Due vite per caso

2010, Drammatico

2.5
Due vite per caso (2010)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

Matteo Carli è un ragazzo 24enne che vive con disagio una stagione di scelte cruciali: il mondo cerca di fargli credere che tutto per lui sia possibile, mentre il destino, o la società, o il caso finiscono per decidere inesorabilmente al posto suo. Matteo vive in una società che prepara i ragazzi alla vita adulta, senza dar poi loro la possibilità di essere messi alla prova; che guarda ai giovani con sufficienza, con sospetto. La gioventù viene considerata un difetto, se non una vera e propria colpa. Matteo aspetta, alternandosi tra speranza e frustrazione, che qualcosa arrivi a rivoluzionare lo stato delle cose. Sembra che l'attesa (vana?) sia diventata ormai una quarta, nuova, frustrante dimensione temporale, affiancatasi alle classiche tre conosciute (passato, presente e futuro). E da qui nasce la rabbia di Matteo, un ragazzo che "è tutta la vita che aspetta", che prende sempre una direzione o un'altra non perché realmente motivato, ma solo per dare una sterzata, forzare una scelta, "provare a vedere com'è". Una "vita per caso", appunto, come quella di tanti suoi coetanei, che si trascina senza mete, obiettivi, sogni. L'energia di Matteo, la sua voglia di fare, si trasformano in rancore, in frustrazione, che prendono vie di sfogo imprevedibili e, come succede molte volte a quell'età, sbagliate. E a volte un raptus di rabbia o di follia, un fatale istante di black out della mente può condurre a tragiche casualità... Liberamente ispirato ai fatti del G8 di Genova.

Le vostre recensioni