Bella Thorne commenta Framing Britney Spears: "Tutti noi l'abbiamo ridotta così"

Bella Thorne ha espresso il malessere provato guardando il documentario Framing Britney Spears, spiegando come tutti abbiano ridotto la popstar in questo stato.

NOTIZIA di 26/02/2021

Bella Thorne ha commentato Framing Britney Spears, il nuovo documentario che racconta l'ascesa e il declino della celebre popstar, causato soprattutto dalla pressione dei media, spiegando il motivo per cui tutti sarebbero responsabili di quanto accadutole.

L' A.S.S.O. nella manica: Bella Thorne in una scena del film
L' A.S.S.O. nella manica: Bella Thorne in una scena del film

La vita di Britney Spears è stata sotto ai riflettori internazionali sin dall'inizio della sua carriera, avvenuto quando era ancora una ragazzina. Oggi, in seguito all'uscita del documentario, si torna a commentare il percorso professionale della popstar ma soprattutto quello personale che l'ha portata a stare da tempo lontana dal palco e sotto la tanto discussa tutela di suo padre che non le permette di prendere alcuna decisione importante dal punto di vista professionale, personale o finanziario.

Tra coloro che hanno commentato Framing Britney Spears in questione, c'è anche Bella Thorne, la quale ha scelto di esprimere pubblicamente la sua solidarietà nei confronti di Britney Spears. L'attrice ha quindi condannato tutto il trattamento non richiesto che Britney ha ricevuto nel corso degli anni ed ha dichiarato che "tutti siamo parte del problema".

Britney Spears ai VMA nella celebre performance con il serpente.
Britney Spears ai VMA nella celebre performance con il serpente.

Durante un'intervista rilasciata a Fox News, Thorne ha detto di essere preoccupata per la salute mentale di Britney e che si dovrebbe fare di più per aiutarla. L'attrice ha quindi ammesso di sentirsi male al pensiero di come la pop star abbia avuto a che fare con la negatività dei media e con le critiche costanti nei suoi confronti. "Tutto quello che stavo guardando mi ha reso davvero triste. Sapere che cose del genere accadano ancora, sapere che tutti noi facciamo parte di questo, che tutti noi le abbiamo fatto questo", ha dichiarato Thorne, entrando poi nello specifico: "Anche se non le hai fatto niente in maniera diretta, hai comunque parlato di lei con i tuoi amici, hai commentato ridendo le foto di lei che colpisce quell'auto (il periodo in cui si è rasata i capelli, ndr), qualcuno ci ha scherzato con una comitiva di persone. Ne facciamo tutti parte. Il documentario è sbalorditivo perché ci offre davvero la prospettiva completa della situazione e ci mostra quello che le abbiamo fatto. Santo cielo, mi sento letteralmente malissimo". Thorne ha inoltre spiegato di essersi immedesimata molto nel disagio provato da Britney Spears, essendo passata lei stessa in una situazione molto simile. La sua carriera, infatti, ha avuto inizio quando aveva appena sei anni.

Riflettendo sulla sua infanzia, Bella Thorne ha parlato della pressione che la fama ha esercitato su di lei. La star ha rivelato come veniva costantemente guardata e giudicata anche da bambina. "Persone false, persone reali e tutti i tipi di persone, incluso il pubblico che mi giudica per tutto ciò che faccio", ha detto l'attrice, sottolineando come siano ancora tanti i bambini famosi costretti ad affrontare gli effetti negativi della fama infantile. Ricordiamo che Framing Britney Spears è in uscita in Italia a marzo su Discovery+-