Babylon A.D.

2008, Azione

Babylon A.D.: l'apocalisse alle porte

Il prossimo autunno uscirà nelle sale il nuovo film di Mathieu Kassovitz, un action-movie ambientato in un futuro post-bellico, nella quale Vin Diesel si troverà a percorrere un lungo viaggio pieno di misteri dalla Russia a New York.

Dopo un lungo periodo di gestazione e gli imprevisti durante le riprese sta per arrivare sul grande schermo il blockbuster Babylon A.D., il nuovo action movie con Vin Diesel. Il regista francese Mathieu Kassovitz ha impegnato per anni tutte le proprie energie in questa sfida, sfruttando addirittura l'esperienza di Munich, dove ha accettato di apparire in veste di attore per osservare il metodo di lavoro di Steven Spielberg, studiarne a fondo l'approccio con la materia filmica e utilizzare le competenze acquisite sul set per il suo colossal. Babylon A.D. è stato prodotto dalla compagnia di produzione dello stesso Kassovitz, la MNP Enterprise, e cofinanziato da Twentieth Century Fox. Il budget complessivo della pellicola si aggira sui 60 milioni di dollari, investimento necessario per gli effetti speciali in grado di ricostruire le ambientazioni dell'universo post apocalittico in cui si muovono i personaggi che popolano il film.

Babylon A.D. è un thriller sci-fi ambientato nel futuro , dallo stile a metà tra I figli degli uomini e Matrix. Il protagonista è il mercenario Hugo Cornélius Toorop, che nel 2013 sopravvive pattugliando i confini dell'Asia e uccidendo uomini su commissione, finché non viene arruolato dalla mafia siberiana per scortare una misteriosa giovane donna dalla Russia a New York. Ben presto questa missione si rivelerà piena di segreti e di spettacolari imprevisti.

Il film è ispirato a Babylon Babies, romanzo dello scrittore di culto Maurice G. Dantec. Autore di discussi noir (i più noti La sirena rossa e Le radici del male), Dantec è divenuto celebre per l'immagine cupa (capelli spettinati, occhiali scuri portati in ogni occasione e a qualsiasi ora) che lo ha reso, nel bene e nel male, un personaggio. Nato in una famiglia di militanti comunisti, in esilio volontario con la moglie e la figlia in Quebec dal 1998 per le sue convinzioni politiche, l'autore di Babylon Babies si è guadagnato la fama di scrittore maledetto sia per i suoi romanzi ambientati in universi allucinati e feroci, sia per la sua personalità camaleontica, che lo ha visto passare dalla scena electro-pop alla letteratura cyberpunk fino all'invenzione del neo-polar ed alla recente conversione religiosa.

Mathieu Kassovitz che, oltre a dirigere e produrre, è anche autore della sceneggiatura insieme al collega Eric Besnard, ha scelto di realizzare il film in lingua inglese proprio in virtù della natura della storia. Il tutto con la benedizione di Dantec che ama proclamarsi "scrittore americano di lingua francese". All'inizio il protagonista doveva essere l'amico fraterno del regista, l'attore francese Vincent Cassel, ma in seguito la scelta è caduta sulla star americana re dell'action movie Vin Diesel, reduce dal precedente successo nella pellicola sci-fi Pitch Black .

Vin Diesel e Mélanie Thierry in una scena del film Babylon A.D.
Numerosi i problemi generati dalla scelta delle location a causa della mancanza di neve nel Centro Europa (gran parte delle riprese sono state effettuate nella Repubblica Ceka, nei Barrandov Studios di Praga) che hanno costretto la produzione a girare alcune scene del film in Svezia, causando ulteriori ritardi oltre ad un consistente aumento dei costi. Superati i problemi produttivi, la lavorazione è finalmente giunta al termine e Babylon A.D. promette di essere a tutti gli effetti un cult capace di proporre una lucida riflessione sul caotico futuro che attende l'umanità tra scontri e combattimenti, con scene di alta tensione ed effetti speciali a profusione.

Oltre a Vin Diesel, fanno parte del cast di Babylon A.D. la bella Mélanie Thierry, già vista ne La leggenda del pianista sull'oceano di Giuseppe Tornatore, la star malese Michelle Yeoh, nei panni di una suora che insieme a Toorop vigila sul viaggio di Aurora, un irriconoscibile Gérard Depardieu che interpreta il crudele boss mafioso Gorsky, Charlotte Rampling e Lambert Wilson.

La soundtrack di Babylon A.D. è stata curata con particolare attenzione ed è in linea con gli influssi musicali dello stesso Dantec, ex musicista e debitore, nel ritmo della propria scrittura, a band quali Portishead, Prodigy, Aphex Twins, Massive Attack e Garbage. Le musiche, composte Atli Örvarsson, sono state eseguite dagli Achozen, band formatasi dall'unione di Shavo Odadjian (D.J. e bassista dei System of a Down) e The RZA, e rappresentano la perfetta fusione tra l'energia tipica dell'hip-hop e la fluidità della musica classica, creando un panorama sonoro inusuale che funge da commento alle spettacolari immagini del film.

A dimostrazione della cura maniacale del regista di ogni dettaglio, l'artista americano Khem Caigan ha disegnato il sigillo che compare tatuato sul lato destro del collo di Toorop, un emblema originariamente apparso nello Schlangekraft Necronomicon nel 1977, testo satanico celebre nei primi anni ottanta.

La release americana di Babylon A.D., è prevista per il 29 agosto mentre gli spettatori italiani dovranno attendere il 3 ottobre per potersi gustare il colossal fantascientifico sul grande schermo.

Babylon A.D.: l'apocalisse alle porte
Privacy Policy