Rocio Munoz Morales: "Prima di Raoul Bova sono stata con un uomo che mi ha annientata"

Rocio Munoz Morales per il suo ultimo personaggio si è ispirata ad un momento difficile della sua vita: la compagna di Raoul Bova in passato è stata con un uomo che la stava annientando.

NOTIZIA di 05/08/2021

Rocio Munoz Morales, compagna di Raoul Bova, a 19 anni ha avuto una relazione con un collega che la stava annientando: l'attrice, in questi giorni al cinema con il film They Talk, ha raccontato al settimanale 'F' uno dei momenti più bui della sua vita.

Rocio Munoz Morales ha conosciuto Raoul Bova sul set di Immaturi dieci anni fa e in questi giorni i due sono tornati a Paros, l'isola greca dove si sono visti per la prima volta: "Il tempo sembrava volato, eravamo lì con le bambine. Tutti e quattro insieme, mano nella mano, in silenzio, abbiamo visto tramonti che ricorderemo per tutta la vita", ha detto l'attrice madrilena al settimanale 'F'.

Rocio Munoz Morales in questi giorni è nelle sale italiane con il film They Talk, un horror diretto da Giorgio Bruno. Alla giornalista Candida Morvillo, l'attrice ha raccontato che nella pellicola interpreta "la moglie di un suicida, incinta e sospettata di aver ucciso mio marito", un ruolo che le ha imposto anche una trasformazione fisica. Il suo personaggio "è una donna sofferente, si abbandona alle ossessioni, impazzisce".

La compagna di Raoul Bova ha rivelato che per interpretare Amanda, questo il nome della protagonista del lungometraggio, è tornata indietro nel tempo: "sono andata a ricordare i momenti in cui avevo meno controllo sull'emotività. Quelli in cui il malessere vinceva, dove tutto era buio e pensavo, ci sarà solo buio. Dopo, nella vita, ho imparato a essere positiva, ma ho avuto momenti difficili: per quanto sappiamo la teoria, tradurla in pratica è altra cosa ".

They Talk 6
They Talk: Rocío Muñoz Morales in una scena del film

Il malessere di Rocio Munoz Morales aveva un volto ed un nome, un attore spagnolo con cui la ragazza era fidanzata quando aveva 19 anni. "Stavo con un ragazzo che mi faceva stare male, ma non riuscivo ad allontanarmi. Non guardavo più la luce, il sole, il cielo. Guardavo solo per terra. Vivevo a testa bassa".

"Sono stati anni di grande dolore, di annientamento", ha confessato l'attrice a 'F' e ha aggiunto: "lui era una persona affascinante, un attore, con tanti pregi, ma con problematiche sue. Io avevo solo 19 anni. L'ho anche trovato a letto con un'altra, lui ha detto che non era successo niente e gli ho creduto A volte, quando non sei matura, hai rapporti che creano dipendenza. Una cosa che ho imparato oggi, a 33 anni, è che so cosa non voglio. Questo ce l'ho chiarissimo".