Le ultime 56 ore

2010, Drammatico

Al cinema, un folle weekend con Draquila e l'Aiuto Vampiro

L'attualità e il passato del nostro Paese, sono al centro del nuovo weekend di cinema, tra il documentario d'inchiesta della Guzzanti e 'Fratelli d'Italia' di Claudio Giovannesi. Toni diversi e scelte narrative differenti invece per Le ultime 56 ore di Fragasso. Il 7 maggio nelle sale arrivano anche Notte folle a Manhattan, Puzzole alla riscossa e il romantico Dear John.

Dall'11 settembre alla Guerra in Kosovo, fino al Terremoto in Abruzzo e il G8 di Genova: questo weekend, alcuni nuovi film in uscita hanno come scenario (o ispirazione) eventi più o meno recenti che hanno fatto la storia, mentre altri ne fanno il tema principale per un focus o un'inchiesta. Il romantico Dear John si svolge alla vigilia dell'attentato al World Trade Center del 2001, mentre Le ultime 56 ore, abbracciando il genere action, torna sulla questione dei militari italiani colpiti da leucemia dopo essere entrati in contatto con l'uranio impoverito nelle zone di guerra del Kosovo. Più diretto invece, il documentario di Sabina Guzzanti dedicato al post-terremoto in Abruzzo, che si affianca a Fratelli d'Italia, altro documentario di Claudio Giovannesi che affronta il tema dell'integrazione. Non mancheranno poi titoli di puro disimpegno, non vincolati a questioni di attualità, come Notte folle a Manhattan e Puzzole alla riscossa, e un nuovo tassello del recente filone vampiresco come Aiuto Vampiro.

Con Dear John, lo scrittore Nicholas Sparks torna nelle nostre sale a pochi giorni dall'uscita di The Last Song, con Miley Cyrus per una nuova storia che farà tirare fuori i fazzoletti alle inguaribili romantiche. Diretto da Lasse Hallström e interpretato da Channing Tatum e Amanda Seyfried, il film racconta la storia di John Tyree, un ragazzo dalla personalità tormentata, che è cresciuto senza madre e ha un rapporto non facile con suo padre. Decide di arruolarsi nell'esercito americano, viene mandato in Europa e quando torna a casa per una licenza, incontra Savannah Curtis, studentessa modello molto diversa da lui, con la quale nasce una storia d'amore. Dopo l'attentato dell'11 settembre 2001, John parte per il Medioriente, per missioni sempre più pericolose, ma resta in contatto epistolare con Savannah. (Leggi la recensione del film)

Si cambia registro - restando in ambito "bellico" - con Le ultime 56 ore, ultimo film di Claudio Fragasso che vede protagonisti Barbora Bobulova, Gianmarco Tognazzi, Luca Lionello, Primo Reggiani, Luigi Maria Burruano, Francesco Venditti, Nicole Murgia, David Coco e Libero De Rienzo. E' la storia di due uomini, il commissario Manfredi e il colonnello dell'esercito Moresco, che si ritrovano a combattere in maniera diversa contro un male come la leucemia. Manfredi è un 'negoziatore' e sua moglie attende un trapianto di midollo che potrebbe salvarle la vita. Moresco invece ha combattuto in Kosovo con i suoi commilitoni e ha visto morire uno dei suoi migliori amici dopo il ferimento al fronte e una successiva malattia. Le istituzioni ignorano tutte le denunce dei militari e dei medici che imputano le gravi forme tumorali di cui sono rimasti vittime all'esposizione prolungata a scorie radioattive come l'uranio impoverito, materiale con cui sono costruite armi e munizioni in alcuni paesi e tale indifferenza costringe i due protagonisti a una scelta difficile. (Leggi la recensione del film e l'intervista agli autori e al cast)
Ancora cinema italiano con Due vite per caso, diretto da Alessandro Aronadio e ispirato ai fatti del G8 di Genova che racconta di Matteo Carli, un giovane che vive con difficoltà una stagione di scelte cruciali e il cui disagio si sviluppa su una vita che si trascina senza mete, obiettivi e sogni, trasformandosi in rancore. Tra gli interpreti della pellicola di Aronadio, Isabella Ragonese, Lorenzo Balducci, Sarah Felberbaum, Ivan Franek, Rocco Papaleo e Monica Scattini. Leggi la nostra recensione del film, l'intervista esclusiva ad Aronadio rilasciata alla vigilia del Festival di Berlino, l'intervista a Isabella Aragonese e il nostro incontro con l'autore e il cast.

Primo piano di Masha Carbonetti dal film Fratelli d'Italia
Dalla fiction si passa al documentario con Claudio Giovannesi e Sabina Guzzanti. Giovannesi è l'autore di Fratelli d'Italia, focus su tre adolescenti stranieri - o meglio, italiani di seconda generazione - che frequentano lo stesso istituto tecnico di Ostia e si offrono alla cinepresa senza alcun filtro, con le loro aspirazioni, frustrazioni, ironia e rabbia. Alin ha 17 anni, è rumeno ma vive in Italia da quattro anni e ha un rapporto difficile con i compagni di classe e la professoressa d'italiano. Masha è bielorussa, ha 18 anni ed è stata adottata da una famiglia italiana, ma vorrebbe tornare in Bielorussia per ritrovare il fratello. Nader ha 16 anni, ha origini egiziane, ma è nato a Roma. E' fidanzato con una ragazza italiana, ma il rapporto è ostacolato dai suoi genitori. (Leggi l'intervista a Giovannesi e ai protagonisti)
Per quanto riguarda la Guzzanti invece, l'attrice torna dietro la macchina da presa con Draquila - L'italia che trema, un documentario che tra qualche giorno sarà presentato anche al Festival di Cannes. Si tratta di un'inchiesta incentrata sul post-terremoto in Abruzzo, girato poco tempo dopo il G8, tra le testimonianze degli aquilani, e i vergognosi scandali legati alla ricostruzione. (Leggi la recensione di Draquila)

Dai vampiri che infestano la nostra realtà, si passa a quelli del freak show diretto da Paul Weitz, Aiuto Vampiro, interpretato da John C. Reilly, Josh Hutcherson, Chris Massoglia e Patrick Fugit. Protagonista della storia è il sedicenne Darren, che insieme al suo migliore amico Steve, si reca a vedere lo spettacolo di un misterioso circo itinerante che vede tra i performer anche il vampiro Larten Crepsley. Steve, che è esperto di vampiri, lo riconosce e gli chiede di trasformarlo in un succhiasangue, ma Larten oppone un secco rifiuto e preferisce invece vampirizzare Darren, del quale sarà il mentore. (Leggi la recensione della pellicola)

Brendan Fraser alle prese con un tenero animaletto mozzafiato nel film Puzzole alla riscossa
In arrivo anche due commedie americane che giocano tutto sull'imprevisto, anche se in contesti diversi: Puzzole alla riscossa e Notte folle a Manhattan. Nel primo film, Brendan Fraser è Dan Sanders, che si è appena trasferito da Chicago fin nei boschi dell'Oregon con la sua famiglia per seguire il suo nuovo lavoro, che è quello di supervisionare la costruzione di un centro residenziale 'presumibilmente ecocompatibile'. Convinto che il suo unico problema sarà aiutare moglie e figlio ad ambientarsi, Dan non ha fatto i conti con gli animali del posto, che hanno capito le sue intenzioni e sono determinati a difendere il loro habitat da speculazioni edilizie. Sarà dura per Dan riuscire a fronteggiare un vero e proprio assedio sia fisico che psicologico. Accanto al protagonista, tra gli altri interpreti, figura anche Brooke Shields. (Leggi la recensione del film)
Dal verde dell'Oregon si approda a Manhattan dove si svolge la folle notte di Steve Carell e Tina Fey. I due comici interpretano una coppia di coniugi innamorata che vive nella provincia del New Jersey, e tenta di sfuggire alla routine concedendosi una serata settimanale alla Teaneck Tavern. Anche al ristorante però, si ritrovano a parlare di ciò che succede a casa. A quel punto, Phil decide di cambiare locale e di portare Claire in uno dei ristoranti più cool di Manhattan. Sprovvisti di prenotazione, i due decidono di rubare il tavolo ad una coppia che non si è presentata, i Tripplehorn. E sarà proprio questo "scambio di persona" a movimentare la serata, e per davvero! Accanto ai due protagonisti, nel cast del film di Shawn Levy figurano Mark Wahlberg, James Franco, Kristen Wiig, Mila Kunis, Mark Ruffalo, Leighton Meester e Ray Liotta. (Leggi la recensione del film, la nostra intervista esclusiva a Steve Carell e il nostro editoriale dedicato al duo Carell-Fey.)

In conclusione segnaliamo l'uscita di Christine Cristina, diretto da Stefania Sandrelli e Giovanni Soldati. Si tratta di una biopic della poetessa italiana Cristina da Pizzano, cresciuta a Parigi alla corte di Carlo V nel periodo di passaggio dal Medioevo all'Umanesimo, che divenne una delle donne più importanti del tempo in Francia. Dopo essere precipitata da una condizione agiata nella miseria più nera, con due figli piccoli da allevare, Cristina fu costretta a lottare contro la fame, la paura e la disperazione e inaspettatamente ci riuscì grazie al suo talento poetico. Nel ruolo della protagonista, la Sandrelli ha voluto sua figlia Amanda, la quale è affiancata da un cast formato da Alessio Boni, Alessandro Haber, Paola Tiziana Cruciani e Blas Roca-Rey. (Leggi la recensione del film e l'intervista al cast e all'autrice)

Draquila - L'italia che trema - Trailer

Al cinema, un folle weekend con Draquila e...
Privacy Policy