Movieplayer.it Awards: un trionfo per Star Wars: Il risveglio della Forza e Il trono di spade

Abbiamo rivelato ieri la Top 20 della redazione di Movieplayer.it, guidata da Inside Out, e oggi, come promesso è il vostro turno. Se il film di J.J. Abrams non ha rivali in campo cinematografico, tra le serie TV si impone Il trono di spade. Risultati ottenuti con una partecipazione di ben il 30% superiore rispetto allo scorso anno!

Movieplayer.it Awards: un trionfo per Star Wars:...
Emma Stone in Birdman (o Le imprevedibili virtù dell’ignoranza)

Della passione del nostro pubblico - un pubblico in crescita, visto il sostanzioso incremento di votanti (il 30%) rispetto al 2015 - per la saga di Star Wars e per questo nuovo attesissimo capitolo ci eravamo accorti da tempo; non stupisce quindi questa abbuffata di premi della nostra testata per il film di J.J. Abrams. Tuttavia, c'è da notare come, nonostante l'immensa popolarità del film (all'estero ancor più che in Italia, a dire la verità), quello a favore di Star Wars: Il risveglio della forza non sia un plebiscito; il premio per la miglior regia è andato infatti a Alejandro González Iñárritu, a dimostrazione del fatto che i nostri lettori, pur conquistati dall'avventura e dalla nostalgia del film di Abrams, non sono ciechi ai meriti artistici e tecnici del funambolico Birdman, che è stato, insieme all'ottimo terzo classificato Mad Max: Fury Road, l'unico film ad avergli dato del filo da torcere non soltanto categoria principale.

Leggi anche: Inside Out è il miglior film del 2015 per la redazione di Movieplayer.it

Mentre Star Wars affianca al trionfo nella categoria principale i premi per la colonna sonora, quello per la fattura tecnica e quello per l'utilizzo del 3D, oltre a quello forse ancora più scontato per il miglior film scifi/fantasy, il lavoro di Iñárritu si impone per la sceneggiatura e con una delle sue star, Emma Stone. Anche a casa nostra come agli Academy Awards, infatti, Michael Keaton è costretto a cedere lo scettro a Eddie Redmayne sul filo del rasoio, indimenticabile nel suo incarnare l'astrofisico Stephen Hawking e La Teoria del Tutto. Un duello, questo, risoltosi davvero al fotofinish, con appena un voto di scarto!

Leggi anche:

Celebriamo la vittoria di Suburra come miglior film italiano in una gara molto combattuta, con ampia divisione di voti, tanti rivali agguerriti e soprattutto Youth - La giovinezza battuto per poche decine di preferenze. Nelle altre categorie hanno finito per prevalere Avengers: Age of Ultron come miglior film d'azione/ thriller, Ex Machina come film "invisibile" e Ted 2 come miglior commedia.

Contenuto pubblicitario

Leggi anche: Italia criminale: da Gomorra a Suburra, ritratto di un paese sull'orlo del baratro

Imperator Furiosa e la furia di Mr. Fletcher

Mad Max: Fury Road - Un primo piano di Charlize Theron

Abbiamo già detto di Redmayne e Stone; per quanto riguarda le altre categorie attoriali, l'unica vittoria di uno dei film più amati e incensati del 2015, Mad Mad: Fury Road, arriva proprio qui, ed è dovuto al carisma della sua guerriera Furiosa/ Charlize Theron. Nella categoria dedicata al miglior attore non protagonista, come in quella per il miglior attore, il nostro pubblcio si allinea con gli Oscar, celebrando la performance travolgente di J.K. Simmons, terrificante mentore dell'irriducibile batterista jazz Miles Teller in Whiplash.

Leggi anche: Mad Max: Fury Road: i 5 elementi più sorprendenti

Il trono di spade e le altre

In ambito televisivo, l'affermazione più rilevante è quella de Il trono di spade, che, giunto trionfalmente alla quinta stagione (la sesta sarà trasmessa da HBO a partire dal 24 aprile), fa il vuoto dietro di sé ai Movieplayer.it Awards come agli Emmy. Per lo show di David Benioff e D.B. Weiss, infatti, c'è il premio destinato alla serie dell'anno, oltre a quello per il migliore show fantasy e o riconscimenti attoriali per gli splendidi fratelli Lannister Lena Headey e Peter Dinklage.

Leggi anche: Il trono di spade: 10 teorie per la sesta stagione, Jon Snow e altri misteri

Jessica Jones: la protagonista Krysten Ritter in una scena d'azione

Nelle altre categorie dedicate alle serie, The Big Bang Theory ha gioco facile tra le commedie, Fargo è la più votata tra le serie crime mentre Doctor Who è decisamente la preferita tra le serie britanniche. Come migliore serial dedicato a un pubblico giovane trionfa C'era una volta, mentre, come da tradizione, la migliore serie di animazione è la storica I Simpson. Infine, la migliore tra le nuove serie è Daredevil mentre tra gli show di casa nostra la vittoria è ad appannaggio di 1992.

Passiamo agli interpreti: oltre ai due vincitori non protagonisti de Il trono di spade, abbiamo la vittoria come migliore attore in una serie drammatica il mefistofelico Kevin Spacey di House of Cards; la pari categoria femminile vede imporsi la tostissima Krysten Ritter di Jessica Jones. Nelle categorie riservate alle comedy si impongono invece la soave Zooey Deschanel per New Girl e l'immarcescibile Jim Parsons per The Big Bang Theory.

Il trono di spade: Lena Headey e Peter Dinklage in una scena dell'episodio The Climb

Ma ecco l'elenco completo dei vincitori:

Movieplayer Awards 2016: tutti i vincitori


Movieplayer.it, i nostri articoli e news più letti del 2015
Inside Out è il miglior film del 2015 per la redazione di Movieplayer.it
Privacy Policy