Roma 2014, giorno 4 con Richard Gere e Pablo Escobar

Le star di questa domenica di festival: sul red carpet Richard Gere, Benicio del Toro, Josh Hutcherson, Claudia Traisac, Lily Collins, Sam Claflin. I registi di culto Takashi Miike, Wim Wenders, Stephen Daldry incontrano il pubblico.

Il red carpet del Festival Internazionale del Film di Roma ospiterà oggi, tre amati protagonisti del cinema di Hollywood: Richard Gere, il il premio Oscar Benicio Del Toro, Josh Hutcherson, Claudia Traisac, Lily Collins, Sam Claflin. Il divo di Ufficiale e gentiluomo sfilerà alle ore 19 come protagonista di Time Out of Mind di Oren Moverman che sarà presentato in prima europea alle ore 19.30 presso la Sala Santa Cecilia (linea di programma Cinema d'Oggi.. In Time Out of Mind, Gere interpreta un uomo in grandi difficoltà costretto a trovar rifugio in un centro d'accoglienza. Cercherà di rifarsi una vita ripartendo da zero e riallacciando i rapporti con la figlia, interpretata da Jena Malone.

Richard Gere in una scena di Time Out of Mind

Alle ore 22.30 la Sala Santa Cecilia ospiterà Escobar: Paradise Lost, opera prima del giovane attore e regista italiano Andrea Di Stefano. Il film vede protagonisti Benicio del Toro e Josh Hutcherson, di nuovo al Festival dopo il successo mondiale della saga Hunger Games. Attrice principale è Claudia Traisac, nota attrice cinematografica e di serie televisive di successo. In Paradise Lost, presentato nella linea di programma Gala, Hutcherson interpreta Nick, un giovane surfer in vacanza che si innamora di Maria (Claudia Traisac): tutto sembra andare per il meglio fino al momento in cui Maria gli presenta suo zio: il noto criminale colombiano Pablo Escobar (Benicio del Toro). I tre attori saranno sul red carpet alle ore 22.

Escobar: Paradise Lost, Benicio Del Toro in una scena del film nei panni di un trafficante di droga

Alle ore 17 presso la Sala Sinopoli si terrà in prima internazionale la proiezione di Love, Rosie (#ScrivimiAncora), adattamento cinematografico del best seller della scrittrice Cecelia Ahern: il film, nella linea di programma Gala, è diretto dal regista e sceneggiatore tedesco Christian Ditter. Il film racconta la storia di due ragazzi, Rosie e Alex, amici per la pelle fin da bambini, costretti a separarsi: il loro rapporto proseguirà grazie a e-mail, lettere, sms, cartoline, fra riavvicinamenti e distacchi, sempre in bilico fra amicizia e amore. Protagonista femminile del film è Lily Collins e con lei, Sam Claflin e Christian Cooke. I due beniamini del pubblico giovane, Lily Collins e Sam Claflin, saranno sul tappeto rosso alle ore 16.30.

Seguirà, alle ore 19.15 in Sala Sinopoli, la prima mondiale de I Milionari (Cinema d'Oggi), quarto lungometraggio di Alessandro Piva, autore del pluripremiato LaCapaGira. Il film narra l'ascesa e la caduta di un clan criminale napoletano attraverso il racconto di un boss e della sua famiglia, scissa tra l'aspirazione a una vita borghese e le pulsioni profonde della sopraffazione. Come scenografia, una delle città più belle e discusse del mondo. Sul red carpet delle 18.45 accanto al regista ci saranno i protagonisti del film: Francesco Scianna, Valentina Lodovini, Carmine Recano, Francesco Di Leva, Salvatore Striano, Gianfranco Gallo.

12 Citizens: una suggestiva scena del film

Alle 21.30 in Sala Sinopoli, sarà la volta di Shier gongmin (12 Citizens), primo lungometraggio del pluripremiato regista teatrale cinese Ang Xu, il più giovane dei registi del Teatro d'Arte Popolare di Pechino, campione d'incassi per il suo spettacolo Il dolore della commedia. Con Shier Gongmin, ispirato alla pièce di Reginald Rose, Xu Ang porta sul grande schermo il dibattito fra dodici giurati, di differente estrazione sociale e geografica, che si confrontano su un caso di omicidio. La pellicola, presentata al Festival in prima mondiale nella linea di programma Cinema d'Oggi, esplora le contraddizioni della società cinese mostrando molteplici e contradditori punti di vista e confermando Xu Ang come uno dei più importanti portavoce della cultura del suo tempo. Nel cast, alcuni celebri attori cinematografici e televisivi: fra questi Bing He e Han Tongsheng, premiato attore che annovera oltre quaranta partecipazioni a commedie per la televisione, spettacoli teatrali e a sei film. Sul red carpet delle ore 21 ci sarà la star cinese He Bing.

