I film più attesi del 2017: tornano i Pirati dei Caraibi e Blade Runner, Scorsese, Nolan e Stephen King

Drammi e commedie, cinema italiano e internazionale, blockbuster e piccole perle indie, supereroine e villain. Diamo uno sguardo ai titoli che la nuova stagione cinematografica ci riserva.

Blade Runner 2049: una foto di Ryan Gosling

Grandi saghe e piccoli film indipendenti, brividi di passione e sanguinosi conflitti. Quando la vita mostra tutti i propri limiti ci pensa il cinema a risollevare lo spirito con la sua capacità di essere larger than life. E se le saghe stellari, i supereroi e i franchise fantastici continuano a catturare non solo la curiosità, ma anche l'attenzione del grande pubblico, l'offerta del nuovo anno cinematografico si prospetta ancora più ampia e differenziata del solito, con tante novità all'orizzonte che faranno la gioia dei cinefili. Il 12 gennaio arriverà nelle sale l'attesissimo Silence di Martin Scorsese. Per confezionare la sua meditazione filosofica sulla fede, sul sacrificio e sul dolore il regista ha preso armi e bagagli e si è spinto fin nel lontano Oriente, nel Giappone seicentesco, per raccontare l'impresa di due missionari portoghesi giunti fino a Nagasaki per ritrovare il loro mentore (Liam Neeson) che ha perso la fede. Anni di lavoro per ultimare un film che, a detta di chi lo ha già visto, si preannuncia imprescindibile.

Leggi anche: Corsa all'Oscar 2017: la nostra lista aggiornata dei favoriti nelle categorie principali

In grande spolvero anche Ridley Scott che "rimette mano" a due dei suoi capolavori, Alien e Blade Runner. Alien: Covenant, da lui diretto, è stato presentato come il sequel di Prometheus, ma in realtà punta al cuore del franchise e tenta di dare una risposta ai quesiti irrisolti illustrando l'origine delle mostruose creature aliene xenomorfe che hanno turbato i sonni degli spettatori. Per quanto riguarda il preannunciato sequel di Blade Runner, Blade Runner 2049, dopo una lunga riflessione Scott ha deciso di affidare la regia al talentuoso canadese Denis Villeneuve ritagliandosi il ruolo di produttore. Naturalmente la sua presenza sul set è ampiamente documentata a fianco del veterano Harrison Ford e della new entry Ryan Gosling, che interpreta un cacciatore di taglie in forza al LAPD che va in cerca di Rick Deckard per convincerlo ad aiutarlo a sventare una minaccia imminente. Mistero sul plot del film e sui ruoli delle star Jared Leto e Robin Wright, approdate sul set circondato dalla più assoluta segretezza.

Leggi anche: Alien: 10 cose che (forse) non sapete sul franchise fantahorror

Scarlett Johansson nella prima foto ufficiale di Ghost in the Shell

Il 2017 sarà l'anno di Spider-Man. Dopo aver avuto un assaggio del nuovo Peter Parker in Captain America: Civil War, l'Uomo Ragno versione Tom Holland farà ritorno con un solo tutto per lui in cui, archiviata la storia delle origini di cui ormai sappiamo già tutto, approfondiremo il rapporto dell'eroe con gli altri personaggi del Marvel Cinematic Universe. Un 2017 al femminile con l'arrivo di Wonder Woman, anche lei finalmente al centro di un lungometraggio che la vede protagonista assoluta, e della versione live action di Ghost in the Shell, anime e manga di culto praticamente intoccabile. I fan dell'originale hanno già abbondantemente polemizzato sull'occidentalizzazione del cast a partire dalla sensuale Scarlett Johansson.

