La Polinesia è sotto casa

2010, Commedia

In sala, un weekend da 'Urlo', tra la Polinesia sotto casa e Londra

Dopo le uscite di mercoledì, arrivano altre pellicole in sala, tra cui 'Urlo', biopic del giovane Allen Ginsberg, l'avventuroso North Face, 'il rifugio' di Ozon, il dramma London River e la commedia Indovina chi sposa Sally. Spazio anche al cinema italiano con La strategia degli affetti e La polinesia sotto casa.

Dopo i film di mercoledì, che hanno inaugurato ufficialmente la nuova stagione cinematografica italiana, nelle sale arriva una nuova tranche di uscite, stavolta caratterizzata da film più piccoli, ma non per questo meno interessanti. Tanto cinema europeo, soprattutto italiano, ma anche a stelle e strisce: l'Italia è rappresentata dall'introspettivo dramma La strategia degli affetti, diretto da Dodo Fiori, e dal dramedy di Saverio Smeriglio La Polinesia è sotto casa (girato tra le Marche e gli States) nel quale un giovane manager intraprende una personale "ricerca della felicità", grazie al suo rapporto profondo con il mare e la natura.
Dal resto dell'Europa arrivano invece il cupo e avventuroso North Face - Una storia vera, ispirato alla tragica scalata della parete Nord dell'Eiger, che fu intrapresa da due alpinisti negli anni '60, l'ultimo lavoro di François Ozon, Il rifugio, interpretato da Isabelle Carré, il dramma London River, ambientato a Londra subito dopo gli attentati del 7 luglio 2005, e la frizzante wedding-comedy Indovina chi sposa Sally, incentrata su due matrimoni che si "scontrano" nella stessa location, rivoluzionando le vite dei futuri sposi.
Una delle uscite più attese del weekend tuttavia, resta l'Urlo di Rob Epstein e Jeffrey Friedman che è incentrato sull'omonima opera letteraria di Allen Ginsberg, che nel 1957 finisce in tribunale con l'accusa di oscenità. Nel ruolo di Ginsberg, figura il talentuoso e fascinoso James Franco. Accanto a lui, David Strathairn, Alan Alda e Mary-Louise Parker.

Di seguito, tutti i dettagli sui film in uscita in Italia: Indovina chi sposa Sally (2009) di Stephen Burke con Sally Hawkins, Tom Riley, Ariyon Bakare, Charley Boylan, Guillaume Clemencin, Gary Cooke, Simon Delaney e Adam Fergus. Genere Commedia. Durata 97 minuti. Distribuito in Italia da Lucky Red. Trama:

