Cesar 2015: un trionfo per Timbuktu. Kristen Stewart tra i premiati

Sette statuette per il film franco-mauretano anti-jihad. La Stewart prima americana a vincere come miglior attrice. Premiati anche Wenders, Xavier Dolan, Pierre Niney e Sean Penn.

Con due giorni d'anticipo rispetto agli Academy Awards, la Francia assegna i Cesar, gli Oscar francesi. A trionfare a sorpresa in sette categorie, tra cui quelle per il miglior film e per la miglior regia, è Timbuktu, pellicola franco-mauretana di Abderrahmane Sissako. Dopo aver festeggiato il trionfo, il regista partirà oggi per Los Angeles visto che la pellicola da lui diretta è in corsa per l'Oscar per il Miglior Film straniero.

Timbuktu: Ibrahim Ahmed in una scena del film

E una star di Hollywood si porta a casa un Cesar. Kristen Stewart è la miglior attrice non protagonista per i francesi, prima americana a ricevere il riconoscimento. Premiata la sua perfomance in Sils Maria di Olivier Assayas. L'attrice ha espresso il suo amore per i francesi dichiarando: "C'è un divario tra ciò che spinge le persone a fare film negli Stati Uniti e qui in Francia e io preferisco i francesi. Se una cosa non ti spaventa non merita di essere provata". La Stewart ha, inoltre omaggiato la collega Juliette Binoche aggiungendo: "Mi trovo in una stanza in cui non devo spiegare il potere di Juliette. Tutto nel film riflette la sua forza".

A sorpresa alla perfomance della Binoche e a quella di Marion Cotillard nel film dei Dardenne è stata preferita Adele Haenel, protagonista di Love at First Fight. Tra i due Yves Saint Laurent ha avuto la meglio Pierre Niney, protagonista di Yves Saint Laurent, che ha battuto Gaspard Ulliel.
Mommy di Xavier Dolan è stato premiato come miglior film straniero mentre Il Sale della Terra di Wim Wenders ha anticipato gli Oscar portandosi a casa il premio per il miglior documentario.

Momento emozionante per Marion Cotillard che ha introdotto Sean Penn, a cui è andato il Cesar alla carriera, con un lungo e commovente discorso in cui ha definito Penn "attore, regista e umanista". Sean, presente insieme alla fidanzata Charlize Theron, ha parlato del cinema francese come di un rifugio dalle pellicole commerciali di Hollywood e lo ha definito "una boccata d'aria fresca" che lo aiuta quando è soffocato dagli affari. Di seguito l'elenco dei riconoscimenti.

Miglior Film
Timbuktu

Miglior regista
Abderrahmane Sissako per Timbuktu

Miglior attrice
Adele Haenel per Love at First Fight

Miglior attrice non protagonista
Kristen Stewart per Sils Maria

Miglior attore
Pierre Niney per Yves Saint Laurent

Miglior attore non protagonista
Reda Kateb per Hippocrates

Miglior sceneggiatura originale
Abderrahmane Sissako, Kessen Tall per Timbuktu

Miglior sceneggiatura non originale
Cyril Gely, Volker Schlondorff per Diplomacy

Migliori costumi
Anais Romand per Saint Laurent

Miglior scenografia
Thierry Flamand per The Beauty and the Beast

Miglior fotografia
Sofian el Fani per Timbuktu

Miglior montaggio
Lilian Corbielle per Love at First Fight

Miglior sonoro
Philippe Welsh, Roman Dymn, Thierry Delor per Timbuktu

Miglior film animato
Minuscule

Miglior opera prima
Love at First Fight di Thomas Cailley

Miglior attrice esordiente
Louane Emera per The Belier Family

Miglior attore esordiente
Kevin Azais per Love at First Fight

Miglior musica originale
Amine Bouhafa per Timbuktu

Miglior documentario
Il sale della terra di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado

Miglior film straniero
Mommy di Xavier Dolan

Cesar alla carriera
Sean Penn

Médaille d'or de l'Académie des arts et techniques du cinéma
Luc Besson

Cesar 2015: un trionfo per Timbuktu. Kristen...
Privacy Policy