Venezia 2014: la nostra guida alla Mostra del cinema numero 71

Pochi giorni all'avvio della 71. edizione della Mostra del cinema di Venezia, e anche quest'anno vi offriamo la nostra panoramica sulla kermesse, con tanti spunti per partecipare, a modo vostro e insieme a noi, al festival cinematografico più antico del mondo.

I film più attesi

Un Festival cinematografico che si rispetti è composto, banalmente, da un lungo elenco di film destinati a segnare (si spera positivamente) la prossima stagione; si rende quindi quasi "obbligatoria" una breve panoramica sulle opere che, a poche ore dalla partenza della 71.ma Mostra di Venezia, già incuriosiscono spettatori e addetti ai lavori.

In un concorso che a prima vista non sembra presentare opere in grado di scatenare entusiasmi, ci sono comunque autori la cui presenza stimola qualche considerazione in più. E' il caso di Fatih Akin che, a cinque anni di distanza da Soul Kitchen, torna al Lido con The Cut, opera in cui affronta il tema del genocidio armeno, uno dei tasti più dolorosi della storia turca. E c'è sempre la grande storia, quella della Seconda Guerra Mondiale, al centro di Fires on the Plain, ultima fatica del cineasta giapponese Shinya Tsukamoto, per la prima volta in concorso.

Adam Driver e Alba Rohrwacher in Hungry Hearts

Un'ambientazione internazionale, con un cast composto, tra gli altri, da Adam Driver, e una storia liberamente ispirata al romanzo di Marco Franzoso, Il bambino indaco, rendono Hungry Hearts di Saverio Costanzo uno dei film più attesi, destino condiviso anche da Mario Martone che, dopo Noi credevamo, continua la sua riflessione sulla storia d'Italia affrontando questa volta la figura emblematica del poeta Giacomo Leopardi, Il giovane favoloso interpretato da Elio Germano.

Leggi anche:
Venezia 2014: i nostri 20 film più attesi

Asse portante della nostra letteratura e regista tra i più originali e tormentati, il Pasolini di Abel Ferrara potrebbe rappresentare uno degli spunti di riflessione più accesi al festival. E visto che una rassegna cinematografica vive anche di stelle in grado di scatenare i sogni del pubblico, pensiamo che Al Pacino possieda ancora quell'appeal in grado di catalizzare l'attenzione degli spettatori e metterà a disposizione il suo indubbio fascino sia di David Gordon Green, che in concorso presenterà Manglehorn, sia di Barry Levinson che Fuori Concorso porterà al Lido The Humbling, adattamento del romanzo di Philip Roth.

Sfruttiamo l'appiglio per parlarvi proprio delle opere che non saranno in lizza per il Leone d'Oro, come il film d'apertura, Birdman (o Le imprevedibili virtù dell'ignoranza) di Alejandro González Iñárritu, che grazie alla presenza di Michael Keaton e Edward Norton e ad una storia quanto mai intrigante (un attore in disarmo che si culla nel ricordo della sua interpretazione di un supereroe, vuole rilanciarsi con uno spettacolo a Broadway) si propone come una delle possibili vette di Venezia 71. Almeno quasi quanto un altro film fuori concorso, She's Funny That Way , ritorno in scena del grande Peter Bogdanovich con una commedia spumeggiante.

Messi: un'immagine del film di Álex de la Iglesia

All'apparenza meno brioso e destinato a scatenare polemiche, la nuova opera di Sabina Guzzanti, La trattativa, sul perverso legame Stato-Mafia. Poco altro da aggiungere.
Segue lo stesso percorso anche Franco Maresco che presenterà Belluscone, una storia siciliana che insieme a Your Right Mind di Ami Canaan Mann e The President di Mohsen Makhmalbaf rappresenta il meglio di Orizzonti. Per quanto concerne la sezione indipendente della Mostra, le Giornate degli Autori, la ciliegina si chiama Kim Ki-duk che presenterà il film One on One. Atteso anche il nuovo di Ivano De Matteo, I nostri ragazzi e il documentario firmato da Álex de la Iglesia, Messi, dedicato alla stella del Barcellona e della nazionale argentina. Script firmato da un altro grande del calcio sudamericano, Jorge Valdano.

