New York Academy - Freedance

2018, Romantico

Recensione New York Academy – Freedance: rom-com a passo di danza

La recensione di New York Academy - Freedance, il nuovo romantico dance movie diretto da Michael Damian. Nelle sale dal 13 settembre.

New York Academy   Freedance Juliet Doherty Thomas Doherty

A due anni da New York Academy il cineasta Micheal Damian torna dietro la macchina da presa per dirigere - e sceneggiare insieme alla moglie Janeen Damian - il sequel del movie dance del 2016. In questo nuovo capitolo la danza e la musica continuano ad essere il fil rouge che - stavolta - unisce le vite di Juliet (Juliet Doherty), la figlia di un'importante coreografa che vuole sfondare come ballerina indipendentemente da sua madre, Charlie (Harry Jarvis), un pianista squattrinato, e il coreografo Zander Raines (Thomas Doherty).
I tre personaggi principali di New York Academy - Freedance sono anche i protagonisti di un triangolo amoroso, dall'epilogo alquanto banale, volto a donare al film una nota di rom-com che, quantomeno in questo genere di lungometraggi, se ben ponderata non guasta mai.

Leggi anche: Michael Damian, regista di New York Academy: "Un mondo senza musica sarebbe un'opera tragica"

New York Academy   Freedance Juliet Doherty Thomas Doherty2

A passo di danza, nel segno dei classici dance movie

Fondamentalmente New York Academy - Freedance racconta storie di speranze e di sogni abbastanza convenzionali, ricche di cliché e di personaggi stereotipati che non vengono mai approfonditi veramente e citano in più occasioni momenti già visti in film "danzanti" cult quali Flashdance, Step Up e Save the Last Dance.
Inoltre, come da copione di ogni dance movie che si rispetti, la pellicola punta molto sul concetto (più poetico che realistico) che il talento sia l'unico vero lasciapassare per la realizzazione dei propri sogni. Messaggio che, come l'intero film, è palesemente dedicato ai giovanissimi che sicuramente saranno spronati a vederlo anche grazie alla presenza di Thomas Doherty, l'irresistibile figlio di Capitan Uncino in Descendants 2.

Leggi anche: Nicholas Galitzine è la star di New York Academy: "La musica può salvarti"

New York Academy   Freedance Juliet Doherty2
New York Academy   Freedance Thomas Doherty

Nonostante pecchi di originalità e di spessore narrativo, da pubblico - appassionato di danza o meno - non si può di certo rimanere indifferenti innanzi alle le splendide performance di ballo messe in scena da 120 artisti provenienti dalle più prestigiose scuole tutto il mondo (la stessa Juliet Doherty è una talentosa danzatrice dal volto d'angelo). A gestire il gruppo di danzatori, e a coreografarli, non a caso è stato chiamato Tyce Diorio, ballerino che ha lavorato con star del calibro di Janet Jackson, Jennifer Lopez e Ricky Martin il cui impeccabile lavoro realizzato fa (quasi) dimenticare tutto il resto.

Recensione New York Academy – Freedance: rom-com...
Sandra Martone
Redattore
2.5 2.5
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Michael Damian, regista di New York Academy: "Un mondo senza musica sarebbe un'opera tragica"
Nicholas Galitzine è la star di New York Academy: "La musica può salvarti"