Headhunters - curiosità

2011, Azione

3.5
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - La data di uscita originale di Headhunters è: 15 Marzo 2012 (Germania).
    Le riprese del film si sono svolte in Norvegia.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Nittedal, Norvegia
    Oslo, Norvegia
    Skøyen, Oslo, Norvegia
    Uranienborg, Oslo, Norvegia

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm.
    Proiettato in: 35 mm (anamorfico) e D-Cinema.
    Rapporto immagine: 2,35 : 1.
    Colore: a colori.
    Formato audio: Dolby Digital.
    Lingua originale: norvegese, danese, russo e inglese.

    ● ● ●
  • Gemelli 'di peso' - Una delle scelte più difficili per il cast del film Headhunters è stata quella per i gemelli Monsen. Servivano, infatti, due attori che, oltre a essere ovviamente molto somiglianti, pesassero entrambi più di 220 libbre. Alla fine, la scelta è andata sui due fratelli Lars Skramstad Johnsen e Gunnar Skramstad Johnsen.

    ● ● ●
  • Una distribuzione imponente - Dopo la sua uscita in patria, il film Headhunters è stato venduto all'estero in oltre 50 paesi: un record per una pellicola norvegese.

    ● ● ●
  • Un cacciatore di teste citazionista - Nel film Headhunters è presente più di un riferimento alla saga Millennium ispirata ai libri di Stieg Larsson. Tra questi, è da segnalare la scena in cui il personaggio di Diana guarda in televisione il secondo episodio della saga, La ragazza che giocava con il fuoco. Inoltre, alcune scene aeree non incluse nel montaggio di Uomini che odiano le donne sono state inserite nel film: tra queste, la scena di un'automobile (poi modificata elettronicamente per somigliare a quella del protagonista) che attraversa un ponte.

    ● ● ●
  • Il remake di Hodejegerne - Del film Headhunters (Hodejegerne, 2011) è stato annunciato un remake per il 2013.

    ● ● ●
  • Courmayeur Noir 2011 - Inserito nella selezione ufficiale dell'edizione 2011 del Courmayeur Noir In Festival.

    ● ● ●
  • Locarno 2011 - Proiettato nella sezione "Piazza Grande" al Festival Internazionale del Film Locarno (2011).