Terminiamo il nostro excursus con la Settimana internazionale della Critica, nel cui programma brillano due opere di sicuro impatto, Dancing with Maria, documentario diretto dal goriziano Ivan Gergolet sulla ballerina argentina Maria Fux e Arance e martello, opera prima di Diego Bianchi, meglio noto come Zoro, un amaro ritratto della crisi della (nuova) sinistra.

Le star più attese

I nostri ragazzi: il regista del film con i quattro protagonisti in una foto promozionale

Se a prima vista questa edizione della Mostra può sembrare poco scintillante in fatto di star, in realtà le presenze illustri non mancheranno, ovviamente salvo impegni o contrattempi dell'ultimo minuto. Se la presenza dei protagonisti dei film di questa edizione dovrebbe essere garantita, non si può dire altrettanto di coloro che hanno un ruolo secondario, ma noi proviamo a fare "l'appello" e vediamo chi potrebbe esserci, almeno sulla carta.

Non mancheranno di sicuro le personalità di casa nostra, sia tra coloro che hanno un film da presentare alla Mostra sia tra i semplici invitati che sfileranno sul red carpet - attrici e attori, oltre ad uno sciame di personaggi in cerca di visibilità, ma anche nomi importanti. Ad esempio sembra certo che il Presidente Giorgio Napolitano sarà a Venezia il primo giorno del Festival e farà ritorno a Roma in serata, ma ci saranno anche i principali autori e interpreti del nostro cinema e del piccolo schermo. A cominciare dal "favoloso" Elio Germano con Isabella Ragonese, quindi Alba Rohrwacher e il suo regista Saverio Costanzo, quindi Francesco Pannofino, Gabriele Salvatores, la sempre affascinante Isabella Ferrari e "I nostri ragazzi" Alessandro Gassman, Giovanna Mezzogiorno e Luigi Lo Cascio. Ci auguriamo che Sabina Guzzanti assicuri la sferzata polemica necessaria a movimentare un Festival che si rispetti, ma ci aspettiamo anche tantissimi fan per Marco D'Amore e Luca Zingaretti, attualmente tra i personaggi televisivi più popolari. Montalbano, tra l'altro accompagnerà sua moglie Luisa Ranieri, emozionatissima madrina della kermesse.

Al Pacino nei panni di un fabbro dal passato criminale in Manglehorn

Tra gli italiani più attesi è atteso anche Pierfrancesco Favino - con un ruolo cupo nel drammatico Senza nessuna pietà - e chissà che insieme all'attore non ci siano anche Adriano Giannini e Ninetto Davoli, che sicuramente sarà chiamato a dire la sua sul Pasolini di Abel Ferrara che vede Willem Dafoe nei panni del regista ucciso quasi quarant'anni fa ad Ostia. Nello stesso film ci sono anche Valerio Mastandrea e Riccardo Scamarcio, quindi non escludiamo che a Venezia possano esserci anche loro.

Oltre al già citato Dafoe, tra le star d'Oltreoceano alla Mostra è atteso anche Al Pacino - che è nel cast di due film, Manglehorn e The Humbling. E chissà che insieme a lui non ci saranno le affascinanti interpreti che condividono con lui la scena: Dianne Wiest, Kyra Sedgwick e Holly Hunter. Ci auguriamo possa esserci anche Laura Dern e le sue co-star di 99 Homes, Andrew Garfield e Michael Shannon, ma anche Jennifer Aniston e gli altri interpreti di She's Funny that Way di Bogdanovich, Imogen Poots e Owen Wilson. Non si ha certezza che possa esserci un'altra reginetta della comedy a stelle e strisce, Katherine Heigl, ma chissà che l'ex-star di Grey's Anatomy non decida di sfruttare Venezia - e la sua partecipazione al film di Ami Canaan Mann - per un po' di sana autopromozione e scrollarsi un po' l'immagine dell'attrice di mille pretese che ultimamente sta mettendo in ombra la sua carriera. Ci sono forti dubbi che possa esserci anche Milla Jovovich - che è in dolce attesa e ha già cancellato l'impegno sul set del suo ultimo film - ma potrebbero arrivare le altre star di Cymbeline, Ed Harris e soprattutto Dakota Johnson, che che se non starà attenta potrebbe trasformare la conferenza stampa del film di Almereyda in quella di Cinquanta sfumature di grigio. Ma non garantiamo che possa essere alla Mostra.

