Henry - Pioggia di sangue - curiosità

1986, Thriller

3.5
Curiosità e citazioni

Citazioni


  • se tu sparassi sempre alla testa con una 45 ogni volta che devi uccidere qualcuno, diventa una specie di film. Ma se uno lo strangoli, uno lo sgozzi, uno lo fai a pezzi, la polizia non saprebbe più cosa fare, pensa che siano state quattro persone diverse. E' uno schema fisso.

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Le riprese del film si sono svolte nel periodo 01 Ottobre 1985 - 01 Novembre 1985 in USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Chicago, Illinois, USA
    Downtown, Chicago, Illinois, USA
    Lower Wacker Drive, Downtown, Chicago, Illinois, USA
    Northbrook, Illinois, USA

    ● ● ●
  • Il sequel di Henry, pioggia di sangue - Del film Henry - pioggia di sangue è stato realizzato un sequel dal titolo Henry: Portrait of a Serial Killer, Part 2. Il ruolo dello psicopatico protagonista, nel secondo film è interpretato da Neil Giuntoli e non più da Michael Rooker.

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 16 mm. Proiettato in: 35 mm. Rapporto immagine: 1,37 : 1. Colore: a colori. Formato audio: Dolby. Lingua originale: inglese.

    ● ● ●
  • Henry e i 'rimorsi' di Nanni Moretti - Nel film Caro Diario Nanni Moretti contesta con tagliente ironia una recensione positiva di Henry - pioggia di sangue, che ha appena visto al cinema: "Ma chi scrive queste cose non è che la sera, magari prima di addormentarsi, ha un momento di rimorso?"

    ● ● ●
  • Henry, Otis e il loro Re - Nel film Henry - pioggia di sangue, il film che si vede nel televisore, prima che Otis lo spacchi sulla testa di un ricettatore, è Becket e il suo Re, interpretato da Richard Burton e Peter O'Toole negli anni '60.

    ● ● ●
  • Ritardi - Quattro settimane di riprese per realizzare il film, ma ben quattro anni in attesa di essere distribuito a causa di intralci contrattuali.

    ● ● ●
  • Ispirato ad una storia vera - Ispirato ad una storia vera, quella del serial killer Henry Lee Lucas che fu arrestato nel giugno 1983 e confessò ben 360 delitti, il film è diventato un cult ed è stato invitato a tantissimi festival 'di genere' tra cui quello di Avoriaz.