Louisiana

2015, Documentario

Cannes 2015: Italia protagonista con Louisiana di Roberto Minervini

In una giornata contraddistinta da una programmazione molto internazionale, il nostro cinema è ancora in primo piano grazie al documentario proposto nella sezione Un certain regard.

Dopo la giornata che ha visto protagonista, ancora una volta, il cinema italiano con Youth - La giovinezza, di Paolo Sorrentino, il Festival di Cannes non smette di esplorare il mondo del cinema spaziando tra nazioni e tematiche di ogni tipo.
In concorso, nella giornata di mercoledì, arrivano quindi The Assassin , firmato da Hou Hsiao-Hsien, ambientato nel periodo della dinastian Tang e con protagonista una giovane donna che viene allenata da una suora taoista per diventare un'assassina senza scrupoli.

Spazio poi, sempre in concorso, a un'opera francese che affronta la complicata situazione dello Sri Lanka, Dheepan di Jacques Audiard in cui, per sfuggire alla guerra civile, un ex soldato, una giovane donna e una ragazzina fingono di essere una famiglia e arrivano a Parigi, dove iniziano a costruire insieme una famiglia.
Proiezione speciale, invece, per Oka (Our House) di Souleymane Cissé, dedicato alla casa e alla nazione dell'artista, il Mali.

Grazie a Roberto Minervini e al suo Louisiana, anche la sezione Un Certain Regard dà spazio ai filmmaker italiani. Il lungometraggio racconta uno spaccato della realtà dell'America contemporanea, mostrando una parte della società che spesso rimane invece nascosta.
Ben diversa l'atmosfera che anima The Treasure di Corneliu Porumboiu in cui un giovane trentenne, senza troppe aspirazioni e con il mito di Robin Hood, viene a sapere che nel giardino della casa dei suoi nonni è sepolto un tesoro, notizia che dà il via a un weekend molto particolare.

Il cinema orientale è protagonista anche nella programmazione della Quinzaine des Réalisateurs con Yakuza Apocalypse: The Great War of the Underworld, diretto da Takashi Miike che porta nelle sale la storia di un leggendario capo yakuza che si rivela essere un vampiro e, prima di essere ucciso, trasforma il suo subalterno in una creatura in grado di vendicarlo.
Ben più realistica e drammatica la seconda proposta della sezione: The Here After, in cui un giovane ritorna nel paese in cui ha ucciso la sua ragazza, omicidio per cui ha scontato una pena in carcere, suscitando l'ira dei residenti.

Si ritorna infine a Parigi, in una zona degradata della città, con Learn By Heart (Settimana della Critica): la storia di un adolescente dal futuro molto promettente messo a rischio da un evento inaspettato che lo spinge a legarsi a persone senza scrupoli.

Per non perdere nessuna novità sul Festival di Cannes 2015 continuate a seguirci su Twitter, Facebook e non perdete di vista il nostro speciale Cannes 2015 dedicato all'evento, costantemente aggiornato con news, approfondimenti, foto e video.

Cannes 2015: Italia protagonista con Louisiana di...
Cannes 2015
News Film Foto Video
Youth: Paolo Sorrentino ci racconta il suo film dal sapore internazionale
Youth: la giovinezza è domani
Privacy Policy