Il Museo Ghibli rischia la chiusura a causa della pandemia: lanciata una raccolta di fondi

Il Museo Ghibli ha sofferto il peso della pandemia da Covid e ha lanciato una raccolta fondi online per resistere a questo periodo difficile.

NOTIZIA di 30/05/2021

Mentre la vaccinazione di massa inizia a ridimensionare la diffusione del Covid-19, molte attività non hanno ancora recuperato le posizioni perse durante la pandemia. Per questo motivo, il Museo Ghibli ha deciso di lanciare una raccolta fondi online per resistere al periodo difficile dovuto dalla chiusura a causa dell'emergenza sanitaria.

Il Regno dei Sogni e della Follia: Hayao Miyazaki (di spalle) osserva il tramonto in una scena del documentario
Il Regno dei Sogni e della Follia: Hayao Miyazaki (di spalle) osserva il tramonto in una scena del documentario

Come riportato da Comic Book, il Museo Ghibli sta faticando a rimanere aperto e, per questo motivo, ha lanciato una raccolta fondi online per superare questa fase difficile. Secondo Mitaka City, la raccolta sarà sostenuta dal sistema di tasse locali e ha l'obiettivo di raggiungere i 100 mila dollari. Questi fondi consentiranno al Museo di sopravvivere e gli offriranno la possibilità di continuare a resistere per almeno un altro anno.

Il meccanismo di raccolta fondi consentirà a chiunque effettui una donazione di ricevere a casa alcune stampe inviate dal Museo Ghibli e raffiguranti i personaggi creati da Hayao Miyazaki. Nonostante il Giappone abbia allargato lo stato di emergenza ad altre otto aree metropolitane, la situazione sembra migliorare grazie alla diffusione a tappeto dei vaccini. Il turismo, invece, sta ancora vacillando a causa dei numerosi lockdown.

Il Museo d'Arte Ghibli è aperto al pubblico dal 2001 ed è incentrato sulle opere dello Studio Ghibli e sull'immaginario ad esse collegato. Il Museo si trova a Mitaka, sobborgo a ovest di Tokyo.