Oscar 2017: tutte le nomination, tra i candidati anche Fuocoammare!

Ecco l'elenco completo delle candidature degli 89° Academy Awards. Nella categoria dei migliori documentari c'è anche Fuocoammare di Gianfranco Rosi. La La Land eguaglia il record di nomination di Titanic e di Eva contro Eva.

I presentatori d'eccezione Brie Larson, Jennifer Hudson, Emmanuel Lubezki, Ken Watanabe e Jason Reitman, in compagnia della presidente dell'Academy Cheryl Boone Isaacs, hanno annunciato in live streaming la lista delle nomination agli 89simi Academy Awards.

Leggi anche: Oscar 2017: il record di La La Land e il nostro commento alle nomination

Una buona notizia per l'Italia, esclusa dalla cinquina per il miglior film straniero, arriva dalla categoria dedicata ai documentari, dove campeggia un film importante (e spalleggiato dall'indomita Meryl Streep) come Fuocoammare di Gianfranco Rosi, che dovrà però vedersela con il favorito O.J.: Made in America per la statuetta.

Sono nove i film che conquistano la nomination più prestigiosa, accanto al frontrunner da record La La Land, che conquista 14 nomination in totale (raggiungendo il record assoluto di Titanic e Eva contro Eva) infatti, trovano spazio Arrival, Barriere, Hacksaw Ridge, Hell or High Water, Il diritto di contare, Lion, Manchester by the Sea e Moonlight.

Per quanto riguarda gli attori protagonisti, non ci sono vere sorprese, anche se soprattutto Andrew Garfield e Viggo Mortensen, ma anche il romantico Ryan Gosling di La La Land, saranno felici di vedere i loro nomi accanto a quelli dei favoriti Casey Affleck e Denzel Washington.

Tra gli attori non protagonisti notiamo invece come l'Academy cambi rotta rispetto ai Golden Globes, con Michael Shannon candidato per Animali notturni al posto del collega Aaron Taylor Johnson.

Per quanto riguarda le signore, arriva una sorpresa, anche se non è uno shock assoluto perché Ruth Negga, soave e magnifica in Loving, è stata ricordata da molte associazioni di critici e nominata ai Golden Globe. Peccato solo che abbia preso il posto di Amy Adams, protagonista di quell'Arrival che tra l'altro ha spiccato molti consensi (con otto nomination affianca Moonlight nella tally) ed è candidato anche come Miglior film.

Tutto come nelle provisioni per le non protagoniste, con ben tre attrici black (finalmente) accando alle nivee Nicole Kidman e Michelle Williams: Viola Davis per Barriere, Naomie Harris per Moonlight e Octavia Spencer per Il diritto di contare.

Altra categoria di una certa caratura è quella dedicata alla regia, in cui accanto ai registi dei tre frontrunner La La Land, Moonlight e Manchester by the Sea ci sono Mel Gibson per La battaglia di Hacksaw Ridge e Denis Villeneuve per Arrival.

Quello che davvero nessuno si aspettava? Le due nomination di Passengers, un film accolto con scarso entusiasmo un po' da tutti, e quella a 13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi di Michael Bay.

Infine, ci piace ricordare anche la ventunesima nomination di carriera per il più grande "perdente" degli Oscar, Kevin O'Connell, candidato quest'anno per il sonoro deLa battaglia di Hacksaw Ridge; difficile che quest'anno, con un avversario come La La Land, riesca a spezzare la maledizione, ma, come dicono i saggi, finché c'è vita c'è speranza.
Nel frattempo, l'appuntamento con la serata di gala per la consegna degli Academy Awards è per il prossimo 26 febbraio.

Di seguito l'elenco delle nomination agli 89esimi Academy Awards.

Oscar 2017: lista nomination


La cerimonia di consegna delle prestigiose statuette si terrà il 26 febbraio a Los Angeles e sarà trasmessa in diretta dalla ABC. Presentatore di questa edizione sarà il mattatore Jimmy Kimmel, qui la suo debutto nel ruolo di maestro delle cerimonie dell'Academy.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Oscar 2017: tutte le nomination, tra i candidati...
Oscar 2017
News Nomination Foto Video
Corsa all’Oscar 2017: la nostra lista aggiornata dei favoriti nelle categorie principali
Da La La Land a Moonlight, come le sorprese dei Golden Globe influiranno sulla corsa agli Oscar?
Privacy Policy