Sally Hawkins e Jade Yourell in una scena della commedia Indovina chi sposa Sally
Freddie e Sally stanno per sposarsi, ma non l'uno con l'altra. Mentre Freddie è al suo secondo matrimonio con la nevrotica Sophie, i motivi di Sally per sposare Wilson sono più legati ai soldi che al vero amore. Sally è un'esuberante madre single che non solo deve badare alla figlioletta Molly di 8 anni - che non nasconde i suoi sospetti sulle motivazioni matrimoniali della madre - , ma deve anche gestire una minaccia di sfratto. Nel frattempo Wilson, un africano immigrato in Irlanda e con ottime intenzioni nei suoi confronti, è controllato da due goffi detective, dubbiosi sulla buona fede di questo matrimonio. Quando i due ricevimenti di nozze - che si tengono nello stesso luogo - si "scontrano", il castello di carta inizierà a vacillare e i due rischiano di mandare tutto all'aria. Sempre più paranoica sull'impegno di Freddie, Sophie perde le staffe, lascia il ricevimento e se ne va a bere con perfetti sconosciuti. L'uomo, in realtà, era convinto che le sorti della sua esistenza dipendessero dal suo secondo matrimonio. Dopo l'incontro con Sally riproverà a trovare un equilibrio nella relazione con Sophie oppure si renderà conto di cercare l'amore nel posto sbagliato? E il secondo fine del matrimonio tra Sally e Wilson verrà scoperto?
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film La Polinesia è sotto casa (2010) di Saverio Smeriglio e Andrea Goroni con Gianluca D'Ercole, Giulia Bellucci, Alessia Raccichini, Alessandro Gimelli, Alessandro Tagliapietra, Andrea Toppi, Fabiana Baldinelli e Fabio Brunetti. Genere Commedia, Drammatico. Durata 105 minuti. Distribuito in Italia da Medusa. Trama:
Un'immagine del film La Polinesia è sotto casa
La storia di Stefano, un giovane manager che sembra aver tutto dalla vita, ma che in realtà cova dentro di sé una grande insoddisfazione legata alla futilità delle cose di cui si è circondato e dei rapporti opportunistici che ha costruito. L'incontro con due giovani surfisti in difficoltà economiche gli farà aprire gli occhi su come avrebbe davvero voluto essere. Stefano intraprenderà così una "ricerca della felicità" per ritrovare la sua vera essenza legata al rapporto profondo col mare e la natura, all'amore per un'ex compagna di liceo, alla senso di libertà che fa sentire padroni della propria vita e soprattutto alla passione mai sopita per quella tavola che solca le onde.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione] Ti sogno California [Intervista] La Polinesia è sotto casa, dal romanzo al cinema London River (2009) di Rachid Bouchareb con Brenda Blethyn, Sotigui Kouyaté, Roschdy Zem, Francis Magee, Sami Bouajila, Diveen Henry, Gurdepak Chaggar e Marc Baylis. Genere Drammatico. Durata 87 minuti. Distribuito in Italia da Bim Distribuzione. Trama:
Brenda Blethyn nel film London River
Elizabeth è vedova e ha una figlia di vent'anni che vive a Londra. Dopo aver saputo degli attentati del 7 luglio 2005, Elizabeth prova a mettersi in contatto con la ragazza, ma non ottenendo nessuna risposta da parte sua, decide di partire per Londra per mettersi alla sua ricerca. Per gli stessi motivi, dalla Francia arriva anche Ousmane, che invece è alla ricerca di suo figlio Alì. Le strade di Elizabeth e Ousmane sono destinate a incrociarsi anche se il loro rapporto non sarà facile a causa dei pregiudizi.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione] Gli ospiti in attesa Urlo (2010) di Rob Epstein e Jeffrey Friedman con James Franco, David Strathairn, Alan Alda, Jeff Daniels, Mary-Louise Parker, Paul Rudd, Todd Rotondi e Jon Prescott. Genere Drammatico. Durata 90 minuti. Distribuito in Italia da Fandango. Trama:
James Franco è Allen Ginsberg in Howl