The Dark Tower: Idris Elba interpreta Roland

A questo punto non ci resta che attendere il 30 marzo per scoprire se l'attrice più redditizia del 2016 confermerà il trend. E mentre Luc Besson si prepara a lanciare nelle sale il film francese più costoso di sempre, Valerian e la città dei mille pianeti, anch'esso adattamento di un fumetto di culto, il mondo si inchina di fronte al Re. Sono in arrivo due nuovi adattamenti dall'opera di Stephen King, e questa non sarebbe una novità visto il proliferare di titoli ispirati alla monumentale produzione dello scrittore del Maine. Stavolta, però, i produttori hanno puntato in alto tentando l'adattamento della saga di culto La Torre Nera e scomodando star quali Idris Elba e Matthew McConaughey. Il risultato lo vedremo nelle sale ad agosto. Un mese dopo sarà la volta di It, forse il più celebre romanzo del Re dell'horror che finora ha avuto solo un adattamento televisivo, neppure troppo fortunato, nel 1990.

Leggi anche: Stephen King: i 10 migliori film tratti dai suoi romanzi

Con lo sguardo agli Oscar

La La Land: Emma Stone e Ryan Gosling in un momento del film

Come da tradizione, gli slot dei primi mesi dell'anno sono presi d'assalto dalle pellicole in odor di Oscar. Su suggerimento dei distributori americani, anche l'Italia gode di questa felice ondata di opere di alta qualità, soprattutto nei mesi compresi tra gennaio e marzo. Oltre al succitato Silence, quest'anno al centro dei pronostici sono il sorprendente musical La La Land, eccellente opera seconda di Damien Chazelle che racconta l'amore tra due aspiranti artisti interpretati da Emma Stone e Ryan Gosling, e il drammatico Manchester by the Sea, che lancia la corsa di Casey Affleck verso l'Oscar per il miglior attore protagonista. A inizio febbraio arriverà in sala anche il dramma bellico in 3D Billy Lynn: Un giorno da eroe del pluripremiato Ang Lee. Nonostante l'hype nei confronti dell'opera, la bocciatura della critica sembrerebbe presagire un nulla di fatto nella corsa alle nomination mentre potrebbe riservare qualche sorpresa Mel Gibson, tornato alla grande dietro la macchina da presa con La battaglia di Hacksaw Ridge.

The Founder: la prima foto ufficiale di Michael Keaton

E visto che non c'è due senza tre anche Michael Keaton, forte delle eccezionali performance in Birdman e Il caso Spotlight, entrambi eletti miglior film dell'anno nelle ultime due edizioni degli Academy Awards, torna alla carica con The Founder, biopic dedicato all'inventore del franchise miliardario McDonald's. Il primo obiettivo è una candidatura come miglior attore. Cos'altro riserva il futuro immimente allo straordinario attore lo scopriremo solo tra un paio di mesi. Sul versante femminile Natalie Portman, con il ruolo di Jackie Kennedy nel potente Jackie di Pablo Larrain ipoteca una statuetta che sarebbe meritatissima. Dopo le polemiche sollevate dalla comunità afroamericana di Hollywood per #OscarSoWhite, da tener d'occhio l'uscita, a marzo, dell'acclamato Moonlight, ma anche dello struggente Barriere, terza regia del divo Denzel Washington che qui racconta la storia di una famiglia negli anni '50, e dell'intrigante Il diritto di contare, incentrato su un gruppo di donne di colore che hanno avuto un ruolo chiave nella prima missione spaziale di successo della NASA. Occasione - pare - perduta per Will Smith. Sulla carta Collateral Beauty poteva essere il progetto perfetto per il rilancio della carriera dell'attore, ma nonostante il supporto di un cast all star la debolezza dello script pesa sulla sua performance penalizzandola. Sarà per un'altra volta, Will.