Alle ore 17 la Sala Petrassi ospiterà la proiezione in prima mondiale di Lucifer (Cinema d'Oggi), il nuovo lavoro del giovane autore fiammingo Gust Van den Berghe, che ha esordito alla regia con due lungometraggi, entrambi presentati alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes: Little Baby Jesus of Flandr, controversa parabola religiosa che vede protagonisti attori con sindrome di Down, e Blue Bird,un film esteticamente rivoluzionario ispirato alla pièce di Maurice Maeterlinck. Nella pellicola, Lucifero, in caduta dal Paradiso all'Inferno, irrompe nella vita di una famiglia messicana, sconvolgendone gli equilibri e dimostrando quanto sia labile il confine tra il bene e il male. Nel cast, l'attore e scrittore Gabino Rodríguez e Norma Pablo.

In Sala Petrassi alle ore 20 la linea di programma Gala presenterà la proiezione di Giulio Cesare - Compagni di scuola di Antonello Sarno, primo lungometraggio del regista e giornalista dopo decine di documentari su cinema e moda: il film ripercorre la storia del famoso liceo ginnasio romano "Giulio Cesare", dalla fondazione in epoca fascista agli anni di piombo, passando per il Sessantotto fino ad arrivare ai giorni nostri. Un mix di intrattenimento, storia, attualità e informazione raccontato dagli allievi più celebri dell'Istituto. Sul tappeto rosso delle ore 19.30 sfileranno Antonello Venditti, Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi (gli Zero Assoluto), Marco Pannella, Tommaso Zanello (Piotta), Federico Moccia, Margherita Buy.

Tre gli incontri con il pubblico. Alle ore 11 in Sala Petrassi si terrà la masterclass con Takashi Miike, il regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico premiato quest'anno con il Maverick Director Award, adorato da milioni di giovani spettatori in tutto il mondo per lo stile innovativo, provocatorio, estremo, ironico delle sue pellicole. Alla stessa ora (sezione autonoma e parallela Alice nella città), il Teatro Studio Gianni Borgna ospiterà una conversazione con il pluripremiato cineasta inglese Stephen Daldry. Alle ore 15 in Sala Sinopoli, il regista tedesco Wim Wenders parlerà agli spettatori del rapporto fra cinema e fotografia in occasione della proiezione di The Salt of the Earth (Il Sale della Terra). La pellicola, realizzata assieme a Juliano Salgado, figlio del celebre fotografo Sebastião Salgado, e dedicata all'opera di quest'ultimo, sarà introdotta alle ore 18 al MAXXI dallo stesso Wenders.

Miike con gli attori di As the Gods Will al Festival di Roma 2014

Molti gli appuntamenti al Museo nazionale delle arti del XXI secolo inseriti nel programma di Wired Next Cinema: alle ore 11 tornano i cartoni animati giapponesi degli anni '70 e '80 con Il grande Mazinga contro Goldrake di Gô Nagai, una riedizione dei celebri anime che hanno fatto appassionare migliaia di bambini (e non solo). Alle ore 21 due proiezioni: Jà visto jamais visto di Andrea Tonacci (prima internazionale), saggio digitale sulle identità fratte (italo-brasiliane) a partire da film di famiglia e da frammenti di pellicole sul periodo della dittatura militare, e Ragazzi di Raul Perrone, una sfolgorante andata-e-ritorno digitale che spazia dal grande cinema muto di Dreyer e Buñuel a quello di Pasolini. Entrambe le proiezioni saranno seguite da incontri con i rispettivi registi.

La retrospettiva dedicata al gotico italiano presenterà, presso il Teatro Studio Gianni Borgna, due pellicole di Mario Bava: La maschera del demonio alle ore 15 e La ragazza che sapeva troppo alle ore 23. Il Festival ricorda Pietro Germi e Elena Varzi Vallone con la proiezione de Il cammino della speranza di Pietro Germi (ore 18 Teatro Studio Gianni Borgna). Presenterà la serata il giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo, Gianni Bisiac, affiancato da Emiliano Morreale, Conservatore del Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale (che ha restaurato la pellicola), Italo Moscati, scrittore, regista e sceneggiatore, Mario Sesti, membro del comitato di selezione del Festival e critico cinematografico.

Leticia Roman in una scena de La ragazza che sapeva troppo

Il programma di Alice nella città prevede, presso la Sala Santa Cecilia, la proiezione in prima internazionale di Doreaemon di Takashi Yamazachi e Ryuichi Yagi (ore 12) e un incontro sul libro L'orso Paddington di Michael Bond seguito dalla proiezione di footage di Paddington di Paul King (ore 15).

Roma 2014, giorno 4 con Richard Gere e Pablo...
Roma 2014
News Film Foto Video
Privacy Policy