Paolo Villaggio: un murales dedicato a Fantozzi a Genova

Paolo Villaggio: a Genova gli artisti Rosk e Loste hanno realizzato un murales su Fantozzi nel quartiere Certosa.

NOTIZIA di 17/08/2019

Paolo Villaggio giganteggia su Genova: il murales di Fantozzi realizzato nel quartiere Certosa dagli artisti Rosk e Loste rende omaggio al grande attore e al suo personaggio più celebre.

L'opera è stata realizzata da Rosk e Loste, due artisti di Caltanissetta che uniscono la pittura figurativa alla street art. Il murales fa parte del progetto artistico On the Wall - Certosa guarda in alto, che punta a creare la più grande galleria d'arte pubblica della città. La foto è stata pubblicata su Facebook dal gruppo CertoSiamo.

Fantozzi è stato raffigurato con la celebre coppola, una camicia bianca e una cravatta. Capace di fare satira e critica sociale allo stesso tempo, il buffo personaggio interpretato da Paolo Villaggio è stato in grado di evidenziare pregi e difetti dell'Italia operaia tra gli anni '60 e '80. Dieci film che sono stati lo specchio della società di allora, caratterizzata da una cultura consumistica, ossessionata dal potere. Una serie di film entrati nell'immaginario collettivo anche grazie ai numerosi tormentoni, i personaggi secondari, tra cui Filini e la mitica signorina Silvani e un protagonista che è rimasto nel cuore del pubbico, nonostante il carattere ruvido del suo interprete. Proprio nei giorni scorsi infatti Anna Mazzamauro ha detto che Paolo Villaggio era snob e tirchio, e pur sottolineando la stima professionale, ha sottolineato che loro non erano mai stati amici fuori dal set.

Tornando al progetto On the Wall - Certosa guarda in alto, voluto dal Comune di Genova in collaborazione con l'Associazione Linkinart, ha coinvolto 15 artisti di fama nazionale e internazionale, che con dieci grandi opere di stret art hanno decorato le facciate di alcuni stabili del quartiere Certosa. Un bel segno di reazione da parte di una città che, dopo la tragedia del Ponte Morandi, punta a rialzarsi anche con l'arte.