Facebook

Bloody Festival Roma 2022: Maria Grazia Cucinotta e Manuela Arcuri in versione horror

Le inedite Maria Grazia Cucinotta, Manuela Arcuri e Sofia Fici in versione horror per il Bloody Festival Roma 2022, che si svolgerà dal 5 al 7 Dicembre.

Bloody Festival Roma 2022: Maria Grazia Cucinotta e Manuela Arcuri in versione horror

Si svolgerà dal 5 al 7 Dicembre 2022 presso Borgo Ripa, in Lungotevere Ripa 3, la quarta edizione del Bloody Festival Roma, dedicato al cinema dell'orrore, con una inedita Manuela Arcuri "da paura" e, tra gli altri, Maria Grazia Cucinotta, Franco Oppini, Sebastiano Somma e Gioia Scola.

Di giorno in giorno gli incontri con i registi delle opere saranno moderati dalla finalista a Miss Italia Sofia Fici e l'attrice Shaen Barletta, reduce dallo splatter Antropophagus II e ora su Prime nella serie Prisma. L'evento è organizzato dal produttore Sergio Romoli e dall'amministratore Massimo Maurizi di ZTV Production.

Suddivisi nelle diverse sezioni che prevedono horror, giallo e thriller, i lungometraggi in concorso proiettati nei tre giorni saranno, tra gli altri, Dead bride di Francesco Picone, che guarda a Insidious, The conjuring, L'esorcista e Shining, Custodes, orchestrato tra atmosfere gotiche e oscuri segreti per la regia di Edoardo Nervi insieme a Lea e Vera Borniotto.

Ma, a partire dalla mattina vi sarà in ciascuna delle giornate molto spazio anche per i cortometraggi, che, come i film citati, verranno premiati con appositi sampietrini - stampati in 3D da FabFactory - da una giuria di qualità costituita da professionisti della Settima arte, sotto la direzione artistica di Lais Santos e la presidenza di Sabina Pariante. I giurati sono lo storico direttore della fotografia Nino Celeste, il compositore Marco Werba (Giallo, Il delitto Mattarella) e il regista Mirko Alivernini (Il ribelle, Rocky Giraldi - Delitto a Porta Portese).

Alla sua seconda edizione nell'ambito del Bloody Festival Roma, il Premio Roberto Pariante alla carriera - dedicato all'aiuto regista che fu anche autore dell'episodio Testimone oculare, facente parte della mini-serie televisiva argentiana La porta sul buio - verrà quest'anno consegnato a Nino Celeste. Novità di questa edizione 2022 sono tre masterclass: una di regia, con Mirko Alivernini, una riguardante la musica nel cinema thriller, con Marco Werba, e, infine, una relativa agli effetti speciali tenuta da David Bracci, il cui vasto curriculum include collaborazioni in titoli di Dario Argento, Gabriele Albanesi e la statunitense Troma. Vi saranno anche i premi speciali assegnati da HODTV e WeShort, più il premio Nottola conferito da Ore d'orrore ai cortometraggi.