Michael Keaton in una scena di Birdman con Edward Norton

Uno sul quale non abbiamo dubbi che ci sarà è James Franco, che a Venezia è di casa (e tra l'altro riceverà anche un premio) ma a dare un sostanzioso contributo al glamour di questa edizione sarà indubbiamente Alejandro González Iñárritu, che sulle ali del suo Birdman potrebbe portare a Venezia Michael Keaton, Edward Norton, Naomi Watts ed Emma Stone. Altre due bionde che potrebbe conquistare i flash dei fotografi sono January Jones, sempre che sia confermata a Venezia insieme a Zoe Kravitz e al protagonista di Good Kill, Ethan Hawke, e l'eterea Elle Fanning che insieme a Ben Kingsley è tra le voci di Boxtrolls.

Aspettiamo con trepidazione anche Viggo Mortensen e il duo Catherine Deneuve - Chiara Mastroianni, alle prese con The Price of Fame e Tre cuori. A proposito di affari di cuore, tra le nuove leve potrebbero esserci anche Anton Yelchin e Ashley Greene, che insieme a Joe Dante sono a Venezia con un film in cui lei è una fidanzata psicotica che non lascia in pace il suo ex neanche da morta. Chissà che Yelchin dopo il red carpet non si decida a seppellire opportunamente la Greene nella sabbia del lido di fronte al Palazzo del Cinema.

Il Lido in Mostra

Abbandonate le infradito, il costume e la crema solare, prendete un vestito da sera, munitevi di macchina fotografica, borsetta alla moda e di qualche goccia di profumo (o di Autan, come preferite) e correte al Lido di Venezia perché sta per cominciare la Mostra del Cinema numero 71. Con qualche giorno di anticipo sta per prendere il via l'appuntamento mondano che sconvolge per 12 giorni la 'tranquilla' vita del Lido (per usare un eufemismo) che per l'occasione si veste a festa e srotola il suo lungo tappeto rosso per accogliere un manto di stelle (qualcuna cadente, altre in forma splendente) e una marea di addetti ai lavori. Anche quest'anno vi offriamo qualche suggerimento per vivere la Mostra (o sopravvivere alla Mostra, dipende dai punti di vista) a partire dal 27 agosto fino alla sera del 6 settembre, serata che chiuderà il festival e vedrà ruggire i Leoni.

Il Lido di Venezia

Tante le agevolazioni e i servizi riservati al pubblico e ai visitatori della Mostra del Cinema quest'anno, dal wi-fi gratuito al Lido nelle aree della Mostra, a cura del Comune di Venezia (per info sul servizio gratuito c'è il sito http://www.cittadinanzadigitale.it/ riservato a residenti/lavoratori/studenti oppure per i turisti a pagamento si può acquistare la connessione al link http://www.veneziaunica.it/it/ecommerce/products/pack/wifi), al collegamento diretto alla Mostra garantito da ACTV con la corsa della linea 20 fino a Lido Casinò - Darsena da San Zaccaria e viceversa, che è (udite udite!) gratuito per accreditati e abbonati, la linea sarà attiva dalle ore 7 di mattina alle ore 2 di notte, con frequenza ogni 15 minuti.

All'interno del Movie Village c'è poi l'immancabile Infopoint (aperti dalle 9 alle 23) con le sue graziose e gentili hostess che sapranno guidarvi su e giù per i luoghi della Mostra e darvi preziose indicazioni riguardo a eventi, offerte, prezzi e orari esercizi del Lido. Per quello che riguarda invece l'ospitalità si potrà usufruire di alloggi presso residenze studentesche a tariffe convenienti (informazioni su http://www.we-crociferi.it e www.hostelsclub.com/), alberghi convenzionati a tariffa agevolata per accreditati stampa e Industry, soggiorno a prezzo vantaggioso presso Centro di Soggiorno F. Morosini, zona Alberoni (tel. 041 731076).

