Il cuore altrove

2003, Drammatico

Una poltrona per cinque

Parte la corsa per scegliere il film italiano candidato all'Oscar come miglir film straniero: la rosa dei favoriti, dopo il festival di Venezia, si à allargata a cinque film, ad Avati, Muccino, Salvatores e Ozpetek, si è aggiunto Buongiorno notte di Marco Bellocchio.

Patrizio Marino

Ormai è prossima la scelta per il film italiano che dovrà cercare di entrare nella cinquina dei film che nella notte degli Oscar si contederanno la statuetta per il miglior film straniero.
IL 30 settembre sapremo chi sarà stato scelto dai 360 giurati dell'Ente David di Donatello per rappresentare l'Italia. I film favoriti sembrano essere cinque: Il cuore altrove di Pupi Avati, Io non ho paura di Gabriele Salvatores (premiato a Los Angeles nel 1992 per Mediterraneo), Ricordati di me di Gabriele Muccino, La finestra di fronte di Ferzan Ozpetek, Buongiorno, notte di Marco Bellocchio. Naturalmente bisognerà cercare di candidare un film che possa essere apprezzato dal pubblico e dalla critica americana, cercando di evitare il fiasco dell'edizione passata con il [FILM]Pinocchio di Benigni. Il film dovrebbe quindi godere di un richiamo internazionale e, tra i cinque in gara, a nostro avviso i film di Avati e Ozpetek sono leggermente superiori, mentre a favore di Salvatores gioca il prestigio che gode presso il pubblico e la critica americana.

Il 27 gennaio è previsto l'annuncio delle nomimation mentre il 29 febbraio al Kodak Theatre di Los Angeles si terrà la cerimonia conclusiva per la consegna degli Oscar.

Una poltrona per cinque
Privacy Policy