Pomeriggio 5 parte bene con gli ascolti, e Barbara D'Urso non risparmia la gaffe (VIDEO)

È partito il nuovo format di Pomeriggio 5: gli ascolti di ieri hanno premiato Barbara D'Urso che ha regalato agli spettatori anche una simpatica gaffe.

NOTIZIA di 07/09/2021

Dopo la pausa estiva, Pomeriggio 5 è tornato su Canale 5 con un nuovo format: la prima puntata è stata premiata dagli ascolti, nonostante Barbara D'Urso sia apparsa a molti spettatori un po' "ingessata" nel suo nuovo ruolo, costretta dalla produzione ad abbandonare il trash per toni più sobri.

La puntata ha ottenuto un buon riscontro di pubblico, la prima parte è stata vista da 1.413.000 spettatori, con un 16.05% di share, la seconda parte ha registrato un leggero calo 1.347.000 spettatori e un 14.31% di share. Estate in Diretta, condotta da Roberta Capua e Gianluca Semprini su Rai 1, ha avuto un risultato leggermente superiore, 1.519.000 spettatori con uno share pari al 16,53%.

Il cambiamento di Pomeriggio 5 è sembrato chiaro fin dal lancio, Barbara D'Urso non ha promesso il solito 'caffeuccio' ai suoi spettatori e niente mano sul cuore. La conduttrice partenopea però, si è tolta un sassolino dalla scarpa, non nominando la soap 'Love is in the air' che precede il programma: "arriviamo tra pochissimi minuti, appena finisce questa soap che sta andando in onda qua su Canale 5".
Allo stesso modo, quando ha salutato il pubblico, ancora una volta non ha menzionato i programmi della rete: "La linea alle trasmissioni che ci sono dopo di noi".
In compenso non si è fatta mancare la gaffe linguistica "a luci rosse", come si sente nel video, diventata immediatamente virale sui social.

La novità principale in studio è data dall'assenza del solito divano, al suo posto ci sono due tavoli, un look che richiama molto La vita in diretta, il competitor di Rai1 condotto da Alberto Matano. Il programma, che al netto della pubblicità dura 50 minuti, ha trattato molti casi di cronaca dal Gratta e Vinci rubato fino all'introduzione dell'obbligo vaccinale. Gli opinionisti sono stati promossi al ruolo di analisti (ieri erano presenti Simona Branchetti, Candida Morvillo, Maurizio Belpietro, Michele Cucuzza, Hoara Borselli, Klaus Davi e in collegamento Rita Dalla Chiesa).