Mel Gibson: "Sono rimasto sorpreso quando ho potuto ricominciare a lavorare"

La star del cinema ha commentato il suo ritorno nel mondo del cinema dopo un periodo molto difficile a livello personale.

Mel Gibson, durante una recente intervista, ha rivelato di essere rimasto sorpreso dal modo in cui gli è stato concesso di ritornare a lavorare nel mondo del cinema dopo le accuse di essere razzista e antisemita e le denunce di violenza che gli erano state rivolte dalla sua ex fidanzata Oksana Grigorieva.
L'attore e regista ha ammesso: "Mi sono stupito perché mi sono scavato una fossa negli ultimi dieci anni. Onestamente è stato necessario un duro lavoro a livello personale e professionale, ma si continua a farlo e credo che accada lo stesso a molte persone".

Mel ha inoltre aggiunto che non ha mai considerato l'idea di abbandonare il suo lavoro come regista e attore: "Hai scelto una carriera e senti una vocazione, in particolare verso la regia, e quindi devi ritornare in quel mondo ed esprimerti grazie a quello che racconti. La mia passione non è mai scomparsa. Durante quegli anni trascorsi lontano dai riflettori stavo semplicemente scrivendo e ideando storie".

Mel Gibson: "Sono rimasto sorpreso quando ho...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Mel Gibson: "Denunciare abusi e molestie porterà a un cambiamento positivo"
Mel Gibson e Frank Grillo protagonisti del thriller Boss Level