Habana Blues

2005, Drammatico

In sala: le uscite del 18 novembre

un week-end ricco di cinema: film d'autore, thriller, il documentario che ha conquistato gli USA, e le memorie 'hot' di Melissa P. Ma c'è anche spazio per gli amanti della musica e del calcio.

Ci aspetta un week-end decisamente vario e particolarmente ricco di cinema: in arrivo nelle nostre sale film d'autore, commedie, thriller, un documentario che ha conquistato gli States, le memorie 'hot' di Melissa P. e c'è anche spazio per gli amanti della musica e dello sport.
In Wolf Creek di Greg McLean - ispirato alla vera storia di Ivan Milat, il sanguinario serial killer australiano che uccise decine di autostoppisti durante gli anni '90 - si racconta la storia di due ragazze inglesi, Liz e Kristy, che si mettono in viaggio sulla costa occidentale dell'Australia, per un lungo e avventuroso itinerario in auto alla scoperta dell'outback australiano, insieme a Ben, il ragazzo di Liz. Dopo un'escursione nel Parco Nazionale di Wolf Creek, i tre ragazzi scoprono che il motore della loro auto, vecchia e di seconda mano, non si accende. E il viaggio si trasforma in un incubo.
Dai brividi di terrore del film di McLean, si passa ai brividi di freddo del documentario dell'anno: La marcia dei pinguini di Luc Jacquet, che ha conquistato il pubblico americano. Jacquet, che è un giovane biologo francese che ha passato più di un anno in Antartide, ha seguito i movimenti dei pinguini imperatori fino al loro accoppiamento invernale, ed è riuscito a raccontare una vera e propria storia d'amore.
Ancora ghiaccio e gelo in The Big White una black comedy di Mark Mylod interpretata da Robin Williams, Holly Hunter, Giovanni Ribisi, Alison Lohman e Woody Harrelson; il film racconta la storia di Paul e Margaret, che vivono in Alaska, in condizioni non proprio idilliache. Un giorno però, Paul crede di aver trovato una soluzione a tutti i loro problemi: l'uomo infatti ha trovato il cadavere di un uomo, vittima di un omicidio, e decide di farlo passare per il cadavere di suo fratello Raymond, scomparso da anni, per incassare una cospicua polizza assicurativa.

Dopo tanto freddo, tra pinguini e cadaveri congelati, nelle nostre sale arriva anche un po' di calore: basta solo decidere se lasciarsi scaldare dai ritmi di Habana Blues o dalle torride confessioni di Melissa P..
Habana Blues di Benito Zambrano, racconta la storia di due giovani musicisti cubani, Ruy e Tito, che sognano di diventare famosi e di lasciare L'Avana. Ruy vive con Caridad e i loro due figli ma stanno per lasciarsi, nonostante si amino ancora. Tito, invece, vive con sua nonna. I due amici stanno lavorando all'organizzazione del loro primo concerto importante, quando scoprono che due produttori spagnoli, stanno per arrivare a Cuba in cerca di nuovi talenti.
Particolarmente atteso è il film di Luca Guadagnino liberamente ispirato al romanzo di Melissa Panarello Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire diario particolarmente esplicito di un'adolescente che raccontava le sue esperienze sessuali e sentimentali. La protagonista del film è Melissa, una sedicenne molto insicura che un giorno scopre il sesso e ne resta fortemente delusa. Tra gli interpreti del film, la giovane spagnola Maria Valverde, Geraldine Chaplin e Claudio Santamaria.

Direttamente dal Festival di Venezia, arriva nelle nostre sale anche Mary, l'ultimo film di Abel Ferrara che racconta la storia di un regista che ha appena terminato le riprese del suo nuovo film This is my Blood, in cui interpreta il ruolo di Cristo. Al termine delle riprese però, l'attrice Marie Palesi, interprete del ruolo di Maria Maddalena, anziché rientrare con Tony a New York, decide di partire alla volta di Gerusalemme per continuare un viaggio spirituale iniziato con l'interpretazione nel film. Marie percorrerà la Via Dolorosa, entrerà nel Santo Sepolcro dove bacerà la Pietra Depositale.
Oltre al film di Ferrara, approda nelle nostre sale anche un altro film d'autore, ovvero l'ultimo film di Aleksandr Sokurov, Il sole, terzo capitolo della trilogia sul potere del regista russo dopo Moloch su Hitler e Taurus su Lenin. Il 15 agosto del '45, milioni di giapponesi, abituati a considerare il loro imperatore un dio, discendente della Dea Amaterasu, udirono per la prima volta la sua voce, quando lanciò un appello alle forze armate e al popolo perché cessassero le operazioni militari.
Ancora venti di guerra in Lord of War, ambientato verso la fine della guerra fredda. Il film, diretto da Andrew Niccol ed interpretato da Nicolas Cage, Jared Leto, Ethan Hawke e Bridget Moynahan, reacconta la storia di Yuri Orlov, un mercante di armi che lotta per essere sempre un passo avanti ad un implacabile agente dell'Interpol, ai suoi rivali in affari ed addirittura ai suoi clienti.

Arriva nelle nostre sale anche Il vento del perdono, l'ultimo film di Lasse Hallstrom. Il suo Casanova, è atteso qui da noi per metà gennaio; nel frattempo il regista svedese racconta la storia di Einar, un allevatore che ha ha chiuso le porte del suo cuore al resto del mondo. Il suo ranch è andato in rovina così come il suo matrimonio e l'unica persona che ha accesso al suo mondo di Einar è il suo amico Mitch. Finché un giorno alla fattoria arriva Jean, la nuora di Einar, insieme a sua figlia Griff, che l'uomo ritiene la vera responsabile delle sue sofferenze.
La nostra panoramica sui film in uscita si conclude con un goal: gli amanti del calcio infatti, potranno trovare di sicuro interesse il film di Danny Cannon interpretato da Kuno Becker, Goal! - Il film che racconta la storia del giovane Santiago Munez che sogna di diventare un campione di calcio. Crescendo a Los Angeles, è costretto a svolgere i lavori più umili ma la sua passione è tirare calci al pallone. Ma quando l'inglese Glen Foy, un simpatico ex calciatore e ora talent scout a tempo perso, vede Santiago durante una partita, riconosce in lui il talento di un vero campione.

In sala: le uscite del 18 novembre
Privacy Policy