SmoKings

2014, Documentario

SmoKings, la storia delle sigarette italiane al Festival dei Popoli

Le vicende della Yesmoke, protagonista del documentario Smokings, sono in questi giorni sulle pagine di cronaca. Lo stabilimento dell'azienda è stata posto sotto sequestro per "contrabbando". In programma anche il documentario sull'icona del rock Johnny Thunders.

Le vicende della Yesmoke, l'azienda produttrice di sigarette made in Italy protagonista in questi giorni delle pagine di cronaca, sono al centro di SmoKings, il documentario di Michele Fornasero che sarà uno degli eventi di punta della seconda giornata del 55° Festival dei Popoli (Spazio Alfieri, ore 21.00). Il film, che sarà presentato in anteprima italiana, ricostruisce l'ascesa dei fratelli Messina - attualmente sotto inchiesta - divenuti miliardari grazie al commercio di sigarette a basso costo via internet; un successo conseguito non senza pestare i piedi alle grandi multinazionali del tabacco. Dopo minacce e cause legali i due decidono di aprire una fabbrica nei pressi di Torino, sfidando a viso aperto i grandi marchi. Dopo la proiezione, il regista incontrerà il pubblico. Sarà l'occasione per parlane con il regista che ha seguito le vicende dell'azienda Yesmoke e le ha raccontate nel documentario.

Al cinema Odeon le proiezioni avranno inizio alle 15.30 con The Term di Pavel Kostomarov, Aleksei Pivovarov e Aleksandr Rastorguev (Russia/Estonia, 2014, 83'), che documenta la reazione dell'opposizione all'elezione di Putin per il suo terzo mandato presidenziale in Russia nel 2012. Le enormi proteste di piazza, gli scontri con la polizia e le piattaforme di resistenza online, ma anche i volti e le vicende personali dei protagonisti dei partiti d'opposizione: le loro storie, le loro speranze, le loro paure. Sarà presente il coregista del film Aleksandr Rastorguev. Si continua alle 17.15 con Propaganda (Cile, 2014, 61'), firmato dal collettivo MAFI (in concorso internazionale). Il film mostra l'enorme costruzione mediatica e di marketing alle spalle delle elezioni presidenziali cilene, tenutesi nel 2013 durante uno dei picchi di scontento sociale più acuto degli ultimi anni. Israel Pimenten, membro del collettivo MAFI, sarà presente al festival. Alle 18.30 Orlando Ferito/Roland Blessé di Vincent Dieutre (Francia, 2013, 121'), primo dei cinque film della sezione "Viaggi in Italia con Vincent Dieutre", curata da Claudia Maci. Un viaggio in una Sicilia in cui bellezza e dolore sono legati indissolubilmente.

Alle 21.15 prenderà il via una "Punk Night" con la presentazione di due film in anteprima nazionale: Živan Makes a Punk Festival (Serbia, 2014, 61') di Ognjen Glavonic (in concorso internazionale) ritratto tragicomico di un ragazzo che - pur tra mille difficoltà - riesce ad organizzare, completamente da solo, un festival punk nel suo piccolo villaggio. Il regista sarà presente al festival. Alle 22.30 sarà la volta del documentario musicale Looking for Johnny di Danny Garcia (Spagna/Gran Bretagna, 2014, 98'). Il film, attraverso interviste e materiale d'archivio inedito, indaga la figura controversa dell'icona del rock anni settanta Johnny Thunders, chitarrista dei New York Dolls e degli Heartbreakers. La vita sregolata, gli eccessi, il carattere ribelle e la morte prematura - avvenuta in circostanza tuttora non chiarite a soli 39 anni - hanno contraddistinto la vita Thunders, artisticamente uno dei principali ispiratori del movimento punk. Il film verrà introdotto e commentato dai giornalisti musicali Nina Antonia (biografa ufficiale di Thunders) e Fulvio Paloscia.

Allo Spazio Alfieri si inizia alle ore 15.00 con la retrospettiva dedicata a Jos de Putter di cui verranno presentati Passers-by (Paesi Bassi, 2008, 8'), breve film che raccoglie frammenti di storie e di vite che si depositano alle fermate degli autobus e It's Been a Lovely Day (Paesi Bassi, 1993, 70'), ritratto autobiografico di una cultura contadina che va scomparendo. Alle 17.00 6 Degrees di Bartosz Dombrowski (Polonia, 2014, 81') tenta di verificare la nota teoria che tra ogni persona e l'altra esistono solo sei gradi di separazione. Alle 19.00 A Liar's Autobiography - The Untrue Story of Monty Python's Graham Chapman di Bill Jones, Jeff Simpson, Ben Timlett (Gran Bretagna, 2012, 85') esilarante autobiografia dell'attore inglese celebre per aver fatto parte dei Monty Python. Il testo del film fu scritto e interpretato dallo stesso Chapman pochi anni prima della sua scomparsa, avvenuta nel 1989. Alle 21.00 sarà proiettato SmoKings di Michele Fornasero (Italia/Svizzera, 2014, 90'), e alle 23.00 la serata si concluderà con I morti di Alos di Daniele Atzeni (Italia, 2011, 32'), una storia che fonde cinema documentario e horror sullo sfondo di un villaggio sardo.

SmoKings, la storia delle sigarette italiane al...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy