Ma che bella sorpresa

2014, Commedia

3.1
Ma che bella sorpresa (2014)
Genere
Commedia
Durata
Regista
Uscita ITA

Guido è un romantico sognatore e professore di letteratura al liceo, la cui vita va in pezzi quando la sua compagna lo lascia per un altro uomo. Paolo, suo ex-studente ora insegnante di educazione fisica, tenta di aiutarlo a riprendersi. Poi arriva Silvia una nuova vicina di casa, bellissima, sportiva, sensuale e molto romantica. Ma la donna perfetta non esiste ed è con questa cruda ma sacrosanta verità che tutti dovranno fare i conti, specialmente Guido, che sembra invece ignorare l'unica donna 'vera' di questa storia, la bellissima Giada.



#MaCheBellaSorpresa l'amore di un uomo ferito per la “donna ideale”. Spunto interessante, ma risultato esile.
Perché ci piace
  • Lo spunto di partenza è interessante, pur se mutuato da un'altra pellicola.
  • L'affiatamento tra Claudio Bisio e Frank Matano è sicuramente buono, e dà luogo a sketch gustosi.
  • Indovinata la scelta di Pozzetto e della Vanoni, nei panni dei due genitori del protagonista.
Cosa non va
  • Il film è in sé una commedia anonima, esile, che spreca il potenziale del soggetto in quella che appare come una serie disunita di sketch.
  • La natura “territoriale” del soggetto (protagonista milanese trapiantato al sud), e gli stereotipi che ne derivano, sanno decisamente di cliché.

Le vostre recensioni