Il permesso - 48 ore fuori

2017, Drammatico

2.4
Il permesso - 48 ore fuori (2017)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

A quattro detenuti del carcere di Civitavecchia, tre uomini e una donna con alle spalle storie drammatiche e differenti, viene concesso dal Giudice di Sorveglianza un permesso di uscita dal carcere di quarantotto ore...



#IlPermesso noir corale all'italiana sporco e crudo per #ClaudioAmendola regista/attore con la sorpresa #LucaArgentero
Perché ci piace
  • Alla seconda regia Claudio Amendola si cimenta con il noir all'italiana e sceglie un impianto corale per raccontare la storia di quattro outsider.
  • La regia, solida e sicura, viene valorizzata da una fotografia plumbea impietosa sui volti e sulle rughe dei personaggi.
  • Amendola, autore viscerale, cerca il realismo a tutti i costi soffermandosi su scene trucide e sangue in abbondanza.
  • Luca Argentero è una sorpresa, per la prima volta in un ruolo da duro.
Cosa non va
  • Non manca qualche incertezza nella sceneggiatura in un film a tesi, in cui alcuni personaggi sono destinati a una brutta fine fin dall'inizio.
  • Alcune scene, soprattutto quelle che coinvolgono Giacomo Ferrara e Valentina Bellè sono un po' troppo sopra le righe.
  • Luigi, il personaggio di Claudio Amendola, somiglia un po' troppo al Samurai di Suburra.

Le vostre recensioni