Fake - La fabbrica delle notizie: la puntata sul coronavirus stasera su Nove

Stasera alle 23:30 sul Nove, Valentina Petrini conduce Fake, il nuovo episodio parlerà di coronavirus: propaga più velocemente il virus o la psicosi collettiva?

NOTIZIA di 12/02/2020

Stasera su Nove torna Fake - La fabbrica delle notizie, con la prima puntata sul coronavirus alle 23:30: in studio il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti e il giornalista, autore e conduttore tv Luca Telese.

La nuova stagione del programma di approfondimento sulle fake news, ideato e condotto da Valentina Petrini, parte dall'analisi di tutte le bufale che si stanno diffondendo sul tema Coronavirus e che alimentano uno stato di psicosi nei cittadini, tempestati da aggiornamenti costanti sul virus di Wuhan. Partendo dall'assunto che il panico si propaga più velocemente del virus, Valentina Petrini con i suoi ospiti cercherà di farsi largo nell'allarmismo di molti articoli di giornale delle ultime settimane. Tra gli altri temi affrontati l'uso strumentale che alcuni politici italiani, principalmente della Lega, hanno fatto dell'evento Coronavirus per fare propaganda o addirittura per attaccare il Governo.

Oppure gli effetti della decontestualizzazione e strumentalizzazione delle parole pronunciate in Senato il 30 gennaio scorso dal ministro della Salute Roberto Speranza sulla diffusione dell'emergenza Coronavirus; o anche nella campagna elettorale in Emilia Romagna per la prima volta un soggetto politico, le Sardine, ha occupato lo spazio di azione della Lega: per dimostrarlo, l'analisi di 4 milioni di conversazioni sui social di quel periodo che citano Matteo Salvini. Inoltre la squadra della piattaforma internazionale Avaaz si occuperà, a meno di un anno dalle prossime presidenziali americane, di indagare sulle possibili manipolazioni delle campagne elettorali Usa.

La studentessa Momoko Banana, nata e cresciuta a Roma da genitori di origini cinesi, spiega in studio il razzismo che sta dilagando contro i cinesi e gli effetti che questo ha sugli introiti del ristorante dei suoi genitori che ha registrato un calo del 70% dei clienti. Collaborano al programma l'attore comico Enrico Bertolino - protagonista di una finestra satirica a tema - e i due "debunker" David Puente, giornalista di Open, e Matteo Flora, professore a contratto in "Corporate Reputation e Storytelling" presso la Facoltà di Economia dell'Università di Pavia, che aiuteranno il pubblico ad orientarsi nel mare delle notizie false, oggi sempre più difficili da stanare.