Problemi di spostamento? Non volete prendere gli autobus perché fa caldo e soffrite di claustrofobia? Niente paura, al Lido c'è il servizio di Bike Sharing gratuito per la prima ora di utilizzo, non c'è niente di meglio di una passeggiata in bicicletta prima di assistere alle proiezioni. Le zanzare veneziane ringrazieranno sentitamente. Due punti di prelievo e rilascio delle bici: uno presso il Piazzale Santa Maria Elisabetta e uno nei pressi del Palazzo del Cinema (via Candia), informazioni dettagliate sul bike sharing su www.asmvenezia.it. Qui trovate tutte le informazioni nel dettaglio http://www.labiennale.org/it/cinema/71-mostra/docs/lido-in-mostra.html mentre una comoda mappa dei luoghi del festival la trovate a questo link http://www.labiennale.org/doc_files/map71.pdf, da stampare e infilare in tasca.

Come arrivare alla Mostra?

Il palazzo del cinema del Lido di Venezia

Volare su Venezia oppure su Treviso? I due aeroporti sono diversi, il secondo è molto più piccolo, fuori mano e quindi economico, il primo è naturalmente più attrezzato essendo un aeroporto internazionale, più vicino al centro città però chiaramente un po' più costoso. Da Treviso la possibilità di arrivare al Lido è pressoché unica e cioè la combinazione bus navetta ATVO + vaporetto da Piazzale Roma. Le navette dallo scalo trevigiano partono ogni mezz'ora e in 45 minuti circa si arriva a Piazzale Roma (10 euro singola tratta oppure 18 euro a/r entro 10 giorni, potete acquistarli sul sito direttamente a questo link http://www.atvo.it/it-treviso-airport.html); da Piazzale Roma per raggiungere il Lido è necessario usufruire del servizio di navigazione ACTV, ovvero i vaporetti delle linee 5.2, 5.1, 6 e 2 che sono le più veloci e impiegano da 30 a 40 minuti. Se invece si vuole fare un giro più lungo per ammirare le bellezze dei canali di Venezia e soprattutto il Canal Grande si può scegliere la linea 1, considerata più 'turistica' ma ci vuole oltre un'ora e dieci di navigazione per arrivare a destinazione. A questo link http://www.actv.it/automobilistico/71mostracinemaallidomodifichealserviziobuslidoenavigazione tutti gli orari e le informazioni necessarie. Un biglietto della durata di 60 minuti costa 7 euro, ma esistono tariffe più vantaggiose se si acquistano biglietti giornalieri o settimanali (qui http://www.actv.it/muoversiavenezia/prezziinvigore#b2 tutte le informazioni sulle tipologie di biglietto e abbonamento).

Dall'aeroporto Marco Polo di Venezia potete arrivare al Lido in tanti modi diversi: con la linea diretta Alilaguna Rossa che porta al Lido in 55 minuti passando per Murano, prezzo 14 euro sola andata (25 euro a/R) comprensivo di bagaglio, qui gli orari http://www.alilaguna.it/it/linea-rossa/orario; con la navetta ATVO + vaporetto da Piazzale Roma (6 euro singola tratta per la navetta dall'aeroporto, più 7 euro per il vaporetto che porta al Lido); con bus ACTV linea 5 + vaporetto da Piazzale Roma (30 minuti per il bus, costo 1 euro per passeggero + 1 euro per il bagaglio + 7 euro di vaporetto) stesse linee indicate sopra. In alternativa ci sono i taxi stradali o i taxi anfibi, ma i prezzi sono tutt'altro che competitivi (dai 40 ai 100 euro). Infine per raggiungere il Lido dalla stazione S. Lucia ci sono i vaporetti (le linee 5.1, 5.2 sono più brevi, la 1 come al solito è più lenta). Se scegliete l'auto potete prendere per l'uscita autostradale di Venezia e seguire le indicazioni per Venezia-Tronchetto con imbarco Ferry Boat - Actv: Linea 17 per il Lido di Venezia (S. Nicolò). Quote a partire da Eur 20,00 per un auto con passeggero e si può anche prenotare online, qui le informazioni http://www.actv.it/muoversiavenezia/ferryboat.

