I trailer della settimana: Inside Out e Fuga in tacchi a spillo

Segue il secondo capitolo di Hotel Transylvania, Woman in Gold, di Simon Curtis, Fuga in tacchi a spillo, la commedia 5 Flight Up con Diane Keaton e Morgan Freeman e il dramma The Forge, interpretato da John Travolta

I trailer della settimana: Inside Out e Fuga in...
Inside Out: la prima immagine del nuovo film Pixar

Specchio, specchio delle mie brame, qual è il trailer più bello della settimana? La risposta è, senza alcun dubbio, quello lanciato da pochi giorni dalla Pixar del loro prossimo Inside Out, senza alcun dubbio una delle animazioni più attese di questo 2015. Scritto e diretto da Pete Docter, il regista di Monsters & Co. eUp tanto per intenderci, il film racconta cosa accade nella testa di una adolescente le cui emozioni, così come quelle dei suoi genitori, sono dirette e impersonate da alcuni buffi umanoidi. Per saperne di più, in attesa della sua uscita al cinema prevista per il 19 agosto, leggete la news e guardate il trailer di Inside Out.

A conquistare il secondo posto in questa personale classifica è un'altra animazione. Nello specifico Hotel Transylvania 2, prodotto dalla Sony Pictures Animation, diretto da Genndy Tartakovsky e scritto da Adam Sandler, anche voce del protagonista originale Dracula. Il primo capitolo nel 2012 ha ottenuto un grande successo incassando 350 milioni di dollari in tutto il mondo. Il film arriverà nei cinema italiani ad ottobre 2015 e vede anche il ritorno di alcune voci importanti come quelle di Mel Brooks e Steve Buscemi.
Hotel Transylvania, il trailer.

Chiudono la selezione della settimana Woman in Gold, diretto da Simon Curtis, il trailer italiano di Fuga in tacchi a spillo con il ritorno di Reese Witherspoon alla commedia, 5 Flights Up con Morgan Freeman e Diane Keaton e, per finire, The Forger, il dramma diretto da Philip Martin con protagonista John Travolta.

Contenuto pubblicitario

Woman in Gold

Arrivato direttamente dall'ultimo festival di Berlino, il film, diretto da Simon Curtis, racconta la vera storia di Maria Altmann che, dopo essere sopravvissuta all'Olocausto, ha combattuto il governo austriaco per oltre un decennio nel tentativo di recuperare il quadro di Gustav Klimt, Ritratto di Adele Bloch - Bauer. L'opera d'arte era appartenuto a sua zia, prima di essere confiscato dai nazisti poco prima della Seconda Guerra Mondiale. Nonostante il film sia interpretato da un cast sinonimo di garanzia, visto soprattutto la presenza di Helen Mirren, dell'ex signora Cruise Katie Holmes e di Ryan Reynolds, non ha ricevuto il sostegno della critica, rimasta piuttosto fredda di fronte ad una costruzione narrativa tradizionale e poco stimolante. Vedremo cosa dirà il pubblico americano quando avrà la possibilità di vedere il film nelle sale dal 3 aprile.

Fuga in tacchi a spillo

Di questo film abbiamo già parlato alcune settimane fa ed ora lo riprendiamo in considerazione per due motivi. Il primo è l'uscita del trailer italiano e il secondo è il ritorno alla commedia di Reese Witherspoon che, dopo essersi fatta conoscere con film leggeri come La rivincita delle bionde, è passata al cinema più alto. Oggi, però, in coppia con la procace Sofía Vergara, si presta a vestire i panni di una buffa poliziotta che, nel tentativo di proteggere la vedova sexy di un boss della droga, incappa in eventi inaspettati tra poliziotti corrotti e banditi assassini. La commedia, diretta da Anne Fletcher, arriverà in Italia il 18 giugno. Nel cast anche Robert Kazinsky, Michael Mosley e Matthew Del Negro.

5 Flights Up

Il nome di Diane Keaton nel cast è, quasi sempre, sinonimo di commedia e, soprattutto, di una commedia brillante. Nel caso di 5 Flights Up, poi, l'attrice è affiancata da un insolito Morgan Freeman prestato ad ambientazioni e atmosfere più intimiste e romantiche. I due portano sullo schermo una coppia che, decisa a vendere il proprio appartamento a Brooklyn, si trova a far fronte ad una serie infinita di imprevisti, oltre ad una nuova e inaspettata riconsiderazione del concetto di casa. Diretto da Richard Loncraine e ispirato al romanzo di Jill Ciments, Heroic Measures, il film gira totalmente intorno a questa coppia di coniugi che, arrivati a Brooklyn negli anni settanta, sentono di non poter più affrontare molti piani di scale per arrivare in casa. Così, decidono di mettere il proprio appartamento sul mercato. Nel mentre, però, la vita si mette di mezzo con alcuni contrattempi offrendo al regista e ai suoi interpreti l'opportunità di offrire un ritratto di due personaggi nella così detta età matura.

The Forger

E per finire nulla di meglio di una storia sui legami famigliari tutta al maschile in cui si vedrà un nonno, un padre e un figlio fare gioco di squadra per affrontare gli imprevisti della vita. A mettere in moto tutta l'azione, diretta da Philip Martin, è il personaggio di Ray Cutter, falsario d'arte di professione e per tradizione famigliare. L'uomo decide di comprarsi la via d'uscita anticipata dalla prigione per stare accanto al figlio malato (Tye Sheridan) ma, per fare questo deve portare a segno un ultimo grande furto per l'organizzazione criminale che ha finanziato la sua liberazione. Per riuscire nell'impresa, però, Ray, interpretato da John Travolta, ha bisogno del sostegno e l'appoggio "professionale" del padre Joseph Cutter, con il volto del premio Oscar Christopher Plummer. Perché, si sa, la criminalità è un affare di famiglia.

Privacy Policy