Leggi anche: La La Land: la vita non è un musical

Blockbuster, remake e videogame: franchise per tutti i gusti

Pirati dei Caraibi 5: Johnny Depp in una delle prime foto ufficiali del film

In testa a tutte le classifiche dei film più attesi dell'anno ci sono, come da qualche anno a questa parte, remake e capitoli di franchise, il che ci fornisce un'idea precisa della direzione che ha intrapreso l'industria cinematografica e dei gusti del pubblico. Se anche quest'anno il film più atteso è l'ottavo capitolo della saga di Star Wars, che ci permetterà di dare addio sul grande schermo all'amata Principessa Leia, ma anche di scoprire l'origine di Rey e di riabbracciare il jedi Luke, in molti non vedono l'ora di vedere il sequel di Blade Runner, il preannunciato Alien: Covenant e il nuovo Transformers, il quinto, diretto da Michael Bay. Cinque è anche il numero fortunato di Johnny Depp che torna a calarsi nei panni di Jack Sparrow in Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar, film dalla lavorazione travagliata che però continua a destare enorme attenzione nel grande pubblico. Depp sarà, inoltre, nel cast del remake del classico whodunit Murder on the Orient Express.

T2: Trainspotting 2 - Ewan McGregor sorride in un'immagine del trailer del film

Mentre gli amanti dell'erotismo contano i giorni che li separano da Cinquanta sfumature di nero, dove gli innamorati Ana e Christian torneranno a sedursi con giochi sessuali proibiti, arrivano i sequel di due film che hanno riscosso un inaspettato successo di pubblico, John Wick e Kingsman: Secret Service. Guy Ritchie firma il primo capitolo di un nuovo possibile franchise a sfondo storico/epico, King Arthur: Il potere della spada, sui miti della Tavola Rotonda, sempre dall'Inghilterra arriva uno dei sequel più attesi di sempre, T2: Trainspotting 2. La pattuglia tossica di Edimburgo è tornata al completo con Danny Boyle di nuovo al timone. Si prevedono scintille, al botteghino e sullo schermo. Franchise allargato quello di Kong: Skull Island. Il bestione tanto amato torna periodicamente a turbare gli incubo del pubblico e stavolta con lui ci sono la star Tom Hiddleston e il premio Oscar Brie Larson. E a proposito di revival, sono in arrivo in sala gli adattamenti di due delle serie tv più popolari di sempre, il balneare Baywatch e il poliziesco CHiPS.

Leggi anche: Trainspotting 2: Nostalgia, musica e droga nel primo trailer

Cinecomic: la maturità dei supereroi

Wonder Woman: Gal Gadot durante un combatitmento

Dopo i Marvel Studios, anche DC/Warner comincia a raccogliere i frutti del suo lavoro di ricostruzione di un immaginario. Che siano piaciuti o meno, Batman v Superman: Dawn of Justice e Suicide Squad hanno gettato le fondamenta del futuro e adesso, con Wonder Woman, finalmente torniamo a focalizzarci su un'eroina amatissima, ma approfondita, finora, solo sul piccolo schermo in maniera vagamente camp. Gal Gadot dovrà provare la propria capacità di reggere sulle proprie spalle una pellicola interamente dedicata a lei, mentre a novembre la rivedremo a fianco di Batman, Superman, Acquaman, The Flash e del resto del team in Justice League . Chissà se stavolta Zack Snyder riuscirà a convincere il pubblico dopo che la sua libertà creativa è stata imbrigliata negli ingranaggi Warner. Sul versante Marvel, questo è l'anno di Spider-Man, ma anche del ritorno dei Guardiani della Galassia, le cui avventure li condurranno verso Avengers: Infinity War, e del dio Thor che, in Thor: Ragnarok, se la dovrà vedere con il collega Hulk. Ma l'attenzione del pubblico quest'anno sarà catalizzata su un'altra saga. Sony ha deciso di mettere in pausa gli X-Men per concentrarsi su Wolverine che, in Logan, vivrà il climax della sua vita cinematografica. Per Hugh Jackman sembra arrivato il momento dell'addio e il rating R apposto dalla censura americana sembra promettere un film scevro da compromessi.

