Gravity

2013, Fantascienza

Alfonso Cuarón vince il DGA 2014

Il regista di Gravity è il primo messicano a ricevere il premio della Guild dei registi di Hollywood. Premiata anche l'egiziana Jehane Noujaim per The Square, mentre in ambito TV s'impongono Steven Soderbergh, Vince Gilligan e Beth McCarthy-Miller.

Questa bella Oscar Race prosegue secondo copione, almeno per quanto concerne le previsioni della vigilia: Alfonso Cuarón, che era favorito dopo il Golden Globe registico tributatogli per Gravity, è stato insignito questa notte del prestigioso Directors Guild Award, il premio annuale del sindacato dei registi hollywoodiani.
Non si tratta di un'indicazione particolarmente utile per "predire" gli Oscar che saranno consegnati tra più di un mese, il 2 marzo: la vittoria di Cuarón avvalora l'ipotesi ormai diffusissima dello "split", che vorrebbe l'Academy of Motion Picture Arts and Science intenzionata a dargli l'Oscar per la regia premiando però 12 anni schiavo come miglior film.

Accanto al brillante messicano, il DGA ha premiato per il docmentario The Square la sorprendente regista egiziana Jehane Noujaim; in ambito televisivo, Steven Soderbergh ha trionfato per il TV movie biografico Dietro i candelabri, Vince Gilligan per l'episodio finale di Breaking Bad Felina, Beth McCarthy-Miller per gli episodi Hogcock! e Last Lunch di 30 Rock.

DGA 2014: tutti i vincitori


Alfonso Cuarón vince il DGA 2014
Privacy Policy