Incontri d'amore

2005, Commedia

Incontro sull'amore con Sabine Azéma

Sabine Azéma, protagonista di Incontri d'amore in questi giorni nelle sale, incontra la stampa romana.

Massimo Borriello

Sabine Azéma, a Roma per presentare Incontri d'amore, film presentato allo scorso festival di Cannes e diretto dai fratelli Arnaud e Jean-Marie Larrieu, incontra la stampa per parlare di amore e scambi di coppia, temi principali della storia di cui è protagonista insieme a Daniel Auteil.

Signora Azéma, perché ha scelto di interpretare questo film?

Sabine Azéma: Non sono io a scegliere i film, sono i registi che mi scelgono. Io posso dire solo sì o no e quando accetto dico sì al regista che mi ha proposto quella parte, prima ancora di accettare la storia. Era un po' che avevo adocchiato questi registi. Mi incuriosiva la loro attenzione per la natura ed ero molto eccitata all'idea di lavorare immersa in essa. Ho trascorso tre mesi a girare nel verde, in alleanza con la natura, ed è stata un'esperienza meravigliosa.

Cosa ha pensato dopo aver letto la storia?

Sabine Azéma: Sono stata molto contenta perché trovo che sia un magnifico inno alla sensualità, ai corpi, un grazie alla vita, una storia di persone banali, piccoli borghesi che un giorno lasciano perdere i propri abiti e si lasciano trasportare dal ritmo della natura. Non è un film il cui slogan può essere "viva lo scambismo", non si vuole dare alcun giudizio, ma semplicemente raccontare una storia che i registi hanno sentito da un'amica.

Cosa pensa lei della pratica dello scambismo?

Sabine Azéma: In Francia si parla molto di scambismo, che è una parola che non piace molto, ma lo scambio di coppia è un fenomeno che sembra andare molto di moda negli ultimi tempi. La sessualità è qualcosa di complesso, ma molto attraente, ognuno la vive come meglio crede ed è giusto così. C'è quest'idea dell'amore unico, che duri per sempre, ma la realtà è che ogni giorno ci troviamo di fronte altri corpi e siamo quindi sottoposti a continue tentazioni. Nessuno può pensare che la vita possa essere vissuta sempre in maniera rigida e trovo che le situazioni inattese vadano affrontate con serenità e dolcezza.

Perciò lei comprende i protagonisti del film?

Sabine Azéma: Loro sono una vera coppia per la vita, una vita che sembra piatta, ma nella quale, ad un certo punto, capita quella situazione piccante a smuoverla. Non so se la loro è una grande storia d'amore, ma so che è una storia vera e che staranno insieme per sempre. Non litigano mai, non c'è gelosia, è una coppia tranquilla che nulla può turbare e queste nuove sensazioni che vivono non possono che rafforzare il loro rapporto.

Quali sono i suoi progetti futuri?

Sabine Azéma: Ho appena terminato di girare un film di Alain Resnais, con Pierre Arditi,André Dussollier e Laura Morante, un film per il quale, al contrario di questo, ho lavorato per mesi in un interno.

Incontro sull'amore con Sabine Azéma
Privacy Policy