Lolita - curiosità

1962, Drammatico

4.2
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - La data di uscita originale di Lolita è: 12 Giugno 1962 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 01 Novembre 1960 - 01 Marzo 1961 in Inghilterra, Regno Unito e USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Associated British Picture Studios, Borehamwood, Hertfordshire, Inghilterra, Regno Unito
    Elstree Studios, Borehamwood, Hertfordshire, Inghilterra, Regno Unito
    Gerrard's Cross, Buckinghamshire, Inghilterra, Regno Unito
    Highburgh House, Packhorse Road, Gerrard's Cross, Buckinghamshire, Inghilterra, Regno Unito
    Hilfield Castle, Hilfield Lane, Bushey, Hertfordshire, Inghilterra, Regno Unito
    Packhorse Road, Gerrard's Cross, Buckinghamshire, Inghilterra, Regno Unito
    Inghilterra, Regno Unito
    Albany, New York, USA
    Lake George, New York, USA
    Newport, Rhode Island, USA
    Westerly, Rhode Island, USA

    ● ● ●
  • Un remake per Lolita - Oltre al celebre film diretto da Stanley Kubrick nel '62, della Lolita di Nabokov è stato realizzato anche un adattamento nel '97, per la regia di Adrian Lyne. Il ruolo della maliziosa adolescente è stato interpretato da Sue Lyon nel film di Kubrick e da Dominique Swain in quello di Lyne.
    Una piccola curiosità: il romanzo di Nabokov ha ispirato anche Bollywood, che nel 2007 ha realizzato un adattamento dal titolo Nishabd.

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm. Proiettato in: 35 mm. Rapporto immagine: 1,37 : 1 e 1,66 : 1. Colore: bianco e nero. Formato audio: Mono. Lingua originale: inglese e francese.

    ● ● ●
  • Kubrick per caso? - Nel film The Housemaid il feticismo, un aspetto importante nella trama e nell'estetica del remake diretto da Im Sang-soo, assume la forma di una esplicita citazione di Lolita di Stanley Kubrick, nella scena in cui la sposa si fa mettere lo smalto sulle unghie dei piedi. Il regista sudcoreano ha dichiarato però di non essere un grande fan di Kubrick aggiungendo anzi: "Eccetto Barry Lyndon, grande capolavoro, trovo che la maggior parte dei suoi film siano un tantino sopravvalutati, compreso Il Dottor Stranamore che è stato ugualmente citato a proposito del mio The President's Last Bang. Faccio i film che mi va di vedere al cinema, senza preoccuparmi di influenze, di essere alla moda o di rientrare nelle categorie di ciò che piace per partecipare ai festival".