Sanremo 2021, Amadeus: "Si farà solo col pubblico dell'Ariston"

Amadeus parlando del prossimo Festival di Sanremo ha dichiarato che non sarà preparato un piano alternativo paventando la cancellazione della kermesse canora se non potrà esserci normalità.

NOTIZIA di 06/09/2020

Il prossimo Sanremo 2021 rischia di essere rimandato? L'interrogativo ha un suo perchè dopo le dichiarazioni di Amadeus: per il conduttore la kermesse canora si farà solo se si potrà avere il pubblico all'Ariston senza restrizioni.

Il prossimo Festival di Sanremo si terrà dal 2 al 6 marzo del 2021, per quella data Amadeus auspica che il paese sia uscito dall'emergenza sanitaria altrimenti la kermesse canora rischia di essere rimandata. Il direttore artistico del festival è stato ospite della seconda giornata del Festival della Tv e dei Nuovi media di Dogliani e rispondendo alle domande dei giornalisti ha detto: "dovrà essere nella totale normalità. O ci sarà il pubblico o nulla. Non c'è un piano B". Amadeus chiarisce il concetto spiegando che Sanremo non può prescindere dalla presenza del pubblico: "È impensabile un Ariston vuoto o con il pubblico distanziato, l'orchestra con i musicisti ogni due metri. E poi chi lo dice a Fiorello che non può sputarmi l'acqua sul collo?".

Amadeus è di natura ottimista e resta convinto che la 71esima edizione del Festival sarà un'edizione normale: "Voglio essere positivo ma se dovessimo capire che ancora non si può fare senza mascherine l'unica soluzione sarebbe allontanarsi". Amadeus ha dato una data precisa su quando saranno resi noti i big che parteciperanno alla kermesse: "il 17 dicembre su RAI 1 ci sarà la serata finale di Sanremo giovani e verrà ufficializzato tutto il cast musicale in gara, i venti big e gli otto giovani".

.