48 Hour Film Project: annunciati i vincitori dell'edizione 2019!

Lo scorso weekend sono stati annunciati i vincitori dell'edizione 2019 del 48 Hour Film Project, con una giuria di nomi forti del cinema italiano, da Bigazzi a Guaglianone!

NOTIZIA di 05/11/2019

Il 48 Hour Film Project Italia si è concluso sabato 2 novembre e sono stati annunciati i vincitori dell'edizione 2019! La competizione coinvolge 140 citta in cinque continenti e vede la Capitale unica tappa italiana. La cerimonia di premiazione di tutti i vincitori dell'iniziativa, che si tiene nell'ambito di Videocittà, il Festival della Visione, ideato da Francesco Rutelli e giunto alla seconda edizione, in programma fino a Dicembre a Roma, e stata un grande successo di pubblico vedendo la partecipazione di tanti appassionati e professionisti del settore.

Tra il 18 ed il 20 ottobre, gli aspiranti filmmakers in gara si sono sfidati nel realizzare in sole 48 ore il loro cortometraggio secondo un genere sorteggiato da loro stessi e alcune linee guide svelate dalle organizzatrici nel corso del kick off: ogni anno, infatti, oltre al genere viene assegnato un personaggio, un oggetto di scena e una frase da inserire all'interno del corto.

La squadra de Gli Anfausti ha conquistato il primo premio come Miglior Film con il loro corto Nel mare ci sono gli squali, l'importante riconoscimento e stato consegnato dalle organizzatrici insieme a Francesco Dobrovich, direttore artistico di Videocitta . Il team stravince portandosi a casa anche il premio per Miglior Sceneggiatura, Miglior Attore ed il Premio Il Fatto Quotidiano. Il loro cortometraggio concorrerà al Filmpalooza 2020, la finale mondiale in cui le 140 squadre del contest provenienti da tutto il mondo sono in competizione per avere l'opportunità di aggiudicarsi, oltre al gran premio finale, la possibilità di prendere parte al Festival di Cannes 2020 nella sezione Short Film Corner.

Tra i premi piu prestigiosi, il premio "RUFA" - Rome University of fine Arts, da anni partner dell'iniziativa, e che in questa edizione ha selezionato come corto vincitore per la categoria Miglior Talento, "The Newspaper" realizzato dal team Uragani Nudi. Il concorso ha visto 68 squadre partecipanti con un totale di 47 cortometraggi in competizione, presentati al pubblico in occasione delle tre giornate di proiezioni che si sono tenute il 28-29-30 ottobre all'interno degli spazi dell'Ex Caserma Guido Reni, quartier generale di Videocittà, il 2 novembre si e svolta anche la cerimonia di premiazione di tutti i vincitori con mega festa a seguire.

Il Cinematic Party, organizzato da Le Bestevem insieme a BREWDOG e Cinematic Folks per festeggiare i premiati, è stata l'occasione perfetta per celebrare il talento e condividere la gioia del successo di tutti i filmmakers coinvolti in questa sfida al cardiopalmo. Numerosi gli ospiti che hanno preso parte alla serata ed un grande successo e stato anche il party a seguire, che ha visto la partecipazione di centinaia di giovani intrattenuti dal dj set di Giovanni La Gorga.

Il compito di scegliere i team vincitori e stato affidato ad una giuria d'eccezione, composta come sempre da professionisti ed esperti internazionali del settore, che in questa tredicesima edizione ha visto prendere parte: Luca Bigazzi, direttore della fotografia, vincitore di sette David di Donatello e primo italiano candidato al Primetime Emmy Awards (The Young Pope, This Must be the place, Romanzo Criminale); Nicola Guaglianone, sceneggiatore, (Lo chiamavano Jeeg Robot, Suburra, David di Donatello per Indivisibili); Teresa Font, montatrice, premio Goya per Días contados (Dolor y Gloria, Jamon, Jamon, Giovanna la pazza, El día de la Bestia); Stefano Maria Ortolani, scenografo (Gruppo di famiglia in un interno, Ocean's 12, The Life Acquatic with Steve Zissou, The Pope); Luca Anzellotti, rumorista e sound designer (Gomorra, Santa Sangre, Suburra, La Meglio Gioventù, Romanzo Criminale); Pino Pellegrino, casting director, (Nastro d'argento nel 2014 per il film Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek); Stefania De Santis, casting director (Martin Eden, Vincere, Fai bei sogni); Ian Anderson, polistrumentista, compositore e leader del gruppo Jethro Tull; Massimo Gattabrusi, Hair Stylist e Make Up Artist, vincitore del premio Emmy Awards nel 2018 per L'assassinio di Gianni Versace (La prima cosa bella, Zoolander 2); Ursula Patzak, costumista, vincitrice di due David di Donatello e due Ciak d'Oro (Capri- Revolution nel 2018, Noi credevamo nel 2009, Il giovane Favoloso nel 2015).

Ecco tutti i **vincitori del 48H Film Project 2019:

  • Miglior Cortometraggio: "Nel mare ci sono gli squali" del team Gli Anfausti

  • Miglior Regia: De Marco, Desiro , Grespan del team Iva Collister per "Baila con tu amigo"

  • Miglior Fotografia: Jacopo Marchini del team Movi Production per "Eterna"

  • Miglior Sceneggiatura: "Nel mare ci sono gli squali" del team Gli Anfausti

  • Miglior Montaggio: Riccardo Greco del team Def Ok per "Ragù"

  • Miglior Attore: Cosimo Maj del team Gli Anfausti per "Nel mare ci sono gli squali"

  • Migliore Attrice: Agnese Brighettini del team A7 per "La Creazione"

  • Miglior Colonna Sonora: Federico Gelli del team Brain Cookies con "Framed"

  • Miglior Suono: Lorenzo Badetti del team Bizzoni Bross con "I'll find you"

  • Miglior Scenografia: Federico Urbani del team Bcarbonato per "Gnothi Seautòn"

  • Migliori Costumi: Giulia Vigna del team Iva Collister per "Baila con tu amigo"

  • Miglior Trucco e Acconciatura: Chiara Randello del team Iva Collister per "Baila con tu amigo"

  • Premio RUFA - Miglior Talento: "The Newspaper" realizzato dal team Uragani Nudi

  • Premio il Fatto Quotidiano: "Nel mare ci sono gli squali" della squadra Gli Anfausti