Netflix annuncia Zero, una serie sui giovani italiani di origine africana

Netflix ha annunciato la nuova serie Zero, che racconterà le storie di giovani ragazzi di origine africana.

NOTIZIA di 08/07/2019

Netflix ha annunciato l'uscita di Zero, una nuova serie originale italiana focalizzata sulle vite di giovani italiani di origine africana e sul personaggio di un ragazzo con uno straordinario superpotere.

La serie Netflix incentrata su giovani italiani di origine africana è stata ideata da Antonio Dikele Distefano, scrittore italiano nato a Busto Arsizio da genitori dell'Angola e cresciuto a Ravenna. Protagonista sarà Zero, un giovane ragazzo che il regista descrive così: "Zero è un ragazzo speciale, un ragazzo nero, che ha un super potere, grazie al quale può conoscere la realtà delle cose, delle relazioni e delle persone, che si nasconde sempre dietro le apparenze. Per me, per un ragazzo nero e italiano come Zero, che deve tutto all'Italia, la cosa più bella è che questa sarà la prima serie nella quale i protagonisti saranno dei ragazzi neri italiani. Spero che questo possa aprire una porta a quegli attori, creativi e artisti neri che non hanno avuto ancora un'occasione importante. Spero che questa storia rifletta quella di tanti ragazzi, a prescindere dal loro colore."

Antonio Dikele Distefano ha esordito come scrittore con un romanzo auto-pubblicato, Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?, che è stato poi ripubblicato nel 2015 dalla Mondadori.

Il suo libro più recente, invece, parla di questo giovane ragazzo nero di nome Zero, che lotta con il disagio e il razzismo nell'Italia contemporanea. Proprio questo fornirà il punto di partenza per la serie che avrà comunque un tocco diverso: "Sarà molto presente la musica rap perché questo è il linguaggio della mia generazione"

Zero sarà prodotto da Fabula Pictures, l'innovativa società di produzione italiana fondata e diretta da Nicola e Marco De Angelis, che per Netflix ha già prodotto Baby. La serie sarà pronta per il 2020 e andrà in streaming su Netflix.