Serie A, Dazn si blocca nei primi minuti di Inter-Genoa, proteste sui social

Parte male Dazn, che nella stagione 2021/2022 detiene i diritti di tutte le partite di serie A: Inter-Genoa si è bloccata dopo pochi minuti dando il via alle vibranti proteste sui social.

NOTIZIA di 22/08/2021

Falsa partenza per la Serie A di Dazn: la partita Inter-Genoa si è bloccata dopo pochi minuti. Gli abbonati alla piattaforma streaming si sono scatenati sui social criticando anche la qualità delle immagini. Dazn ha risposto sostenendo che si è trattato solo di un blocco momentaneo prontamente risolto.

C'era molta attesa per la giornata d'esordio del campionato di calcio 2021/2022, il primo che vede Dazn detentrice dei diritti di tutte le partite della Serie A, 7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva con Sky. L'attesa era accompagnata ad un certo scetticismo, la piattaforma multimediale nello scorso campionato aveva dato notevoli problemi di fluidità dello streaming e l'esordio ha dato ragione agli scettici.

La partita più attesa dei quattro anticipi di sabato 21 agosto era Inter-Genoa, anche perché vedeva scendere in campo i nerazzurri, campioni d'Italia della scorsa stagione. Pochi secondi prima che l'arbitro fischiasse l'inizio dell'incontro Dazn si è bloccata e gli abbonati si sono persi alcuni minuti del match per cui avevano pagato l'abbonamento.

I tifosi si sono riversati sui social per protestare, l'hashtag #DAZN è entrato nei primi posti nelle tendenze Twitter immediatamente. Oltre al blocco gli utenti hanno lamentato anche la pessima qualità delle immagini, per alcuni con Dazn si è fatto un salto indietro nel tempo, tornando al periodo in cui l'alta definizione non esisteva. A peggiorare la situazione l'ottimo servizio offerto da Amazon nelle due partite trasmesse nei giorni scorsi, dimostrazione che un buono streaming è possibile quando i server riescono a reggere il picco di spettatori che si collega alla piattaforma durante gli incontri di calcio.

Dazn ha risposto alle critiche dei suoi abbonati attraverso una nota: "A bloccare per circa 3 minuti la visione è stato l'alto picco di accessi su una delle Cdn, ovvero i provider che distribuiscono i contenuti. Dazn è subito intervenuta, distribuendo il traffico su altre Cdn e l'impatto, non è stato 'numericamente importante' in proporzione all'elevata quantità di contatti per la prima partita della squadra nerazzurra".