San Francisco, 1957. L'urlo del giovane Allen Ginsberg è un capolavoro della letteratura americana che viene portato sul banco degli imputati. Il processo mette in luce temi come la definizione di osceno, i limiti della libertà di espressione e la stessa natura dell'arte. L'avvocato della difesa è Jake Ehrlich, famoso avvocato liberale delle star. Il pubblico ministero, Ralph Mcintosh, cerca di provare che l'opera è oscena, tentando allo stesso modo d'interpretarla. I testimoni dell'accusa sono un'insegnante d'inglese, che reputa il poema osceno, e un professore che ha un'idea precisa su ciò che è, o che non è, scritto bene. Dalla parte della difesa ci sono 50 intellettuali, che ricordano i meriti culturali e artistici del poema. Il giudice che presiede l'udienza è Clayton Horn, che decreta una sentenza sorprendentemente appassionata. In un'immaginifica intervista scandita da flashback, Ginsberg medita sul suo processo creativo e sulle difficoltà che ha dovuto affrontare per portare tra i lettori un poema che rappresentava un viaggio fantastico nella mente dell'artista.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Intervista] Berlino: incontro con gli autori di Howl [Recensione] L'urlo di James Franco North Face - Una storia vera (2008) di Philipp Stölzl con Benno Fürmann, Florian Lukas, Johanna Wokalek, Georg Friedrich, Simon Schwarz, Ulrich Tukur, Erwin Steinhauer e Branko Samarovski. Genere Avventura, Drammatico. Durata 121 minuti. Distribuito in Italia da Archibald Enterprise Film. Trama:
Un'immagine di North Face - Una storia vera
Essere il primo a scalare il famoso versante nord dell'Eiger è il sogno di molti alpinisti di tutta Europa nell'estate del 1936. Neanche i due alpinisti più grandi della Germania, Toni Kurz e Andi Hinterstoisser, riescono a pensare ad altro. Sono convinti che possono farcela, anche se i tentativi precedenti sono finiti in tragedia. Ad attendere coloro che arriveranno per primi in cima inoltre non c'è solo il prestigio sociale, ma anche l'oro olimpico...
Mentre si preparano ai piedi del versante nord, Toni e Andi s'imbattono inaspettatamente in Luise, una vecchia fiamma di Toni. Ora è una giornalista ed è venuta con il suo collega Arau, un sostenitore del regime, per un servizio sulla prima scalata. Toni ama ancora Luise, ma lei sembra essersi invaghita dell'affascinante Arau così lui parte sconsolato per la scalata con Andi, con alle calcagna i due austriaci Willy Angerer ed Edi Rainer. All'inizio va tutto per il meglio ed entrambe le cordate fanno un'ottima scalata. Dalla terrazza del Grand Hotel ai piedi dell'Eiger, vengono osservati da una folla rapita di fan e dalla stampa mondiale - inclusa Luise, che capisce finalmente che Toni è il suo vero, unico amore. Ma poi gli alpinisti perdono il loro vantaggio sulla montagna: Willy viene colpito in testa da alcuni massi, cambia il tempo e i quattro alpinisti sono costretti a tornare indietro. Mentre una lotta disperata per la sopravvivenza si consuma sul versante nord, Luise decide di andare ad aiutare l'uomo che ama.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione] Oltre ogni limite La strategia degli affetti (2009) di Dodo Fiori con Paolo Sassanelli, Marta Iacopini, Davide Nebbia, Nina Torresi, Joe Capalbo, Dino Abbrescia, Lucia Modugno e Remo Remotti. Genere Drammatico. Durata 80 minuti. Distribuito in Italia da Cinecittà Luce. Trama:
Paolo Sassanelli in una scena del film La strategia degli affetti
Paolo, architetto cinquantenne romano, non si riconosce nel figlio adolescente Matteo: non approva la sua mancanza di ambizione e non riuscendo a trovare un modo di comunicare con lui, tenta di imporgli i suoi valori. Matteo, in nome del bisogno di attenzioni e dell'affetto per suo padre, lo asseconda in tutto. L'imprevisto arrivo di un'estranea nella famiglia innesca una catena di eventi che conducono Matteo a scoprire i segreti dei suoi genitori e a far emergere le sue emozioni.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione] Gruppo di famiglia in una villa Il rifugio (2009) di François Ozon con Isabelle Carré, Louis-Ronan Choisy, Pierre Louis-Calixte, Melvil Poupaud, Claire Vernet, Jean-Pierre Andréani, Marie Riviere e Jérôme Kircher. Genere Drammatico. Durata 90 minuti. Distribuito in Italia da Teodora Film. Trama:
Isabelle Carré nel film Le refuge di Ozon
Mousse ha perduto il suo compagno, Louis, morto per overdose, e ha scoperto subito dopo di essere incinta. Decisa a tenere il bambino, malgrado il parere contrario di tutti quelli che la circondano, lascia Parigi per rifugiarsi in una casa sul mare e portare avanti la gravidanza. È lì che dopo qualche mese la raggiunge Paul, il fratello di Louis, rompendo l'isolamento della ragazza: tra i due si stabilirà un rapporto di grande intensità, diviso tra risentimento e attrazione.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione] La giusta distanza [Intervista] Louis-Ronan Choisy a Torino per presentare Le refuge

In sala, un weekend da 'Urlo', tra la Polinesia...
Privacy Policy