Dio esiste e vive a Bruxelles

2015, Commedia

3.8
Dio esiste e vive a Bruxelles (2015)
Genere
Commedia
Durata
Regista
Uscita ITA

Dio esiste davvero, nella forma di una persona come tante, che vive a Bruxelles. Privato della sua aura divina, è codardo e odioso con la sua famiglia. Un giorno sua figlia Ea decide di ribellarsi al padre, manomette il suo computer e rivela a chiunque la sua data di morte. Ciò getta il mondo nel caos: tutti gli uomini, infatti, iniziano a pensare a cosa fare col tempo che resta loro da vivere...



#DioEsisteEViveABruxelles è una commedia intelligente con un magnifico ensemble attoriale
Perché ci piace
  • La scelta di utilizzare uno spunto legato alla religione (Dio... e famiglia) per parlare di umanità in maniera surreale, gioiosa e intelligente.
  • Il fascino innocente della piccola protagonista Pili Groyne.
  • Il resto del cast: Pili è incantevole e Benoit Poelvoorde scatenato, ma sono solo due elementi di un cast ampio, variegato e apprezzabile.
  • Tutte le musiche, quelle originali della cantautrice An Pierlé e i magnifici classici chiamati in causa per raccontare il mondo interiore dei personaggi.
Cosa non va
  • Ovviamente chi prende la religione molto seriamente potrebbe non gradire questa nefanda versione del Creatore.
  • Alcuni elementi surreali (su tutti l'idillio tra Catherine Deneuve e il gorilla) sono un po' difficili da digerire.

Le vostre recensioni