React Short Film Fest: ecco il nuovo festival del cortometraggio di Catanzaro!

Il 28, 29 e 30 giugno al Parco Della Biodiversita' arriva "REFF", il primo festival dedicato ai cortometraggi. La direzione artistica e' del regista Giovanni Carpanzano.

NOTIZIA di PATRIZIO MARINO 22/06/2018

Una grande festa dell'arte cinematografica e audiovisuale: nasce con questo intento il ReFF, React Short Film Fest, il primo Film Festival made in Calabria dedicato ad ogni tipo di "short movie. Dai cortometraggi narrativi e artistici agli spot pubblicitari, ai documentari e corti d'animazione, dai video clip alle web series: il 28, 29 e 30 giugno presso il Parco della Biodiversità di Catanzaro si accenderanno i riflettori sulla prima edizione.

A presiedere la giuria tecnica di qualità sarà Alessandro D'Alatri, regista e sceneggiatore di fama internazionale, mentre le informazioni sugli altri giurati che andranno a comporre le due giurie (tecnica e critica) sono disponibili online nell'apposita sezione del sito www.reactfilmfestival.it. Tra i personaggi che solcheranno il golden carpet del ReFF, invece, ci saranno anche Valerio Scanu, Lorenzo Lavia, Valentina Persia e Simone Nolasco. Madrina della tre giorni, la splendida showgirl e conduttrice Valeria Altobelli.

Il festival è stato pensato per dare delle oppotunità concrete ai partecipanti, come ha spiegato Giovanni Carpanzano, direttore artistico del Festival "tutti i registi che risulteranno vincitori del Festival, saranno premiati con la produzione di un proprio lavoro o coinvolti nella realizzazione dei nostri prossimi progetti filmici. Il vincitore della sezione 'Videoclip' sarà premiato con la regia del prossimo videoclip musicale di Valerio Scanu, nostro ospite d'onore, che presumibilmente sarà girato proprio in Calabria, così come tutti i nostri lavori".

Le categorie della competizione riguardano il miglior corto narrativo, miglior corto artistico, miglior pilot per web serie, miglior corto di animazione, miglior videoclip, miglior drone video. Tre i premi speciali: Critica, assegnato dalla giuria dei giornalisti e critici cinematografici, Premio del Web, assegnato dal pubblico in base alle condivisioni ed ai commenti online, e il Premio G.O.I.. Il Grande Oriente d'Italia nella persona di Stefano Bisi conferirà un premio in denaro di 2000 Euro al miglior cortometraggio che abbia trattato la tematica della lotta al malaffare, alla 'ndrangheta ed alle mafie tutte.

I vincitori riceveranno inoltre un'opera del maestro Pierluigi Portale, artista e docente presso l'Accademia di Belle Arti di Catania, piccoli capolavori realizzati a mano in pietra lavica e bronzo e che simboleggeranno il lupo della Sila, un omaggio alla Calabria e alle specie protette.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!