La Sala Grande del Palazzo del cinema del Lido di Venezia

Per quel che riguarda il lato pratico dell'acquisto di biglietti e abbonamenti per assistere ai film in programma, munitevi di un paio di copie del programma della Mostra (scaricabile a questo link http://www.labiennale.org/doc_files/program-71b.pdf) e di tanta pazienza. Per gli internauti sarà possibile acquistare sia i biglietti che gli abbonamenti per la Sala Grande (1036 posti), per il PalaBiennale (l'enorme tensostruttura di 1768 posti situata in un grande parco in Via S. Gallo), per la Sala Darsena (1409 posti, rinnovata e ampliata rispetto allo scorso anno) e per la sala web (11 lungometraggi in streaming in prima mondiale, informazioni al link http://www.labiennale.org/it/cinema/news/18-08.html). Per acquistare online di biglietti e abbonamenti della 71. Mostra di Venezia è a disposizione il seguente sito http://www.boxol.it/biennalecinema e tutte le informazioni su prezzi e modalità a questo link http://www.labiennale.org/it/cinema/biglietteria/. Per le biglietterie vere e proprie, quelle classiche munite di sportello e personale qualificato, potete recarvi presso il Garden del Movie Village, al PalaBiennale e in Ca' Giustinian. Per qualsiasi informazione e delucidazione potete rivolgervi all'Ufficio Biglietterie presso il Palazzo del Cinema, al 1°piano, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 19.00 il sabato dalle ore 9 alle 13, indirizzo e-mail: cinema@labiennale.org oppure biglietteria.cinema@labiennale.org, per informazioni tel. 041 2726624.

Tempo libero in Mostra

Venezia 2013: Sandra Bullock e George Clooney sul red carpet per Gravity

La 71ª Mostra deve ancora iniziare ma c'è chi pensa già al souvenir da regalare alla mamma o agli amici di ritorno dall'isola del Cinema. A tal proposito si sono dimostrati molto utili i bookshop gestiti da Electa e situati in giro per la Mostra: uno è al piano terra del Casinò, uno accanto al Lion's Bar (sotto ai portici). Nei bookshop, durante la Mostra, sarà in vendita anche il merchandising ufficiale della Biennale di Venezia con shopper, borsette, magliette, matite, spille e l'immancabile catalogo con tutti i film presentati nel corso della 71ª edizione. Qualche consiglio aggiuntivo per vivere al meglio la Mostra ed evitare di sprecare soldi, tempo e fatica? Per chi vuole curiosare sul red carpet il consiglio è quello di avvicinarsi al Palazzo del Cinema a partire dalle 17:30 oppure di posizionarvi sulla scalinata di fronte all'entrata principale dell'Hotel Excelsior perché è dalla celeberrima porta girevole del lussuosissimo albergo a 5 stelle che usciranno in tutta la loro bellezza i divi della giornata. Giorni di grande fatica quelli passati al Lido durante la Mostra del Cinema, che richiedono grande dispendio di energie fisiche e mentali. Al riguardo noi continuiamo a consigliarvi i coni e i panini imbottiti di gelato e panna della gelateria sotto i portici (dopo il Palazzo del Cinema direzione Excelsior), la panacea di tutti i mali ad un prezzo a dir poco competitivo rispetto alla media del Lido. Rinnovando l'invito ad assaggiare il prestigioso spritz del Chiosco Mojito del Lungomare Marconi, che durante la Mostra si trasforma nello spazio Studio Universal. Olive, patatine, tanta bella musica e un servizio cortese e rapido neanche lontanamente paragonabile a quello scadente offerto dal bar del Movie Village. Un'atmosfera rilassante a due passi dal festival per un break alcolico di qualità, senza annacquamenti di sorta. Cosa dirvi di più, portatevi una giacca perché le previsioni meteo per questa estate non sono state buone e continueranno a non essere buone, ma non dimenticate mai a casa il blocchetto per gli autografi, lo spray antizanzare e la macchinetta fotografica. Buona Mostra!

