Julianna Margulies ricorda un incontro a tarda notte con Steven Seagal: "Fu spaventoso"

L'attrice Julianna Margulies ha raccontato un aneddoto su Steven Seagal che risale ai tempi del film Giustizia a tutti i costi e che riguarda un incontro notturno che l'attrice ha definito 'spaventoso'.

NOTIZIA di 17/05/2021

Julianna Margulies, attrice di E.R. - Medici in prima linea e The Good Wife, ha ricordato un incontro "spaventoso" con Steven Seagal, avvenuto a tarda notte quando era ancora agli inizi della sua carriera e dovevano girare il film Giustizia a tutti i costi.

Dietland: Julianna Margulies in una scena
Dietland: Julianna Margulies in una scena

Questa settimana, Julianna Margulies è stata ospite del talk show condotto da Drew Barrymore ed ha raccontato un aneddoto che risale a quando aveva 23 anni e le era stato detto dalla direttrice del casting di Giustizia a tutti i costi che Steven Seagal voleva incontrarla: "Mi ha chiamato per dire 'Seagal vorrebbe girare la scena con te, ha visto il tuo nastro, pensa che tu sia fantastica, vieni nella sua camera d'albergo'. Io però non volevo andare perché vivevo a Brooklyn e non potevo permettermi un taxi, facevo la cameriera, ero al verde. A quel punto la direttrice del casting mi ha riposto 'Non preoccuparti, pagheremo l'auto. Io sarò qui per dirigere la scena'. Così l'ho fatto e quando sono arrivata nella sua camera d'albergo ma la direttrice non c'era".

Nel corso dell'intervista, Margulies ha quindi ricordato che, una volta entrata nella sua suite d'albergo, l'attore tirò fuori una pistola da sotto un cuscino. "È stato un momento spaventoso", ha detto l'attrice, aggiungendo: "Ero nella stanza d'albergo di una star d'azione che aveva in mano una pistola. Non avevo mai visto una pistola prima, lui è alto un metro e ottanta e nessuno sapeva dove mi trovassi".

Absolution: Steven Seagal in una scena d'azione
Absolution: Steven Seagal in una scena d'azione

La vincitrice del Golden Globe ha continuato a raccontare la serata, spiegando che Steven Seagal iniziò a descrivere le sue capacità terapeutiche, proponendosi per risolvere alcuni presunti problemi dell'attrice: "Mi ha chiesto di entrare in camera da letto perché era stanco ed ha chiesto di leggere il palmo della mia mano. Ha posato la pistola così mi sono calmata un po' ed ha detto che era un guaritore e mi ha detto che avevo i reni deboli. Allora ho pensato 'È questo il trucco che funziona sulle donne?'". Margulies ha poi detto: "Così ha iniziato a darmi consigli sul mio corpo e su come avrebbe potuto risolvere il mio problema. Fu così esilarante che mi alzai in piedi e dissi 'Beh, è stato divertente, grazie per i reni, devo andare', e sono corsa verso la porta salutando".

Tuttavia, l'attrice tornò nella stanza di Seagal perché non aveva i soldi per pagare un taxi che la riportasse a casa e bussò alla porta per chiedergli dei soldi: "Gli ho detto 'Mi è stato garantito che sarei stata rimborsata, quindi devi darmi i soldi per il taxi'. Così ha frugato in tasca e mi ha consegnato i soldi, non ho neanche guardato quanti fossero, sono corsa verso l'ascensore e solo lì ho guardato che mi aveva dato 100 dollari. Non avevo mai visto una banconota da 100 dollari ed ho pensato che avrei potuto fare un giro in metropolitana fino a casa e ricaricare la mia carta di credito, infatti è quello che ho fatto".

Ricordiamo che Giustizia a tutti i costi, uscito nel 1991, ha rappresentato l'esordio sul grande schermo di Julianna Margulies. La svolta è arrivata con l'interpretazione di Carol Hathaway in E.R., a partire dal 1994. L'attrice ha lasciato il medical drama nel 2000 ed ha recitato in The Good Wife dal 2009 al 2016.