Il caso Spotlight

2015, Drammatico

Spotlight è il film del 2015 per la National Society of Film Critics

Todd Haynes è stato eletto miglior regista per Carol. Miglior performance quelle di Michael B. Jordan in Creed e Charlotte Rampling in 45 anni.

La National Society of Film Critics ha votato Il caso Spotlight miglior film del 2015. La società, composta da 53 critici cinematografici provenienti da tutti gli Stati Uniti, ha diffuso su twitter i risultati del meeting annuale assegnando alla pellicola dedicato al caso dei preti pedofili a Boston il premio per la miglior sceneggiatura. Una conferma per il lavoro di Tom McCarthy, in corsa per l'Oscar, già votato film dell'anno a dicembre dalla Los Angeles Film Critics Association.

Il caso Spotlight: Rachel McAdams, Mark Ruffalo, Brian d'Arcy James, Michael Keaton e John Slattery in un'immagine del film

Al secondo posto in classifica si piazza il dramma a sfondo omosessuale Carol, diretto da Todd Haynes, che ha conquistato i premi per la miglior regia e per la miglior fotografia, mentre al terzo posto si classifica Mad Max: Fury Road.

Michael B. Jordan è stato premiato come miglior interprete per Creed - Nato per combattere, mentre la miglior attrice è Charlotte Rampling per l'intensa performance in 45 anni.

Il premio per il miglior film straniero è andato al dramma di Abderrahmane Sissako Timbuktu, mentre Amy - The Girl Behind the Name, pellicola dedicata alla cantante Amy Winehouse, è stato nominato miglior documentario dell'anno.

Spotlight è il film del 2015 per la National...
Corsa all'Oscar 2016: la nostra lista aggiornata dei favoriti nelle categorie principali
Spotlight: il trionfo del cinema e del giornalismo d'inchiesta
Privacy Policy