Ritorno a Cold Mountain

2003, Drammatico

'Ritorno a Cold Mountain' inaugura la Berlinale

Il regista Minghella presente al 54esimo Festival di Berlino per presentare il suo kolossal che è stato accolto freddamente da pubblico e critica.

Nonostante le sette nomination all'Oscar, il pubblico e la critica del 54esimo Festival di Berlino accolgono freddamente Ritorno a Cold Mountain di Anthony Minghella: l'attesissimo kolossal del regista de Il paziente inglese è stato presentato fuori concorso al palazzo della Berlinale, poco dopo la cerimonia dell'apertura. Ad accompagnare il film c'era Minghella (nella foto) e gli attori Philip Seymour Hoffman e Brendan Gleeson, tra gli assenti Renée Zellweger, Jude Law - che comunque presenterà il film a Roma lunedì, con Minghella - e Nicole Kidman. Nicole - che anche stavolta ha dato forfait come ha fatto a Venezia lo scorso anno - in questi giorni è stata confermata dalla Columbia come protagonista di Bewitched adattamento cinematografico della celebre serie televisiva degli anni '60 Vita da strega.

Il film di Minghella, una storia d'amore ambientata durante la Guerra Civile Americana, è atteso in Italia per il 13 febbraio: il regista si è affidato a Dante Ferretti per dare più realismo al suo film e lo scenografo di Gangs of New York ha ricostruito i paesaggi sterminati della Carolina del Nord alle pendici dei Carpazi, in Transilvania.
Oggi al festival di Berlino sono arrivati Jack Nicholson e Patrice Leconte: l'attore americano presenterà assieme a Diane Keaton il film fuori concorso Tutto può succedere, mentre il regista francese è in concorso con il suo Confidenze troppo intime.
L'unico italiano in concorso alla Berlinale, Matteo Garrone sarà presente lunedì con il suo Primo amore.

'Ritorno a Cold Mountain' inaugura la Berlinale
Privacy Policy