Batman: The Killing Joke

2016, Animazione

Batman: The Killing Joke - La nuova Batgirl al centro di una polemica

Dopo l'anteprima mondiale che si è svolta al Comic-Con di San Diego sono emerse alcune critiche alle scelte degli autori e dei produttori.

Il lungometraggio Batman: The Killing Joke è al centro di una polemica per il modo in cui viene ritratto sul grande schermo il personaggio di Barbara Gordon.
Già prima dell'anteprima mondiale in programma al Comic-Con di San Diego, le indiscrezioni che parlavano di un cambiamento rispetto alla graphic novel originale, che mostrava un rapporto diverso tra Barbara Gordon/Batgirl e Batman, avevano suscitato perplessità e critiche. Nelle pagine dell'opera originale, pubblicata nel 1988, di Alan Moore e dell'artista Brian Bolland il Joker paralizza Barbara sparandole dopo poche pagine della storia. Nell'adattamento cinematografico la giovane è invece presente per circa 20 minuti e viene mostrata mentre combatte il crimine e affronta dei sentimenti conflittuali nei confronti del suo rapporto con Batman, riflettendo se sia il caso di ritirarsi dall'azione. Dopo uno scambio molto acceso causato dalla scelta di toglierle un caso, Batgirl bacia Batman e si fa intuire che i due hanno un rapporto sessuale non mostrato sullo schermo.

Leggi la recensione: Batman: The Killing Joke, un regalo controverso per i fan

Durante la proiezione molti spettatori hanno applaudito ma successivamente un fan ha chiesto perché si era deciso di concedere più spazio al personaggio femminile solo per dare ancora maggior peso nella trama ai personaggi maschili. Lo sceneggiatore Brian Azzarello ha quindi risposto sostenendo che Barbara è più forte degli uomini che fanno parte della sua vita, controllandoli. Il fan ha però replicato, mentre si allontanava dal microfono, "Sì, usando il sesso e poi struggendosi per Bruce!", portando Azzarello a chiedere in modo colorito di avere il coraggio di ripetere le sue affermazioni in modo che le sue parole fossero udibili a tutti.

Altre persone hanno quindi partecipato alla discussione, commentando che gli autori hanno solo aggiunto una scena di sesso e lo struggimento di Batgirl nei confronti di Bruce. Azzarello ha respinto le accuse sostenendo che il personaggio femminile è in crisi a causa della violenza. Il produttore Bruce Timm ha ammesso che la situazione è complicata e si è cercato di mostrare all'inizio della storia che entrambi i personaggi compiono molti errori e la situazione in un certo senso cresce di intensità perché Batman reagisce in modo eccessivo e, di conseguenza, lo fa anche Batgirl, dando vita a una reazione molto umana. L'eroe compie inoltre molti errori nel rapporto con Barbara ma tra i due, secondo Timm, c'è dell'attrazione anche nei fumetti e nello show con Adam West.
Il produttore ha inoltre sottolineato che insieme a Brian ha trovato affascinante esplorare gli aspetti più umani della storia.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Batman: The Killing Joke - La nuova Batgirl al...
Lego Batman: il trailer presentato al Comic-Con
L’uomo, la maschera e il simbolo: diamo i voti ai Batman cinematografici
Privacy Policy