Il festival e noi

Ed eccoci giunti allo spazio dedicato a noi stessi, a Movieplayer.it e quello che vi offrirà nel corso di Venezia 2014. Confermiamo tutto: solita copertura dettagliata, stessi inviati, persino stesso appartamento, ma come è nostra abitudine faremo un ulteriore passo in avanti, aggiungendo un ottavo volto alla squadra che l'anno scorso vi ha condotti per le vie del Lido e nelle sale della Mostra: ad Antonio Cuomo, Valentina D'Amico, Francesca Fiorentino, Fabio Fusco, Luca Liguori, Marco Minniti e Luciana Morelli si aggiunge per l'edizione 2014 anche Stefano Lo Verme che siete abituati a leggere sulle nostre pagine. Una squadra affiatata che vi racconterà l'evento attraverso recensioni di tutti i film in cartellone, resoconti delle conferenze stampa degli ospiti, interviste ai talent presenti, tante foto e video per permettervi di vivere momenti e luoghi della 71ma edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.

I video non sono più una novità della nostra copertura. Abbiamo realizzato i videodiari già due anni fa, li abbiamo confermati lo scorso anno e ve li proporremo ancora nel 2014: ogni mattina troverete un riepilogo video della giornata precedente, per riviverla attraverso i suoi momenti più importanti, le clip dai film e le curiosità dal Lido. Non mancheranno scatti dai photocall ed i red carpet delle star presenti, grazie al lavoro di due redattori che vi si dedicheranno anima e corpo. Ma se i videodiari non sono più una novità, lo sarà il nostro diario testuale dal Lido, mediante il quale uno di noi vi racconterà le nostre giornate e le attività che seguiremo in tempo reale, aggiornandovi su quello che faremo, a livello professionale e non solo: non ci limiteremo a proporvi i pezzi che man mano pubblicheremo, ma cercheremo di farvi vivere i tempi delle nostre giornate, la frenesia, lo stress... ed ovviamente il divertimento e la soddisfazione di seguire un Festival come quello di Venezia.

A tutto ciò si affianca la nostra solita copertura, che va dalle news quotidiane che presentano la giornata alle recensioni ed interviste per farvi apprezzare e conoscere tutti i film in cartellone, senza mai dimenticare gli aspetti anche più glamour e quella nota di colore che in un festival di cinema è immancabile. Una mole di materiale che sarà come sempre raccolto dal nostro speciale, quest'anno in versione riveduta e corretta, molto più leggera e fruibile come avete già potuto apprezzare lo scorso maggio in occasione del Festival di Cannes: un flusso di dati diviso in giornate per raccogliere news, articoli, foto e video, accompagnato da una strisciata di film ordinati per voto, per cogliere subito quelli che più stiamo apprezzando man mano che Venezia 2014 va avanti.

Il Leone d'oro della Mostra del cinema di Venezia

Non è questo però l'unico modo per seguire la nostra copertura, perché lanceremo tutti i contenuti più importanti anche attraverso i nostri canali Facebook, Twitter e Google+ quindi non esitate a diventare fan, seguirci ed aggiungerci alle vostre cerchie, se non lo avete già fatto, per essere sempre aggiornati su quanto accade al Lido ed a Casa Movieplayer.it.

Ma non dimenticate di seguire anche i singoli inviati a Venezia 2014, per ricevere impressioni a caldo da ognuno di noi in attesa di leggere le recensioni complete ed approfondite: @antoniocuomo (Antonio Cuomo), @ValentinaDAmic4 (Valentina D'amico), @FranFioren (Francesca Fiorentino), @FabiUsco (Fabio Fusco), @lucaliguori (Luca Liguori), @Crudele85 (Stefano Lo Verme), @MinnitiMarco (Marco Minniti), @MorelliLuciana (Luciana Morelli).

Noi siamo pronti a partire, ci leggiamo dal Lido!

Venezia 2014: la nostra guida alla Mostra del...
Venezia 2014
News Film Foto Video
Privacy Policy