Leggi anche: Wonder Woman: Guerra, pathos e avversari divini (forse) nel trailer ufficiale

La politica degli autori

La notizia della decisione di Christopher Nolan di dirigere un period movie bellico sulla battaglia di Dunquerque ha creato una certa eccitazione. Uno dei registi più visionari e lungimiranti ha scelto di girare in Francia, on location, utilizzando una combinazione di 65 millimetri e IMAX 65 millimetri per raggiungere il top nella qualità dell'immagine e nell'immersività. Logico che i fan siano col fiato sospeso in attesa di poter vedere il risultato. Ma questo 2017 riporterà in sala anche Terrence Malick, instancabile e pronto a regalarci - con Weightless - la sua nuova riflessione filosofica sulla vita e sull'amore, e il talentuoso James Gray che, con Z - La città perduta, si immerge nelle foreste del Mato Grosso per raccontare la storia dell'esploratore Percy Fawcett, scomparso mentre era alla ricerca della mitica El Dorado.

Split: James McAvoy in una scena del film

Le speranze dei fan sono riposte nel ritorno di M. Night Shyamalan che, in Split, dirige un James McAvoy schizofrenico alle prese con 23 identità diverse. Ad aprile arriverà in sala il nuovo adattamento tratto dal romanzo di culto di Herman Koch, The Dinner. Oren Moverman dirige un supercast composto da Rebecca Hall, Richard Gere, Steve Coogan e Laura Linney in una parabola morale agghiacciante. Mentre prepara il suo Batman, in La legge della notte Ben Affleck torna a misurarsi col crime movie raccontando Boston nell'era del proibizionismo mentre il divo Warren Beatty fa ritorno dietro la macchina da presa a diciotto anni di distanza da Bulworth - Il senatore per raccontare, con la complicità di Lily Collins, una tenera love story. Dopo essersi uniformato ai gusti del regime, Zhang Yimou dirige Matt Damon in una produzione cino-occidentale che racconta la genesi della Grande Muraglia, mentre Edgar Wright, ripresosi dal divorzio con Marvel, con Driver ci regala un crime movie ricco di ironia alla sua maniera. Le date di uscita sono ancora incerte, ma nel corso del 2017 dovrebbero approdare in sala la nuova fatica di Kathryn Bigelow, un crudo focus sulle rivolte di Detroit del 1967, Wonderstruck, pellicola sull'adolescenza di Todd Haynes che vede nel cast Julianne Moore e Michelle Williams, il noir Suburbicon diretto da George Clooney e firmato dai fratelli Coen, e l'atteso The Shape of Water, misteriosa pellicola di Guillermo del Toro ambientata durate la Guerra Fredda.

Leggi anche: Dunkirk: perché sarà diverso dagli altri blockbuster di Christopher Nolan

L'orrore ritorna... e ritorna

Degli adattamenti da brivido di Stephen King abbiamo già parlato nell'introduzione e se per It possiamo parlare di horror in senso stretto dobbiamo specificare che The Dark Tower, se manterrà il tono della saga letteraria, spazierà più propriamente tra epos, western e fantasy.
Un altro adattamento da King in arrivo, seppur privo di release ufficiale è il parossistico Il gioco di Gerald, mentre Netflix potrebbe ultimare entro il 2017 1922, adattamento tratto dal drammatico racconto omonimo contenuto nella raccolta Notte buia, niente stelle.

Archiviata la parentesi kinghiana, gli horror in arrivo in sala confermano la tendenza generale di saccheggiare i franchise il più a lungo possibile. Dopo sei capitoli giunge al termine la saga zombie Resident Evil. Per i fan è arrivato il momento di dire addio alla bella Alice, incarnata dall'atletica Milla Jovovich, mentre la Selene di Kate Beckinsale potrebbe tornare per un'ultima avventura in futuro, ma per il momento la vediamo rischiare la propria vita nella lotta contro i Lycan in Underworld - Blood Wars. E mentre Rings riporta in vita il celebre franchise metahorror e l'inquietante Samara e Amityville - Il risveglio torna a raccontare gli orrori della casa stregata al centro di un lucroso franchise, Leatherface racconta la giovinezza del futuro killer di Non aprite quella porta.

