Anthony Mackie ricorda Chadwick Boseman: "Ci capivamo senza parlare"

Anthony Mackie ha ricordato Chadwick Boseman parlando dell'importanza della diversità nel Marvel Cinematic Universe.

NOTIZIA di 04/03/2021

Anthony Mackie ha ricordato l'amico e collega Chadwick Boseman sottolineando quanto sia importante la rappresentazione della diversità nei progetti cinematografici e televisivi.
La star della serie The Falcon and the Winter Soldier ha parlato, in una recente intervista, di come abbia accolto il compito di essere un esempio per i giovani.

Il magazine ha ricordato che l'attore non si ritroverà a raccogliere solo l'eredità di Steve Rogers, che alla fine di Avengers: Endgame gli ha consegnato lo scudo di Captain America, ma anche di Chadwick Boseman che era diventato un simbolo per la comunità nera.
Anthony Mackie ha dichiarato: "Sono stato davvero sorpreso e colpito dall'idea della possibiità di ottenere lo scudo e diventare Captain America. Sono stato in questo business a lungo e l'ho fatto nel modo in cui si dovrebbe fare. Non sono andato a Los Angeles e ho detto 'Rendetemi famoso'. Sono andato a scuola di teatro, ho lavorato in spettacoli Off Broadway, ho fatto film indie e mi sono fatto strada. C'è voluto tanto tempo per ottenere questi risultati e sono estremamente felice per tutto questo".

The Falcon And The Winter Soldier Anthony Mackie
The Falcon And The Winter Soldier: Anthony Mackie davanti allo scudo di Captain America

Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, ha spiegato: "Improvvvisamente quello che era un classico passaggio di testimone da un eroe all'altro alla fine di Endgame è diventato un modo per sfruttare il nostro potenziale e raccontare un'intera storia su questa tematica. Cosa vuol dire realmente per qualcuno assumere quel ruolo, e non una persona qualsiasi ma un uomo nero nella società contemporanea?".
Il protagonista di The Falcon and the Winter Soldier ha aggiunto: "Non pensavo avremmo potuto fare in tv quello che abbiamo realizzato per il grande schermo. Non volevo essere il volto del primo franchise Marvel a fallire. Come se fosse 'Vedete? Scegliamo il tizio nero e ora questa cosa è orribile'. Era una grande paura che avevo e consideravo inoltre un'enorme responsabilità interpretare un personaggio della Marvel".
L'attore è stato però rassicurato dalla profondità degli script firmati da Malcolm Spellman. Feige ha sottolineato: "Sam Wilson, nella versione interpretata da Mackie è diverso da un Thor o un Black Panther perché non viene da un altro pianeta o è un re di un'altra nazione, è un uomo afroameriano. Ha avuto delle esperienze nell'esercito e con militari che soffronto di stress post-traumatico. Ma dove è cresciuto? Chi è la sua famiglia? Mackie era entusiasta di approfondire questo uomo, questo uomo nero in particolare, nella versione Marvel del mondo che è intorno a noi".

L'interprete di Sam Wilson ha spiegato a Variety: "Per me e Chad non c'è mai stato bisogno di parlare della questione della rappresentazione a causa del nostro background".
Anthony Mackie ha proseguito spiegando che era consapevole dei potenziali attacchi razzisti: "C'era una comprensione tra di noi perché siamo entrambi cresciuti in una famiglia di umili origini in uno stato del Sud, abbiamo un passato molto simile. Sapevamo cosa c'era in gioco. Lo sapevamo quando abbiamo deciso di entrare in questo mondo".