Misery non deve morire

1990, Thriller

Il film più spaventoso di tutti i tempi

Secondo un sondaggio, 'L'Esorcista' è in testa, seguito da 'Shining' e 'Il silenzio degli innocenti'. Ma il personaggio più spaventoso è Freddy Krueger.

Una porta che si chiude da sola, con violenza, un letto che sobbalza come se una forza invisibile lo scrollasse violentemente, e poi lei, Regan, una ragazzina che da un giorno all'altro si trasforma in un essere immondo e subdolo, capace di levitare a mezz'aria e di torcere la testa come se nulla fosse: evidentemente queste ed altre scene sono rimaste impresse a chi ha votato L'esorcista - nel corso di un sondaggio condotto da una catena inglese di homevideo - come il film più spaventoso di tutti i tempi. Al secondo posto di questo sondaggio c'è Shining, di Stanley Kubrick ed al terzo, invece, Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme.

Se si parla, invece, del personaggio più spaventoso, al primo posto c'è Robert Englund nel ruolo del mitico Freddy Krueger, il serial killer sfigurato che infesta i sogni dei giovani abitanti di Elm Street in Nightmare - Dal profondo della notte; ma la paura è donna, e il titolo di donna più spaventosa del grande schermo se l'è aggiudicato Kathy Bates per il suo ruolo di Annie Wilkes, la fan numero uno dello scrittore Paul Sheldon in Misery non deve morire creata dalla fantasia prolifica di Stephen King.

Il film più spaventoso di tutti i tempi
Privacy Policy