Autopsy: una scena del film

In questa marasma di sequel/prequel spicca per originalità La cura dal benessere, diretto da Gore Verbinski. Il film vede Dane DeHaan nei panni di un giovane impiegato che si reca in Svizzera per recuperare l'amministratore della sua azienda, alloggiato presso un centro benessere i cui metodi di ringiovanimento sono decisamente inquietanti. Occhio anche all'uscita del raccapricciante Autopsy, horror ambientato in una camera mortuaria gestita dai coroner Brian Cox ed Emile Hirsch, che promette angoscia a non finire, e al misterioso thriller fantascientifico La particella di Dio, prodotto da J.J. Abrams.

Leggi anche: It di Stephen King: nuove foto e sketch dal set del film

Animazione: Pixar goes to Mexico

Lego Batman - Il film: una scena del film animato

Due Pixar sono meglio di uno. Settembre ci regalerà il ritorno delle avventure di Saetta McQueen e delle altre simpatiche auto nate dalla fantasia dei creativi Pixar. Il tempo passa per tutti e Saetta, in Cars 3, dovrà vedersela con auto più giovani, potenti e moderne. La stessa Pixar ha un occhio rivolto al passato e uno al futuro. La vera sorpresa dell'anno potrebbe arrivare, infatti da Coco, primo lungometraggio Disney ad avere un protagonista messicano. Il film, che racconta la passione di un ragazzino per la musica contro il volere della famiglia, attinge a piene mani nel folclore latino visto che il Giorno dei Morti, festività molto sentita in Messico, avrà un ruolo chiave nel film. Di tutt'altro tenore Lego Batman - Il film che, dopo il successo di The Lego Movie, regala una pellicola incentrata sull'esilarante Uomo Pipistrello in versione mattoncini e sul suo approccio "atipico" al mestiere di supereroe. Per gli amanti dell'anime imperdibile Your Name., delicata storia d'amore onirica firmata da Makoto Shinkai che in Giappone ha fatto impazzire il pubblico stabilendo incassi record.

Leggi anche: LEGO Batman, il Film: i divertenti auguri di Natale di Bruce Wayne

Your name. - Un momento del film d'animazione

Italia: andate e ritorni

In viaggio contromano: Helen Mirren e Donald Sutherland in una scena

Paolo Virzì diventa "americano". Dopo aver trasferito in Brianza un romanzo a stelle e strisce traducendolo nell'acclamato Il capitale umano, stavolta il regista livornese ha scelto di fare il grande salto dirigendo un film negli USA, In viaggio contromano, una storia on the road che vede Donald Sutherland ed Helen Mirren sposi in fuga per vivere l'ultima grande avventura su un vecchio camper del 1978. Ferzan Ozpetek torna sulla sua Turchia per girare il nostalgico Rosso Istambul, mentre con La tenerezza Gianni Amelio racconta una nuova struggente storia familiare. Nel cast Micaela Ramazzotti ed Elio Germano, protagonista anche della commedia di Edoardo Falcone Questione di karma.

Il permesso – 48 ore fuori, Claudio Amendola in una scena del film

Tornano i ricercatori precari di Smetto quando voglio in un nuovo film surreale sulla ricerca di un lavoro stabile oggi, mentre sul fronte commedia si segnalano l'opera seconda da regista di Maccio Capatonda, il satirico Omicidio all'italiana, e soprattutto il debutto degli amatissimi YouTubers partenopei The Jackal con una pellicola su cui per adesso vige il massimo segreto. Claudio Amendola abbandona la commedia per toni ben più drammatici nella sua opera seconda da regista, il crime movie corale Il permesso - 48 ore fuori, mentre Alex Infascelli, dopo il successo del documentario S Is for Stanley, rilancia la propria carriera con la commedia nera Piccoli crimini coniugali. Nel cast Margherita Buy e Sergio Castellitto.

Leggi anche: Maccio Capatonda e il ritorno di Mariottide, il suo "eroe post-modesto dalla sfiga estrema"

I film più attesi del 2017: tornano i Pirati dei...
Star Wars: Episode VIII è il film più atteso del 2017
Corsa all'Oscar 2017: la nostra lista aggiornata dei favoriti nelle categorie principali
Privacy Policy