Luchino Visconti e Il portiere di notte di Liliana Cavani, I primi della lista di Roan Johnson e Vogliamo i colonnelli di Mario Monicelli, Kadosh di Amos Gitai e La cagna di Marco Ferreri, La calda amante e La signora della porta accanto (un omaggio a François Truffaut nel trentennale della sua scomparsa); due pietre miliari del cinema d'avanguardia come El Topo di Alejandro Jodorowsky e Eraserhead - La mente che cancella di David Lynch, Mussolini ultimo atto di Carlo Lizzani (che sarà proiettato prima del documentario Bruno e Gina) e per concludere Parole, parole, parole... di Alain Resnais e Segreti segreti di Giuseppe Bertolucci. Grazie alla collaborazione con i 100Autori, la doppia programmazione del sabato sarà accompagnata da una conversazione con un autore dell'associazione che dialogherà anche con il pubblico.

"FAMILY" è lo spazio che Cinema al MAXXI dedica ogni domenica ai film per famiglie. Grazie alla collaborazione con Alice nella città, la sezione autonoma e parallela di cinema per ragazzi del Festival Internazionale del Film di Roma, gli spettatori potranno scoprire interessanti film d'animazione firmati da talenti dell'illustrazione, del disegno, della pittura e della grafica. Si inizia il 9 febbraio con La tela animata di Jean-François Laguionie, mentre i successivi appuntamenti saranno con Le avventure di Fiocco di Neve di Andrés G. Schaer, Ernest & Celestine di Stéphane Aubier, Vincent Patar, Benjamin Renner, Tiffany e i tre briganti di Hayo Freitag e Nat e il segreto di Eleonora di Dominique Monféry, presentato al Festival Internazionale del Film di Roma. Cinema al MAXXI ospiterà infine un corso diretto da Mario Sesti dal titolo "Bella la fotografia, bravi gli interpreti: come diventare critici cinematografici in poche ore", quattro incontri di formazione e "allenamento" di critica cinematografica che si terranno ogni lunedì dal 17 febbraio al 10 marzo alle ore 18 presso MAXXI BASE.

Dal 5 febbraio al 5 aprile torna Cinema al MAXXI

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy