Fuocoammare

2016, Documentario

2.9
Fuocoammare (2016)
Genere
Documentario
Durata
Regista
Uscita ITA

Gianfranco Rosi torna dietro la macchina da presa per documentare la vita sull'isola di Lampedusa, il confine più simbolico d’Europa, tra le vicende di chi sull'isola ci abita da sempre, i lampedusani, e chi ci arriva per andare altrove, i migranti.



#Rosi colpisce ancora nel segno con #Fuocoammare: la sua è un’opera insieme tragica, commovente e piena di vita
Perché ci piace
  • La notevole capacità di far emergere con tatto e semplicità l’umanità dei vari protagonisti, soprattutto quando si mostra la quotidianità dei lampedusani.
  • L’efficace commistione di toni divertenti e ironici e passaggi fortemente drammatici.
  • Come nel precedente Sacro Gra, anche qui alcuni momenti della realtà quotidiana si fanno fortemente simbolici (l’occhio pigro del bambino, le immagini in cui si segue sott’acqua il sommozzatore).
  • La messa in scena di Gianfranco Rosi è elegante ed estremamente suggestiva.
Cosa non va
  • Qualcuno potrebbe non condividere l’idea di dare molto più spazio alle storie degli abitanti di Lampedusa rispetto a quelle dei migranti.

Le vostre recensioni